Gli acari della polvere, cinque rimedi naturali per contrastarli

È impossibile sconfiggere del tutto gli acari della polvere, ma è possibile contenerne la proliferazione. Vivono nella polvere, infestando materassi, cuscini, lenzuola e molti tipi di tessuto. Gp News vi suggerisce cinque i rimedi naturali contro questi microrganismi, che causano prurito, allergie e altri sintomi

0

Questi parassiti proliferano nelle nostre case che, grazie al riscaldamento e alla presenza di letti, cuscini, divani e peluche. Gli acari, infatti, vivono bene in alte temperature (sopra i 20° C) e negli ambienti umidi. Quando si crea la condensa sui vetri, quello è un cattivo segno, perché vuole dire che c’è eccessiva umidità e gli acari si troveranno a proprio agio.
Il problema per gli esseri umani sono le feci degli acari, che contengono allergeni molto irritanti.

Chi sono gli Acari?

Gli acari sono fra gli esseri viventi più antichi sulla terra, sono piccoli artropodi, appartenenti a diverse specie. Le specie che sono correlate all’asma sono collettivamente chiamate “acari della polvere di casa”, poiché hanno il loro habitat permanente nell’ambiente domestico.
Che la polvere di casa contenesse allergeni che causano l’asma fu suggerito per la prima volta nel 1921. Tuttavia, la relazione fra acari ed allergia alla polvere di casa venne stabilita in modo definitivo solo nel periodo dal 1962 al 1969 grazie agli studi di Voorhorst, Spieksma-Boezeman M.I.A. e Spieksman F.Th.M.

I 5 rimedi naturali contro gli acari:

  1. Oli essenziali

  2. Bicarbonato di sodio

  3. La forza del vapore

  4. Bustine del tè

  5. Il sole e aria

1. Olio essenziale di lavanda
Miscelare l’olio essenziale di lavanda con dell’acqua e spruzzare il prodotto su lenzuola, materassi, divani e cuscini, non tralasciando le stesse federe, fondamentali per un riposo salutare.
La lavanda ha potenti proprietà antibatteriche, ideale per prevenire la diffusione degli acari della polvere. Per un uso corretto e un’ottima pulizia delle superfici è consigliabile spruzzare il prodotto ogni mattina, magari mentre si fanno arieggiare gli ambienti.

Anche l’olio di tea tree e l’olio di neem (bastano 4-5 spruzzi al giorno in ogni stanza).

2. Bicarbonato di sodio
Ormai, si conoscono ampiamente gli usi del bicarbonato di sodio, ottimo alleato in casa, spargete tre cucchiai di bicarbonato sulle superfici in questione e lasciate agire il tutto per due ore circa per, poi, passare l’aspirapolvere e rimuovere il tutto. Creare una soluzione fatta di acqua, bicarbonato e succo di limone, nella quale immergere i tessuti da trattare.

Sono diverse le ricerche scientifiche che hanno dimostrato come i cristalli del bicarbonato abbiano un’azione che impedisce lo sviluppo di questi parassiti. Spargendo il bicarbonato di sodio sulle zone da trattare si ha, infatti, una riduzione degli acari fino al 79 per cento in 1 ora e del ben 100 per cento in 2 ore, riducendone anche le uova.

3. La forza del vapore
Con il vaporizzatore è possibile igienizzare gli ambienti in poche e semplici mosse. Questo metodo, grazie al calore prodotto, si rivela funzionale ed efficiente e può essere adottato per la pulizia di varie superfici come letti, materassi, piumoni, divani e mobili. Sarà proprio l’alta temperatura a favorire l’eliminazione degli acari della polvere in pochi minuti.

4. Bustine del tè
Inserire 2 bustine da tè e acqua tiepida in un contenitore spray. Lasciare per qualche minuto le bustine nel flacone, nebulizzare il liquido che ne deriva sul materasso e sui cuscini, quindi lasciar asciugare il tutto, meglio se alla luce del sole. Le bustine di tè possono essere utilizzate anche all’interno dell’aspirapolvere, regno degli acari: aspirate una bustina di tè bagnata e lasciatela agire per almeno due settimane.

5. Il sole e l’aria fresca
I due metodi naturali per eccellenza

Dopo avere lavato i vari tessuti di casa come copridivani, lenzuola, coperte, federe o tende metterli ad asciugare al sole. Con questo semplice accorgimento si ridurrà l’umidità dai tessuti perché l’umidità permette il proliferare di piccoli acari e virus che, per l’appunto, l’elevate temperature e il calore del sole sconfiggono: la temperatura ideale in casa è quella tra i 19 e i 22 gradi, con un tasso di umidità che non deve superare il 50 per cento.
Aria fresca, areare bene gli ambienti per abbassare il tasso di umidità nelle stanze. L’umidità permette il proliferare di piccoli acari e virus che, per l’appunto, l’elevate temperature e il calore del sole sconfiggono: la temperatura ideale in casa è quella tra i 19 e i 22 gradi, con un tasso di umidità che non deve superare il 50 per cento.

Prevenzione ambientale per affrontare l’allergia agli acari o l’allergia alla polvere

• Aerare gli ambienti per eliminare la polvere
• Deumidificare l’ambiente con condizionatore o deumidificatore per ridurre l’umidità
• Evitare di stendere i panni in casa che aumentano il grado di umidità
• Mantenere una temperatura ragionevole tra i 18 e i 21° soprattutto nella camera da letto
• Quando possibile esporre coperte, materassi e cuscini alla luce del sole che è in grado di uccidere gli acari della polvere
• Pulire costantemente utilizzando un panno umido che possa raccogliere gran parte della polvere senza sollevarla;
• Evitare di lasciare in giro oggetti che tendono a raccogliere la polvere come abiti e peluches
• Evitare moquette e divani imbottiti
• Attenzione anche alle tende che dovranno essere facilmente lavabili
• Preferire un arredamento semplice e facile da pulire
• Lavare lenzuola, tende e cuscini frequentemente a 60º per uccidere gli acari della polvere presenti

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta