sabato, Luglio 13, 2024

Rome 33°C

La giostra si ferma a 30 metri d’altezza, persone a testa in giù per mezz’ora – Video

(Adnkronos) – Ventotto persone sono rimaste appese a testa in già per quasi mezz'ora in una giostra che si è improvvisamente bloccata all'Oaks Amusement Park nel sud-est di Portland (Oregon), nel primo giorno di apertura stagionale del parco.  Secondo quanto hanno riferito in un post su X i gestori, durante una corsa l'"AtmosFEAR si è fermata in posizione apicale mentre stava ruotando di 360 gradi, lasciando sospesi 28 persone a testa in giù" a 30 metri di altezza. Ci sono voluti circa 25 minuti prima che i vigili del Fuoco di Portland e gli ingegneri del parco riuscissero ad abbassare manualmente la giostra. Non sono stati segnalati feriti, ma il parco ha affermato che una persona con condizioni mediche preesistenti è stata portata in ospedale per ulteriori valutazioni. La causa dell'interruzione della corsa non è chiara, ma i funzionari dicono che la corsa sarà chiusa fino a nuovo avviso.    “Mi fa male tutta la vescica. Stavo trattenendo il vomito. Le mie gambe mi stanno uccidendo", ha detto Daniel Allen, una delle persone rimaste sospese che ha definito la dura prova di 25 minuti "semplicemente pazzesca". Alcuni adolescenti rimasti bloccati hanno raccontato a KOIN 6 News che essere sospesi in aria in quel modo li ha fatti riflettere sulla vita. "Le persone che pregavano Dio, urlavano per la propria vita, vomitavano, svenivano, era brutto", ha detto Jordan Harding.  Oaks Park ha rilasciato una dichiarazione sull'incidente: “Intorno alle 2:55 di questo pomeriggio, la corsa AtmosFEAR si è fermata nella posizione di apice mentre operava nell'impostazione a 360 gradi, sospendendo 28 persone a testa in giù. Il personale di Oaks Park ha immediatamente avviato le procedure di emergenza e chiamato i servizi di emergenza. I soccorritori sono arrivati intorno alle 15:20. Nel giro di pochi minuti, l'Oaks Park Maintenance ha riportato i passeggeri sani e salvi a terra, dove i medici erano in attesa per valutare la loro salute.  L'AtmosFEAR è in funzione dal 2021 e fino ad oggi ha funzionato senza incidenti. La corsa resterà chiusa fino a nuova comunicazione. Oaks Park Management è stato immediatamente in contatto con il produttore e lavorerà sia con il produttore che con gli ispettori statali per identificare la causa dell'interruzione. Desideriamo esprimere il nostro più profondo apprezzamento ai primi soccorritori e al nostro staff per aver agito tempestivamente, portando a un risultato positivo, e al resto degli ospiti del parco che hanno seguito rapidamente le indicazioni per lasciare il parco per far posto ai soccorritori. Soprattutto, siamo grati che tutti siano al sicuro e con le loro famiglie".  —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter