lunedì, Giugno 27, 2022
38.4 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroEventi e IniziativeEuro e Lira, le celebrazioni ufficiali delle monete con Mara Venier a...

Euro e Lira, le celebrazioni ufficiali delle monete con Mara Venier a Roma

La conduttrice tv sarà madrina d’eccezione dell’evento che si svolgerà lunedì 28 febbraio a Fontana di Trevi

Cultura, economia, società, arte e costume in una moneta vent’anni dopo

Vent’anni dopo l’ingresso dell’euro cresce l’attesa per l’inaugurazione delle “Celebrazioni ufficiali della Lira italiana e l’Euro” con una madrina d’eccezione: Mara Venier.

La popolare conduttrice televisiva di “Domenica In” aprirà l’evento lunedì 28 febbraio, ore 12.00 a Roma, dove i turisti da sempre effettuavano il simbolico lancio di vecchie monete in Lire nella storica Fontana di Trevi, ripetendo il gesto di Alberto Sordi nella stessa data di esattamente vent’anni fa.

Euro e Lira, le celebrazioni ufficiali delle monete con Mara Venier a Roma
Euro e Lira, le celebrazioni ufficiali delle monete con Mara Venier a Roma

Mara Venier, veneziana di nascita e romana di adozione, rappresenta il simbolo di un gemellaggio ideale tra le città di Roma e Venezia, dove nel 1472 venne coniata la prima Lira della storia italiana.

Dopo vent’anni la Fontana più famosa al mondo è ancora protagonista delle “Celebrazioni Ufficiali della Lira e dell’Euro”, manifestazione ideata dal giornalista e docente dell’Unimeier Sandro Sassoli, promossa da AEREC – Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali – con l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, del Comune di Venezia “Celebrazioni 1600 anni”.

Euro e Lira, le celebrazioni ufficiali delle monete con Mara Venier a Roma
Euro

Anche Papa Francesco ha ricordato la Lira con una simpatica citazione – “cento lire, cento preghiere” al termine del suo recente intervento in una trasmissione tv, segno che la nostra “vecchia” Lira è ancora viva nell’immaginario collettivo.

Ci sarà anche la partecipazione di Don Pietro Sigurani, “sacerdote degli ultimi”, a cui l’AEREC, nella mission di charity, devolve contributi per la sua instancabile opera a favore dei bisognosi. Un lancio della moneta che ricorda quello dell’ultimo G20, quando i leader mondiali si recarono il 31 ottobre 2021 alla Fontana di Trevi per omaggiare la tradizione del lancio di monete con una storica foto.

Solo che stavolta sarà il “lancio degli ultimi” di Don Pietro Sigurani, il quale si augura che dalla Fontana di Trevi possa nascere una “sorgente di dignità” per chi vive in condizioni disagiat.

Testimonianze d’eccellenza, da Alberto Sordi a Piero Angela, i testimonial della lira

Venti anni fa il testimonial fu Alberto Sordi, che in quella occasione si commosse ascoltando le note di “Se potessi avere 1000 lire al mese…” suonate dalla banda dell’Arma dei Carabinieri. Sordi, gettando in acqua le ultime monete in lire, ebbe a dire: “Bella e dovuta cerimonia, andrebbe fatta ogni anno perché la Lira lo merita proprio”.

Oltre ad Alberto Sordi le scorse edizioni delle Celebrazioni hanno vantato testimonianze d’eccellenza di personaggi di alto profilo e notorietà, tra cui Bruno Vespa, Piero Angela, Giorgio Armani, Elettra Marconi, Sophia Loren, le indimenticabili Rita Levi Montalcini e Lina Wertmuller, e poi di Albert Beck presidente della World Money Fair di Berlino e della prof.ssa Laura Cretara, prima donna incisore al mondo e autrice delle più importanti monete.

In una piazza di Fontana di Trevi trasformata in un teatro a cielo aperto, verranno lanciati gruppi di palloncini con il tricolore e l’azzurro della UE, contenenti i messaggi scritti dai bambini di tante scuole italiane, tra cui Piemonte, Lazio, Puglia e Veneto.

Mara Venier: “Da Roma a Venezia, la bella storia della Lira e dell’Euro che vola in alto per raggiungere tutta l’Italia”.
Sandro Sassoli, con accanto Laura Cretara, ricorda le parole di Sofia Loren: “Il mio cuore e i miei pensieri vanno alla Lira. Però, viva anche l’Euro e un’Europa sempre più unita!”
Igor Righetti ricorda suo cugino, Alberto Sordi: “La Lira è l’Italia, La Lira siamo noi. Rimarrà sempre nel mio cuore, e andrebbe ricordata ogni anno”.
Don Pietro Sigurani: “I soldi non faranno la felicità, ma possono dare tanto aiuto e conforto ai più bisognosi”.
Ernesto Carpintieri, presidente AEREC, legge il pensiero di una bambina di 11 anni: “Lira, le nostre radici; Euro, il nostro presente e futuro”.

Oltre alla partecipazione di una delegazione proveniente da Soave, importante comune del veronese, composta dal Sindaco Gaetano Tebaldi e da altri esponenti della giunta, si aggiunge anche il Consigliere di Maggioranza della Regione Veneto, Stefano Valdegamberi, storico del territorio e delle sue tradizioni.

La presenza di Valdegamberi e di Tebaldi è riferita al fatto che Soave erigerà quest’anno un grande Monumento alla Lira Tron, la prima lira della storia italiana, realizzato con il particolare e pregiato marmo giallo di Lessinia, di cui Valdegamberi è stato promotore e sostenitore.

Alla manifestazione che celebra i 20 anni dal passaggio dalla Lira all’Euro partecipano anche gli studenti di tante scuole d’Italia, tra cui Piemonte, Puglia, Lazio e Veneto.
Attraverso le scuole di diverso grado di istruzione è stato proposto un tema specifico sul ricordo della Lira e l’introduzione dell’Euro, chiedendo le testimonianze di genitori e nonni.

Altri significativi eventi celebrativi sono in preparazione a Soave, dove si erigerà un monumento alla Lira Tron, Rapallo e Rieti, già sede del monumento alla Lira inaugurato il 1° marzo 2003 da Sophia Loren.

INFORMAZIONI
UFFICIO STAMPA | Rossana Tosto |+ 39 333.4044306 | redazione@rossanatosto.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI