L’itinerario della bellezza, tra arte, storia, natura ed enogastronomia

“La bellezza salverà il mondo” e Confcommercio Marche Nord ne è convinta! Proprio per questo ha ideato il progetto “L’itinerario della bellezza” in rete con otto comuni della provincia di Pesaro Urbino. Un progetto finalizzato alla promozione e alla valorizzazione dell’immenso patrimonio artistico, storico, ambientale ed enogastronomico della provincia

0

Se come diceva Dostoevskij, che “la bellezza salverà il mondo”, allora è proprio su quest’ultima che dobbiamo puntare. Bellezza che di certo non manca al nostro Paese, ma che troppo spesso dimentichiamo d’avere o trascuriamo, dandola per scontata.

Una bellezza che invece andrebbe riscoperta e valorizzata sempre di più nel suo originario valore per poi esser sempre più apprezzata dagli stessi italiani e da tutti i turisti stranieri, provenienti dalle varie parti del mondo e alla ricerca di tali peculiari bellezze.

Confcommercio Marche Nord l’ha capito bene e su questo, punta tutto quanto. In rete con otto comuni da Urbino, Pesaro, Gradara, Pergola, Mondavio, Fossombrone, Sant’Angelo in Vado e Colli al Metauro, Confcommercio ha ideato “l’itinerario della bellezza” il progetto che vuole valorizzare e promuovere l’immenso patrimonio artistico, storico, ambientale ed enogastronomico della provincia di Pesaro Urbino.

L’itinerario della bellezza, tra arte, storia, natura ed enogastronomia

La prima edizione parte nel 2018 con i comuni di Pergola, Sant’Angelo di Vado, Urbino, Fossombrone e Mondavio, ma una volta visto l’enorme successo e il contributo dato allo sviluppo turistico del territorio,  quest’anno, per la seconda edizione, si aggiungono tre meravigliose perle come Gradara, Pesaro e Colli al Metauro che delineano la versione definitiva dell’itinerario.

Promuovere la bellezza del territorio

“Itinerari della bellezza” è una interessante idea di comunicazione e promozione turistica. Il turista potrà vivere un’esperienza unica grazie anche ad itinerari artistici, culturali, eventi e musica con i quali verrà accolto e accompagnato.

Lo scopo è quello di incentivare la promozione del territorio assicurando una permanenza davvero ricca e affascinante per il visitatore non solo straniero, ma per lo stesso italiano che non conosce ancora tante delle mille sfaccettature del proprio Paese.

L’itinerario della bellezza, tra arte, storia, natura ed enogastronomia

Un modello di sviluppo economico sostenibile che Confcommercio Marche Nord vuole portare avanti con determinazione, avendo compreso nel corso degli anni che è quello giusto e che può portare dei risultati fondamentali.  “Otto comuni – sottolinea l’ideatore del progetto, il direttore Amerigo Varotti – che hanno condiviso con noi la volontà di puntare con decisione al turismo per uno sviluppo economico sostenibile e compatibile con l’unicità del territorio. Perché questo è veramente il luogo della bellezza! E, se è vero, come scrisse Dostoevskij che la bellezza salverà il mondo, il soggiorno, il ‘viaggio’ in questo territorio renderà sicuramente più bella ed armoniosa la nostra vita”.

L’ideatore del progetto Itinerari della bellezza, Amerigo Varotti

Bellezza, itinerari in otto comuni

Così otto Comuni e un’associazione di categoria, fanno rete, dunque, per promuovere tra i territori più belli e affascinanti d’Italia. Urbino, patrimonio dell’Umanità per l’Unesco e città natale di Raffaello, in cui si potrà anche ammirare l’Oratorio di San Giovanni, soprannominata da alcuni la “piccola cappella Sistina, gioiello pittorico dei due fratelli Lorenzo e Jacopo Salimbeni; Pesaro, città creativa della musica Unesco e patria di Rossini; Pergola che vanta tra le più sensazionali scoperte archeologiche del secolo scorso come i Bronzi dorati; ancora, Sant’Angelo in Vado con la Domus del Mito, residenza gentilizia di epoca romana del I secolo d.C..

Troviamo poi, in questo itinerario, tra i Borghi più belli d’Italia, dalle città medievali di Gradara, Borgo dei Borghi 2018 con la sua rocca nella quale si consumò l’amore fra Paolo e Francesca, Mondavio con la Rocca Roveresca di Giorgio Martini, piccolo capolavoro dell’architettura militare del Rinascimento, ma anche l’elegante Teatro Apollo; o Pergola, conosciuta anche come “pergoletta Santa” per le tante stupende chiese che spiccano nel suo centro storico. Ci si sposta poi da una vallata all’altra: dal Forum Sempronii, l’attuale Fossombrone che è culla di storia, arte, cultura e una natura fantastica, ma anche Colli al Metauro, un microcosmo caratterizzato da rocche e borghi murati, affascinanti palazzi e campagne riccamente coltivate.

Un viaggio tra mare, dolci colline, borghi e città medievali, rocche, castelli, aree archeologiche, musei, pinacoteche e teatri storici ma anche un ambiente incontaminato dove è possibile scoprire paesaggi “rinascimentali” dipinti dai grandi maestri dell’arte come Piero della Francesca e Leonardo Da Vinci, nella Gioconda.

Bontà enogastronomiche

Tuttavia, la bellezza non finisce qui se la si intende a 360°. Il tour si svolgerà anche tra le prelibatezze enogastronomiche. Basterà pensare al tartufo, ai vini doc, il visciolato ma anche il farro, l’olio, casciotta e crescia sfogliata. Insomma, tra le migliori prelibatezze premiate e apprezzate in tutto il mondo, un territorio che viene promosso nelle più importanti fiere internazionali dalla Cina alla Russia, fino ad arrivare in Canada.

I “bellissimi 8” non potevano quindi, che diventare i protagonisti di una meravigliosa e ricca pubblicazione in due lingue, con informazioni davvero dettagliate e straordinarie foto oltre che con un video che Confcommercio farà conoscere ad ogni latitudine.

Un progetto che punta sulla bellezza a 360° e allo stesso modo vuole sfruttare tutte le potenzialità del turismo, un turismo di qualità, capace di soddisfare in tutto e per tutto i visitatori con le più svariate esigenze. Se è proprio la bellezza che salverà il mondo, allora noi dobbiamo salvaguardare e valorizzare la nostra stessa bellezza.

INFO: www.ascompesaro.it; www.lemarchediurbino.it.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta