lunedì, Agosto 8, 2022
35 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAmbienteSostenibilitàSingita Miracle Beach, la spiaggia che a Fregene diventa sempre più verde

Singita Miracle Beach, la spiaggia che a Fregene diventa sempre più verde

Abolita plastica usa e getta al Singita Miracle Beach di Fregene, soltanto materiali ecosostenibili e raccolta differenziata spinta

Ecco i 5 consigli per un’estate all’insegna della sostenibilità

Le parole d’ordine del Singita Miracle Beach questa estate sono mare, sole e sostenibilità. Un’oasi di pace e relax a Fregene, alle porte di Roma, il Singita Miracle Beach che gestisce spiagge attrezzate anche a Marina di Ravenna e a Malta.

Fin dall’ apertura, circa 20 anni fa, il Singita ha prestato grande attenzione all’ambiente, con una gestione eco-compatibile della spiaggia e del ristorante.

Tutti i lifestyle Beach Singita sono dotati di un’architettura che non impatta il paesaggio, costruita in materiali interamente naturali come paglia, cotone, legno.
Tutte le spiagge, inoltre, sono dotate di isole ecologiche per facilitare la raccolta differenziata dei rifiuti.

“Il rispetto del mare e del pianeta – sottolinea Marco Falsarella, uno dei soci del Singita Miracle Beach – partono da piccole azioni, che tutti noi possiamo compiere. Il Singita è una struttura capace di rispettare l’ambiente e valorizzarlo. Questo è da sempre il nostro punto di forza ed è diventato un elemento distintivo dei nostri Lifestyle Beach. In particolare, il Singita Miracle Beach di Fregene collabora attivamente con il Wwf in iniziative legate alla gestione dell’Oasi di Macchiagrande”.

La campagna contro la plastica monouso e gli sprechi nasce dal profondo amore per la natura e dal rispetto per l’ambiente.

L’attenzione è focalizzata sul differenziare e smaltire al meglio tutti i materiali, per un riciclo ottimale, disincentivando gli sprechi e mantenendo l’ambiente circostante il più pulito possibile, rispettando la sua selvaggia naturalezza.

Sono state eliminate le cannucce e sostituite da quelle in paglia o in PLA; mentre tutti i materiali di plastica monouso sono stati sostituiti da altri biodegradabili.

Particolarmente apprezzato sulla spiaggia è il servizio di refill: l’acqua è servita in borracce ricaricabili o lattine ed è inoltre disponibile una postazione per il refill delle bottiglie riutilizzabili.

Tutto questo consente di abbattere gli sprechi di materiali monouso per favorire sempre di più il riutilizzo.

“La lotta contro l’utilizzo della plastica – prosegue Marco – è per noi un impegno fondamentale, iniziato qualche anno fa. Un impegno che ci ha permesso ancora di più di rispettare e salvaguardare l’ambiente che ci circonda. È proprio questa la filosofia alla base del nostro modo di essere imprenditori: ricordare a noi e a chi ci frequenta che siamo ospiti sulla terra e che dobbiamo proteggerla”.

Anche quest’anno insieme al Singita si può fare la propria parte nel prevenire l’inquinamento della spiaggia e del mare.

Ecco cinque consigli per vivere un’estate green:

  1. Cerca sempre un cestino per gettare i tuoi rifiuti, rispettando la raccolta differenziata;
  2. Preferisci materiali riutilizzabili rispetto ai materiali monouso
  3. Non gettare i mozziconi di sigaretta in spiaggia
  4. Raccogli i rifiuti piuttosto che le conchiglie: lasciali nella loro casa, è anche grazie a loro che abbiamo le spiagge
  5. Usa creme solari amiche dell’ambiente ‘Ocean friendly’

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI