lunedì, Giugno 27, 2022
38.4 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAttualitàCarlo Bacci e I Sovi, il nuovo benvenuto del Golfo dei Poeti

Carlo Bacci e I Sovi, il nuovo benvenuto del Golfo dei Poeti

I Sovi di Carlo Bacci da settembre i protagonisti dei cartelloni di benvenuto nel Golfo dei Poeti e in particolar modo a Lerici

Ma chi sono i Sovi?

Inventati dalla penna di Carlo Bacci i Sovi (anagramma della parola viso) sono disegnati con la forma di un viso con braccia gambe e pugnetti, essenziali, simpatici e giocherelloni. Nella versione femminile hanno anche delle lunghe ciglione.

La nuova cartellonistica di Benvenuto è un progetto che il Comune di Lerici , insieme con Tellaro e San Terenzo, ha pensato bene di far realizzare a Carlo Bacci che con i suoi personaggi illustra e accompagna i visitatori che arrivano in questa bella terra.

Carlo bacci

Ma chi è Carlo Bacci

Carlo Bacci è un artista a tutto tondo, scultore, pittore e illustratore. Vive a Tellaro in Liguria, nel borgo ritenuto uno dei più belli d’Italia, dove lavora da più di vent’anni. Lavora spesso per le sue sculture, con materiali assemblati di recupero, cercando di far capire come spesso l’usa e getta possa dar vita a nuove creazioni.

Le sue opere di pittura sono creazioni originali essenzialmente ispirate dai magnifici luoghi in cui lavora e abita, maggiormente ispirati al mare che lo avvolge.

Carlo Bacci è uno degli artisti più amati nel Golfo dei Poeti, apprezzatissimo sia a livello locale che fuori provincia, ma il suo talento lo porta anche all’estero.

L’artista ama lavorare con ogni materiale, provare a scolpire, dipingere e assemblare tutto quello che è possibile lo porta ad un alto livello di artista.

Carlo Bacci crea Sovi nel 2010, su richiesta di un amico che gli chiede un disegno per il figlio. Qualche anno più tardi Sovi attira l’attenzione di Alida, amica dell’artista, che si innamora di questo personaggio e lo fa conoscere attraverso i canali social.

Sovi quindi è una rappresentazione di vita quotidiana all’insegna della spensieratezza e leggerezza nel territorio del Golfo dei Poeti.

I cartelloni sono fantasiosi e colorati. Con i Sovi intenti a svolgere alcune delle attività che si possono fare in questi borghi; come fare surf o andare in canoa, leggere in assoluto relax un libro di poesie di Percy Bysshe Shelley o Lord Byron, suonare o giocare a tennis.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI