Sorgente del vino Live, i vini che rispettano l’ambiente

I vini biologici di “Sorgente del vino Live”, la manifestazione che si terrà a Piacenza dal 9 all’11 febbraio, territorio e sapori a fare da palscoscenico

0

Sorgente del vino Live, il salone dei vini naturali, torna a Piacenza dal 9 all’11 febbraio. Arrivata all’11° edizione, è l’appuntamento con i vini nati dal rispetto per la terra, per le tradizioni e per le persone. Centocinquanta vignaioli che hanno scelto l’agricoltura biologica e biodinamica in vigna e metodi di vinificazione tradizionali in cantina per portare in tavola vini unici e irripetibili.

Tre giorni di festa, lavoro, assaggi, degustazioni e approfondimenti. La manifestazione nasce in risposta al crescente interesse degli italiani verso i vini naturali. Sempre più persone, infatti, scelgono di portare in tavola vini buoni per il palato e rispettosi dell’ambiente.

I vini naturali non solo nascono da un’agricoltura biologica ma seguono in cantina metodologie di lavorazione sostenibili, ad esempio, lasciando che le vinificazioni avvengano con i lieviti indigeni dell’uva senza utilizzare lieviti selezionati. Un processo naturale che parte dalla vigna ed arriva in cantina.

Vini di tradizione e di territorio, quindi, frutto del lavoro di piccoli produttori che coltivano le uve in agricoltura biologica o biodinamica, che faranno assaggiare il frutto del proprio lavoro a tutti gli appassionati e ai consumatori più curiosi.

Sorgente del vino Live, un viaggio attraverso i territori

Un viaggio attraverso profumi e sapori, territorio dopo territorio, per riscoprire quell’Italia ricca di differenze, di sapori autentici e di tradizioni vitali e ben radicate, che ancora resiste alle tentazioni dell’omologazione. “Il vino naturale – racconta Barbara Pulliero presidente dell’associazione Echofficine che organizza l’evento – è il risultato di un lavoro paziente e attento ai processi che avvengono spontaneamente durante la fermentazione dell’uva e la sua trasformazione in vino. I vignaioli naturali hanno ritrovato quei saperi antichi, precedenti all’industrializzazione del vino, che permettono loro di arrivare a ottimi vini senza aggiunte di prodotti chimici e interventi tecnologici in cantina”.

Quest’anno il terroir d’eccellenza, ospite d’onore della kermesse, sarà la Liguria, la terra stretta tra il mare e i monti e così ricca di sapori e tradizioni che i suoi abitanti hanno saputo conservare e valorizzare. Una striscia di terra che offre una grande varietà di sapori legati di volta in volta ai monti dell’entroterra o al mare e che dal punto di vista enologico ci regala diverse raffinatezze.

Sorgente del vino Live, i vini che rispettano l’ambiente

Vini prodotti da vigneti situati su pendici o su terrazze affacciate sul mare, da dove il vignaiolo ligure è abituato a strappare i frutti che vuole raccogliere. Durante la tre giorni, accanto ai vini, si potranno assaggiare e acquistare prodotti genuini, lavorati da artigiani: dall’olio al miele, dal formaggio alla pasta. Il programma prevede inoltre degustazioni tematiche e momenti di approfondimento per comprendere e assaporare nella loro pienezza questi vini e avvicinarsi così alla cultura da cui nascono, cercando di capire meglio il terroir da cui provengono.

La manifestazione si aprirà sabato 9 febbraio e proseguirà fino a lunedì 11, giornata in cui si terrà il convegno di Vitivinicoltura Biodinamica Moderna dedicato al rame in vigna e nel vino. Un momento di riflessione all’indomani della decisione presa dalla Commissione Europea di ridurre i quantitativi di rame utilizzabili in agricoltura biologica a 4 kg all’anno calcolati sulla media di sette anni.

Una decisione che rende necessario un confronto sull’utilizzo del rame e la normativa che lo regolamenta, tra quanti, agricoltori, ricercatori, tecnici, a monte e a valle della filiera agricola, si confrontano quotidianamente con la necessità di trovare un giusto equilibrio tra le necessità economiche e quelle ambientali.

“Sorgente del vino live” si presenta come un vero e proprio salotto dove degustare prodotti di qualità ma anche confrontarsi sul futuro della viticoltura biologica. Un momento di condivisione dove la terra, le tradizioni e l’ambiente, sono gli ospiti d’onore. Per maggiori informazioni sull’evento si può consultare  www.sorgentedelvinolive.org.

Lascia una risposta