Coronavirus : Amuchina fatta in casa? Ecco i consigli del Ministero della Salute

Il principale accorgimento per proteggersi dall'infezione da coronavirus, come consiglia il Ministero della Salute, è quello di lavarsi accuratamente le mani. Ma anche utilizzare gel e disinfettanti. Ecco alcuni consigli per preparare un sostituto dell'Amuchina da fare in casa.

0

Purtroppo in questi giorni, in seguito ai casi di Coronavirus segnalati in Italia, è dilagata la paura e la preoccupazione. Forse qualche eccesso di allarmismo ma bisogna tenere in conto alcune precauzioni.

I dispositivi sanitari come mascherine e disinfettanti per le mani sono diventati introvabili e i prezzi sono lievitati. Sono arrivati a chiedere per mascherine monouso e per piccoli flaconcini per le mani delle cifre esorbitanti. Insomma, le solite speculazioni.

Ed ecco che spuntano on line e dai vari social, ipotetici rimedi per realizzare l’Amuchina fatta in casa.

È però necessario fare molta attenzione nel seguire queste misure casalinghe, non tutti i gel sono efficaci contro i virus e germi. Molti di questi rimedi sono soluzioni composte da candeggina, sale e altri prodotti che senza dubbio sono igienizzanti, ma come dicono le persone competenti, importanti sono i dosaggi che, se errati, possono rendere il prodotto del tutto inefficace.

La prima cosa da fare è lavarsi le mani a lungo per minimo 20 secondi, indugiando in ogni parte e sotto le unghie. In questo modo si otterrà lo stesso effetto di ogni altro disinfettante, diminuendone così l’acquisto e il “saccheggio” dai banchi.

 

Coronavirus amuchina

I migliori disinfettanti sono quelli a base di ipoclorito di sodio, da scegliere nel caso non fosse possibile lavarsi le mani spesso. Ci sono poi altri prodotti maggiormente indicati per le superfici (al cloro e la candeggina), quelli disponibili nei supermercati.

Coronavirus: Amuchina fatta in casa, i consigli da seguire

Il Ministero della Salute e l’Organizzazione Mondiale della Sanità consigliano di realizzare l’Amuchina fatta in casa utilizzando l’alcol etilico o alcol isopropilico. Gli studi rilevano che è ottimo per disinfettare se usato sulla pelle pulita e con una concentrazione di alcol tra il 60 e l’80%.

Per ottenere un litro di prodotto, l’OMS consiglia questa ricetta che segue:

833 ml di alcol etilico al 96%
42 ml di acqua ossigenata al 3%
15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%
Acqua distillata oppure bollita e raffreddata quanto basta per arrivare a 1 litro. Da raccogliere in bottigliette.

 

LEGGI  ANCHE >>>>>>  Coronavirus, il turismo si “contrae”, un dato di fatto

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta