venerdì, Marzo 1, 2024

Rome 10°C

Roma-Inter 2-4, poker nerazzurro e Inzaghi allunga in vetta

(Adnkronos) –
L'Inter vince 4-2 sul campo della Roma nel match della 24esima giornata della Serie A 2023-2024 e prosegue la corsa solitaria in testa alla classifica. I nerazzurri allenati da Inzaghi salgono a 60 punti e portano il vantaggio sulla Juventus a 7 lunghezze, con una fuga scudetto sempre più lanciata. La Roma, dopo 3 vittorie consecutive, incassano la prima sconfitta nella gestione di De Rossi e rimangono a 38 punti, perdendo la chance di conquistare il quarto posto almeno per qualche ora. La Roma si fa viva subito. Lukaku innesca El Shaarawy, tiro a giro e Sommer devia. Il match decolla immediatamente, entrambe le squadre spingono per prendere il possesso del gioco. L'equilibrio salta al 17'. Su corner, Lukaku in versione difensore prolunga la traiettoria. Acerbi trova il colpo di testa vincente, gol convalidato nonostante la posizione più che sospetta di Thuram. 
La Roma incassa il colpo e riparte, trovando il pareggio al 28'. Anche in questo caso, tutto parte da una palla inattiva. Punizione di Pellegrini, colpo di testa di Mancini e 1-1. Dopo mezz'ora in apnea, il ritmo cala e il match si placa. La sfida a scacchi, animata solo da una punizione che Rui Patricio disinnesca con un'uscita rivedibile, si riaccende prima del riposo. Pellegrini guida la ripartenza giallorossa e fa correre El Shaarawy: controllo e conclusione, doppio palo e gol del 2-1 al 43'. L'intervallo permette all'Inter di riordinare le idee e i risultati si vedono in avvio di ripresa. Nel giro di 7 minuti, i nerazzurri ribaltano il match. Al 49' Thuram sfugge alla guardia di Mancini e gira alla perfezione il cross basso di Darmian, 2-2. Al 56' l'attaccante francese è determinante per il tris. Mkhitaryan mette in mezzo un pallone invitante, Angelino cerca di anticipare Thuram sul primo palo ma finisce per insaccare nella propria porta: 2-3. La Roma accusa il terribile uno-due e rischia di affondare definitivamente al 59', quando Pavard sfiora il bersaglio grosso con una conclusione potente e precisa. Per rivedere la Roma in avanti bisogna aspettare il 70' e la chance colossale per Lukaku. Il belga, davanti a Sommer, non tira e prova a dribblare il portiere che vince il confronto diretto. L'estremo difensore osserva all'80' la conclusione imprecisa del neoentrato Baldanzi e all'84' risponde al tentativo di Spinazzola, in un'azione comunque neutralizzata dal fuorigioco di Lukaku. Il forcing finale giallorosso non produce risultati e l'Inter, al 93', chiude i conti. Bastoni sfrutta il suggerimento di Arnautovic e firma il poker, 4-2 e Inzaghi compie un altro passo verso lo scudetto. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter