lunedì, Luglio 22, 2024

Rome 31°C

Liguria ancora leader Bandiere Blu 2023, in Italia arrivano a 226 con 16 in più

Liguria ancora leader Bandiere Blu 2023, in Italia arrivano a 226 con 16 in più
Foto di Dominika Kukułka da Pixabay

Sono 458 le spiagge comprese nei 226 comuni e 84 approdi turisti che hanno ottenuto il riconoscimento internazionale della FEE.

Sono 226 le località italiane marine e lacustri che hanno ottenuto il riconoscimento di Bandiera Blu nel 2023 per la qualità del loro ambiente, 16 in più rispetto ai 210 dello scorso anno: 17 sono i nuovi ingressi, 1 il Comune non confermato.

I 226 Comuni italiani corrispondono a circa l’11% delle spiagge premiate a livello mondiale. Oltre ai comuni anche 84 approdi turistici potranno fregiarsi, in questa trentasettesima edizione, del riconoscimento Bandiera Blu 2023.      

Le Bandiere Blu 2023 sono state assegnate dalla Foundation for Environmental Education (FEE), la ong con sede centrale a Copenaghen in Danimarca, attualmente presente in 81 Paesi nei cinque Continenti. 

Il riconoscimento è stato assegnato ai Comuni rivieraschi e agli approdi turistici e annunciate questa mattina alla presenza dei sindaci, nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi a Roma presso la sede del CNR, per la trentasettesima edizione.

È intervenuta all’annuncio delle Bandiere Blu 2023 il Ministro del Turismo Daniela Santanchè.

Bandiere Blu 2023, le new entry

Le new entry di quest’anno sono:

Catanzaro (Calabria)

Rocca Imperiale (Calabria)

San Mauro Cilento (Campania)

Gatteo (Emilia Romagna)

Laigueglia (Liguria)

Sori (Liguria)

Sirmione (Lombardia)

Toscano Maderno (Lombardia)

Porto San Giorgio (Marche)

Termoli (Molise)

San Maurizio D’Opaglio (Piemonte)

Verbania (Piemonte)

Gallipoli (Puglia)

Isole Tremiti (Puglia)

Leporano (Puglia)

Vieste (Puglia)

Orbetello (Toscana)

COMUNI NON RICONFERMATI

Cattolica (Emilia Romagna)

Le Bandiere Blu regione per regione

La Liguria segna 2 nuovi ingressi e raggiunge 34 località, la Puglia sale a 22 riconoscimenti con 4 nuovi Comuni. Seguono con 19 Bandiere: la Campania e la Toscana, entrambe con un nuovo ingresso; la Calabria con due nuove Bandiere Blu. Le Marche salgono a 18, con un nuovo ingresso. La Sardegna conferma le sue 15 località, l’Abruzzo resta a 14, la Sicilia a 11, il Lazio a 10. Rimangono invariate anche le 10 bandiere del Trentino Alto Adige. L’Emilia Romagna vede premiate 9 località con un’uscita e un nuovo ingresso; sono riconfermate le 9 Bandiere del Veneto. La Basilicata conferma le sue 5 località; si registrano 2 nuovi ingressi in Piemonte che ottiene 5 Bandiere; il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 dell’anno precedente. La Lombardia sale a 3 Comuni Bandiera Blu, con due nuovi ingressi, il Molise conquista 2 Bandiere con un nuovo Comune. Le Bandiere sui laghi quest’anno sono 21, con 4 nuovi ingressi.

ELENCO COMPLETO DELLE BANDIERE BLU 2023

Carte Comuni e Approdi BB 2023con 16 in più

Bandiere Blu, come vengono assegnate

L’iter procedurale, certificato secondo la norma UNI-EN ISO 9001:2015, ha guidato la valutazione delle candidature permettendo alla Giuria nazionale, dopo l’approvazione della Giuria internazionale, il raggiungimento del risultato finale.

Nel corso della manifestazione sono state premiate quelle località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti negli ultimi 4 anni, come stabilito dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi quattro anni, le Arpa (Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente) hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute.

Grande rilievo viene dato alla gestione del territorio messa in atto dalle Amministrazioni comunali. Tra gli indicatori considerati ci sono:

Il riconoscimento difatti è stato assegnato a località marine e lacustri sulla base dei seguenti criteri guida:

•          pulizia delle acque,

•          gestione dei rifiuti;

•          presenza di aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato;

•          ampio spazio dedicato ai corsi d’educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole ed ai giovani, ai turisti e residenti; 

•          spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per tutti (abbattimento delle barriere architettoniche);

•          strutture alberghiere, servizi d’utilità pubblica sanitaria, informazioni turistiche, segnaletica aggiornata;

•          certificazione ambientale e/o delle procedure delle attività istituzionali e delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale; 

•          presenza d’attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina.

Non bisogna inoltre dimenticare l’azione di sensibilizzazione intrapresa affinché i Comuni portino avanti un processo di certificazione delle loro attività istituzionali e delle strutture turistiche che insistono sul loro territorio.

“Anche quest’anno registriamo un notevole incremento dei Comuni che hanno ottenuto il riconoscimento delle Bandiera Blu, ben 226 con 17 nuovi ingressi” ha dichiarato Claudio Mazza, presidente della Fondazione Fee Italia. “Una progressione che cresce di anno in anno: basti pensare che nel 1987 – primo anno – i Comuni Bandiera Blu in Italia erano 37, nel 1997 arrivano a 48, nel 2007 a 97, nel 2017 diventano 164, fino ad arrivare a oggi, con sempre più località che si avvicinano al percorso facendo una chiara scelta di campo per la sostenibilità. I Comuni Bandiere Blu rappresentano circa un quarto di tutte le spiagge italiane”, ha proseguito il presidente.

“Parliamo di eccellenze del turismo nazionale che possono contare su una strategia articolata e su una visione che non tralascia alcun elemento presente sul territorio. Bandiera Blu è ormai riconosciuto come uno strumento di straordinario impatto non solo territoriale ma anche sociale, in cui ciascuno è chiamato a fare la propria parte e a mettersi a servizio della comunità nell’ottica di uno sviluppo sostenibile e inclusivo del territorio – conclude Mazza.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter