domenica, Marzo 3, 2024

Rome 15°C

Sanremo 2024, Orchestraccia: “Noi al Festival? Saremmo felici di cantare contro violenza su donne” – Video

(Adnkronos) – Un inno contro ogni forma di violenza sulle donne che vuole essere "un abbraccio", un sostegno ma anche delle scuse e un invito a reagire: "Se anche solo una persona trovasse il coraggio di denunciare le molestie che sta subendo per me varrebbe più di 10 dischi di platino". Così Marco Conidi, frontman e ideatore dell'Orchestraccia, in un'intervista all'Adnkronos racconta del nuovo singolo 'Quello non era amore'. Una canzone che "tocca le corde emotive" con un messaggio molto forte che sarà protagonista anche della 74esima edizione del Festival Sanremo, dove Amadeus ha annunciato che dedicherà uno spazio al tema della lotta alla violenza sulle donne e ai femminicidi: "Sarei molto felice di poter portare questo brano e il suo messaggio in un palco così grande come quello dell'Ariston, ma l'importante è che se ne parli".  Ogni anno, afferma Conidi, i dati sui femminicidi sono "un bollettino di guerra ed è una cosa inaccettabile". Da qui l'impegno della band folk-rock romana che portano avanti da diverso tempo: "Da 11 anni chiudiamo tutti i nostri concerti con la nostra versione di 'Lella'", il brano scritto e pubblicato nel 1971 da Edoardo De Angelis e Stelio Gicca Palli, "proprio per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne".  E nel brano 'Quello non era amore' si aggiunge anche un altro tassello, quello dell'indifferenza: "vorrei tanto che le persone si mettessero in mezzo. Mi piacerebbe anche far capire che non dobbiamo girare la testa dall'altra parte. Viviamo in un mondo sempre connesso, ci sentiamo tutti collegati, eppure non ci accorgiamo di quello che succede sul pianerottolo di casa". E sulla mancata partecipazione al Festival Conidi afferma: "preferisco glissare ma voglio dire che, oltre a Mara Venier con 'Domenica In', sono molte le trasmissioni che ci stanno invitando perché è una canzone molto sincera" che tratta un tema delicato. Quindi, Conidi afferma: "chiunque pensi che questa canzone possa essere d'aiuto noi siamo pronti ad andare", Festival compreso: "Sono certo che Amadeus farà un festival meraviglioso e penso abbia già i suoi programmi ma se ci volesse sul palco per lanciare questo messaggio noi siamo disponibili. Parto adesso". (di Loredana Errico)  —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter