sabato, Marzo 2, 2024

Rome 11°C

A Roma inaugurato il presepe della biodiversità

A Roma inaugurato il presepe della biodiversità
A Roma inaugurato il presepe della biodiversità, foto per gentile concessione dell'Ufficio Stampa

Utilizzati solo materiali naturali e di riciclo. Il presepe della biodiversità è presso il Giardino delle Emozioni e Villaggio delle Farfalle, progetto vincitore della categoria Bene Comune del Premio Roma Best Practices Award, in via Gaverina.

L’Associazione Il Mio Amico Albero – ODV, nasce dalla passione di cittadini accomunati dalla sensibilità e dall’interesse verso le tematiche ambientali e sociali ed in particolare nella tutela del patrimonio naturale che offre la città di Roma.

Al centro delle diverse attività, nel corso dell’anno, la salvaguardia del paesaggio e delle caratteristiche naturali del territorio, con l’obiettivo di implementare politiche di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici finalizzate all’aumento della resilienza urbana rispetto alle emergenze climatiche in atto.

L’ultima idea: dare vita ad un presepe che fosse simbolo della biodiversità

La scenografia del presepe è creata con casette nido e mangiatoie per uccelli, bug hotel per insetti e bat box per pipistrelli. Il Paesaggio è realizzato valorizzando le erbe spontanee presenti e i cespugli messi a dimora per gli impollinatori, aggiungendo elementi naturali come sabbia, pietrisco e corteccia di pino.

Per i personaggi si è scelta la pietra naturale, pezzi differenti per dinamicità ed espressione, a rappresentare la natività, i magi, i pastorelli e il gregge.

Un’opera per porre l’attenzione sulla flora e la fauna selvatica romana

L’associazione Il Mio Amico Albero – ODV che si occupa di tutela e salvaguardia degli ambienti naturali e progetti di restauro arboreo del territorio, ha ideato e realizzato quest’opera per celebrare anche durante le feste natalizie l’importanza della flora e fauna selvatica romana.

Ponendo così l’accento sull’elevato numero di specie vegetali, di insetti, di vertebrati e in particolare di uccelli che la capitale ospita. Questi ultimi, a Roma più che altrove trovano condizioni favorevoli per la riproduzione, la sosta durante le migrazioni e lo svernamento.

Non manca anche l’albero di Natale sostenibile

Come da tradizione natalizia preparato anche l’albero di Natale, decorato all’insegna della sostenibilità, della responsabilità e della partecipazione. Gli addobbi, tutti riciclati, sono arrivati grazie al passaparola nel quartiere e altri frutto della creatività dei volontari che da vecchi bidoni per bagnare gli alberi hanno creato api, farfalle, coccinelle e ghiande da appendere ai rami.

L’albero, dono di Sandro e Luigina storici vivaisti del quartiere, è un abete in vaso con radice piantato a terra subito dopo la befana.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter