sabato, Dicembre 10, 2022
15.7 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroEventi e IniziativeLe meraviglie del fare, alla scoperta del territorio attraverso il mondo dell’artigianato

Le meraviglie del fare, alla scoperta del territorio attraverso il mondo dell’artigianato

Il Museo dell’Energia Idroelettrica di Cedegolo, e la Fondazione Musil organizzano la mostra evento Meraviglie del fare. Storie di Artigiani, Territorio e Saper Fare in Valle Camonica, nata nel solco del progetto Segno Artigiano. Fino al 6 ottobre 2019

La valorizzazione turistica del territorio passa anche attraverso un nuovo modello di sviluppo che ha per protagonisti gli artigiani e le micro e piccole imprese, cuore pulsante dell’economia camuna. Il saper fare manuale è  al centro del calendario estivo. Generazioni a confronto dove la tradizione si unisce all’innovazione ma anche tanto cinema, musica e giochi.

La mostra

Venti gli appuntamenti previsti. Negli ampi spazi museali si alternano 8 installazioni inedite e site specifici che raccontano il lavoro artigiano, storie di uomini e territorio, di tecniche e materiali, di tradizione e innovazione.

Ponte di Legno: i manufatti d’arte, installazioni di design e il prezioso intaglio ligneo di Antonio e Pietro Sandrini; Bienno: la Scuola di fucina con la forgiatura e la lavorazione con il maglio ad acqua; Malonno: Associazione Coda di Lana di Loritto con la lavorazione della lana; Monno: tecnica di tessitura dei pezzotti di Gina Melotti; Braone: con la tradizione dei “pica prede” e la scalpellatura della pietra di Stefano Cocchi; Darfo: la bottega organara di Gianluca Chiminelli; Angolo Terme: con la soffiatura del vetro di Soffieria Artigiana di Anfurro. Infine, al Crea Concrete Design di Darfo Boario, protagonista di un innovativo stampaggio del cemento per il design più contemporaneo.

La collezione di design FUORI.GIOCO by Segno Artigiano. Le opere di Boccalini “La ragione nelle mani”, per la prima volta esposte in terra camuna, mettono in luce alcune pratiche artigianali, tipiche del territorio, che rischiano ogni giorno di scomparire. Tante le attività alternative: Cineforum, attività esperienziali, talks e tanto altro. Per i più piccoli in calendario facili laboratori artigianali e un’area giochi dove imparare divertendosi.

Le Meraviglie del Fare, tre gli appuntamenti

  1. A Cerveno (Via Crucis), oltre alla valorizzazione di un’opera di sicuro livello nazionale, dovuta a Beniamino Simoni (1712-1787), eccezionale caso di incontro tra arte e artigianato, cultura alta e popolare, si rifletterà sul mecenatismo in campo culturale e artistico.
  2. A Breno la giornata è dedicata a Ermanno Olmi, ultimo maestro di una stagione straordinaria del cinema italiano, legato in modo forte alla Valle Camonica e allo stesso Museo dell’Energia Idroelettrica.
  3. A Cedegolo,  insieme a Confartigianato, un confronto sul futuro della professione, sulle opportunità per un sistema di qualità e all’altezza della sfida 4.0.

Cosa è il progetto Segno Artigiano?

Segno Artigiano nasce per far conoscere e promuovere la grande tradizione artigiana della Valle Camonica. Una tradizione che fonda le sue radici già in epoca preistorica come testimoniano le numerose immagini incise sulle rocce raffiguranti carri, armi, arnesi di vita quotidiana, magli al lavoro. Parliamo di una valle alpina dalle origini antiche da sempre luogo privilegiato di passaggi e scambi, e lo spirito di comunità messo alla prova dal mutare costante e inarrestabile dei bisogni.

Un progetto partecipato, voluto da enti, istituzioni, associazioni di categoria per rappresentare questa autentica comunità del fare, che esprime il desiderio di innovare, e di stare dentro i grandi cambiamenti del mondo contemporaneo.

Fonte e credits:

Il programma completo dell’evento Meraviglie del fare. Storie di Artigiani, Territorio e Saper Fare in Valle Camonica. Meraviglie del fare è un progetto di SEGNO ARTIGIANO. Le mostre e il ricco programma di eventi estivi sono promossi da: Sistema Musil (Museo dell’Industria e del Lavoro) di Brescia e Distretto Culturale di Valle Camonica. Curatela di Whomade (Edoardo Perri e Dario Riva).

Per la realizzazione dell’intero progetto si ringraziano:
Camera di Commercio di Brescia, Confartigianato, Cassa Padana e La Compagnia della stampa.
Per il patrocinio e il sostegno: Provincia di Brescia e Comune di Cedegolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img
spot_img

I PIù LETTI