sabato, Maggio 15, 2021
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroEventi e IniziativeBorgate dal vivo, il festival delle borgate alpine

Borgate dal vivo, il festival delle borgate alpine

Borgate dal Vivo, il festival più grande nei luoghi più piccoli, una serie di eventi che rappresentano un vero e proprio riscatto culturale di un vasto territorio che sta vivendo un fortissimo ritorno, demografico ed economico

Decine gli appuntamenti che finiranno il 16 settembre, in 47 comuni e borgate tra Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Umbria (il festival è gemellato con Castelluccio di Norcia, Perugia, borgo gravemente colpito dal sisma del 2016), Friuli Venezia Giulia.

Da zero a 2000 metri: ecco le Borgate dal Vivo

Partecipare agli appuntamenti delle Borgate dal vivo significa passare da zero a 2000 metridalle Alpi Marittime alle Dolomiti, dalle coste alle cime, tra vallate, laghi, terre di confine, in un paesaggio straordinario che si svela piano piano. E si ferma tra piazze, giardini, sentieri non solo di borgate sperdute, ma pure di borghi tornati a nuova vita.

Tutte le arti delle Borgate dal Vivo

Il festival mostra un panoramica su tutte le arti, teatro, musica, danza, cinema, non dimenticando quella da cui ha preso il via, la letteratura, le parole, le storie, i libri, il filo rosso che le lega magicamente. In questo mosaico non manca la mirabile contaminazione con la natura regina assoluta e la cucina, perché si sa che per conoscere e apprezzare i posti bisogna passare (anche) attraverso la gola.

Le trasformazioni di  Borgate dal vivo

Il progetto che sta alla base di questo festival delle borgate alpine è favorire la riscoperta, la valorizzazione e il recupero di luoghi abbandonati e ora ritrovati o in via di esserlo.

Insomma una situazione di grande effervescenza, tanto è vero che il tema del 2018 è la “trasformazione”, come lo sono la cultura stessa e le arti performanti. E “trasformazione” riguarda tutto il territorio che viene rivitalizzato poco a poco, anche dal punto di vista architettonico attraverso il recupero degli immobili e degli spazi comuni. Va da sé che ci trova davanti pure a una trasformazione turistica, nell’ottica di un turismo sostenibile, accolto e gestito dal basso e quindi attraverso nuove forme di valorizzazione, accoglienza e ospitalità. Una trasformazione sociale, sottolineano gli organizzatori, l’associazione Revejo, con sede in Val di Susa, per rendere le borgate di nuovo centro di attività culturali, sociali e formative.

Così, le performance non sono solo quelle degli artisti, ma anche quelle del pubblico, un pubblico attivo, impegnato dalle camminate ai laboratori. L’obiettivo è sempre lo stesso: fortificare il legame con il territorio e la natura di questi posti.

I prossimi appuntamenti da non perdere

Nella grande attenzione per i più giovani, ecco l’incontro con il topo giornalista amatissimo dai bambini, Geronimo Stilton impegnato nella “Missione Dinosauri”, in collaborazione con “Sentieri e Pensieri”,  il festival letterario diretto da Bruno Gambarotta: a Santa Maria Maggiore (VB), alle 10.30, venerdì 24 agosto. Questo stesso giorno, a Torino, in collaborazione con TODays festival, ecco “Anni luce”, sui temi dell’omonimo romanzo inserito nei finalisti dell’ultimo Premio Strega: le parole  di Andrea Pomella con la musica del chitarrista Adriano Viterbini. Alla Galleria d’arte Gagliardi e Domke, alle 16.

Sabato 25 agosto, a Forte di Vinadio (Cn), al parco del laghetto, ore 11.30, in collaborazione con Balla Coi Cinghiali, con Paolo Agrati il reading poetico “Stamattina eravamo liberi”, con la musica di Alberto Pirovano.

Giovedì 30 agosto, a Saluzzo (Cn), Antico Palazzo Comunale, Salita al Castello, alle 18, in collaborazione con Occit’amo, Luca Iaccarino presenta il suo romanzo “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino”.

Venerdì 31 agosto, Sauze d’Oulx (To), al Teatro d’Où, via della Torre, alle 21, una serata con l’alpinista Hervé Barmasse, “Da zero a ottomila”.

Sabato 1° settembre, a Bruzolo (To), alla Casa del Quartiere, ex Bocciofila, via Matarazzo, alle ore 18, Enrica Tesio presenta il suo romanzo “Dodici ricordi e un segreto”.

Domenica 2 settembre, Andreis (Pn), presso l’Archivio del Fumetto d’Alta Quota, via Acquedotto 1, alle 21, “Fumetto dal vivo”, appuntamento con disegnatori e fumettisti tra cui Michele Petrucci, in collaborazione con Paesi Aperti, Ass. Màcheri, Archivio del fumetto di Alta quota.

Sabato 8 settembre, a Castelletto sopra Ticino (No), al Parco Comunale G. Sibilia, alle  21, reading musicale con Orlando Manfredi, “Il cantautore va a Santiago”,  viaggio (s)canzonato nel pellegrinaggio più famoso.

Sabato 15 settembre, a Venaus (To), Borgata VIII Dicembre, alle  21, Wu Ming Contingent, sezione musicale della Wu Ming Foundation, collettivo di narratori con base a Bologna, presenta “La terapia del fulmine”, racconto di ottant’anni di elettroshock attraverso musiche, testimonianze, carte processuali, pagine di diario e testi originali.

Domenica 16 settembre, Miasino Fantasy, nella Villa Nigra a Miasino (No), tra le 11 e le 18, giornata dedicata ai bambini e alle famiglie, con Geronimo Stilton e lo scrittore Pino Pace.

Per saperne di più: http://www.borgatedalvivo.it/

Leggi anche

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani in contatto

4,050FansLike
1,581FollowersFollow
6FollowersFollow
478FollowersFollow
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia la tua email e rimani sempre aggiornato con le nostre news.
Qui la tua privacy è al sicuro, nessuna traccia di spam.

I PIù LETTI

spot_img