A “Casa Marco Simoncelli” il suo sorriso fa ancora del bene

Nel giorno in cui il campione di Moto GP avrebbe compiuto 32 anni, la Fondazione Marco Simoncelli ha inaugurato a Sant’Andrea in Besanigo, frazione di Coriano, in provincia di Rimini, la “Casa Marco Simoncelli”, una struttura che dà ospitalità a disabili e alle loro famiglie. Un progetto di solidarietà per far continuare a vivere un sorriso mai dimenticato

0

A “Casa Marco Simoncelli” il suo sorriso fa ancora del bene. Sono trascorsi quasi 8 anni dal quel tragico 23 ottobre 2011 quando la vita di Marco Simoncelli si spegneva a Sepang in Malesia a soli 24 anni. Giorni trascorsi in un ricordo sempre forte e vivo, quasi che quel sorriso così coinvolgente non si fosse davvero mai spento.

E se così è, se il suo ricordo fa ancora emozionare, si deve soprattutto a papà Paolo, alla mamma Rossella e alla fidanzata Kate e al bene che fanno grazie alla Fondazione che porta il nome del Sic. Tante iniziative per onorarne il ricordo, nel modo che senza dubbio egli avrebbe preferito e cioè fare del bene e dare conforto a chi ne ha bisogno. Un ragazzo di grande cuore era Marco Simoncelli, con un grande legame con il paese e la comunità nella quale era nato e cresciuto.

A “Casa Marco Simoncelli” il suo sorriso fa ancora del bene

Il 20 gennaio 2019 avrebbe compiuto 32 anni, un compleanno che chi lo amava è riuscito comunque a rendere speciale. A Sant’Andrea in Besanigo, frazione di Coriano, in provincia di Rimini, è stata inaugurata “Casa Marco Simoncelli”, una nuova struttura che sarà a disposizione delle famiglie con ragazzi disabili. Un risultato fortemente voluto dai genitori, come sottolineato dal papà Paolo: “Dopo anni difficili e di battaglie contro la burocrazia ce l’abbiamo fatta. Abbiamo fatto un bel lavoro e spero che tutto ciò possa dare un aiuto a queste persone che hanno bisogno”.

Il centro sarà gestito dalla Comunità Montetauro, che a Coriano, da oltre trent’anni, si occupa di servizi socio-assistenziali e alla quale Marco era particolarmente legato. Una realtà che ospita una trentina di ragazzi con disabilità varie ma anche ragazze madri ed ex prostitute, poco distante dalla casa di Marco. Lì il suo ricordo vive ancora nella foto con Massimiliano e la dedica a Gabriele sulla foto della moto numero 58: “Per Gabriele grande appassionato di moto”.

A “Casa Marco Simoncelli” il suo sorriso fa ancora del bene

“Casa Marco Simoncelli” è una struttura all’avanguardia. Con un costo di realizzazione di ben 2,2 milioni di euro, reso possibile grazie alle donazioni fatte negli anni alla Fondazione e agli incassi degli eventi organizzati in onore del Sic, il centro si sviluppa su tre piani per una superficie totale di 1.700 mq, inclusi impianti sportivi e spazi ricreativi, come le due piscine riabilitative, una palestra, un parco giochi oltre a cinque camere complete di soggiorno e cucina per accogliere i familiari e una sala polifunzionale che affaccia su un ampio parcheggio.

La struttura offre una rete di servizi residenziali diurni per disabili dei distretti sociosanitari di Rimini e di Riccione, con l’intento di arricchire, con esperienze innovative e percorsi pensati da professionisti di settore, la complessiva offerta territoriale. Una risposta alle diverse esigenze espresse da chi opera nel mondo della disabilità.

Lascia una risposta