martedì, Maggio 28, 2024

Rome 21°C

Design Week ‘festa dei virus, repellenti anti-zanzara e gel mani sempre con sé’

(Adnkronos) – Virus in agguato per i fan del Salone del mobile che affollano Milano capitale del design. "Tra assembramenti e aperitivi, complici gli sbalzi termici" che hanno cancellato l'illusione di un'estate anticipata, per salonisti e fuori-salonisti si moltiplicano le "situazioni a rischio contagio", avverte il virologo Fabrizio Pregliasco. "Rhinovirus, molti enterovirus, metapneumovirus, coronavirus non Sars, ma anche un po' di influenza e di Covid, con l'indice di trasmissione Rt tornato la settimana scorsa appena sopra la soglia epidemica": questi i nemici invisibili che aleggiano sulla Design Week meneghina, elenca all'Adnkronos Salute l'esperto dell'università Statale di Milano. "E poi c'è la Dengue – ammonisce – con l'epidemia ancora in corso in Sud America e le zanzare tigre che iniziano a circolare in città, possibili vettori del virus".  "Siamo ancora in una stagione in cui la curva delle infezioni respiratorie stenta ad abbassarsi con maggiore decisione", spiega Pregliasco. "E tutte le situazioni di vicinanza, ormai lo abbiamo capito bene con il Covid, certamente contribuiscono a questa 'coda' di virus simil-influenzali". Senza dimenticare "i virus gastrointestinali, per cui è importante fare attenzione a quello che si mangia e che si beve, accertarsi di consumare alimenti sani e sicuri, evitare mix insidiosi", raccomanda il medico. Infine Dengue, perché "ormai c'è di mezzo pure lei e i maxi-eventi in generale rappresentano sicuramente un'occasione di possibile contagio, soprattutto considerando il fatto che – ricorda – la gran parte dei casi sono asintomatici".  L'auspicio di Pregliasco è che a livello di autorità locali e di popolazione si prendano sul serio le indicazioni ministeriali alla prevenzione ambientale, alla disinfestazione e alla lotta senza quartiere alle zanzare. Mentre al popolo del design lo specialista detta un 'manuale di sopravvivenza' anti-virus: "Portiamoci dei repellenti anti-insetto e usiamoli", suggerisce. "Niente mascherina, non ha senso arrivare a tanto", precisa. Però sarebbe 'bon ton' rispolverare "la responsabilità del singolo, che ci siamo un po' dimenticati. Se uno ha un'infezione in corso – è il messaggio – ci pensi un po' prima di buttarsi nella mischia". Ancora: via libera ai "gel per l'igiene delle mani", consigliatissimi prima di avvicinarsi alla 'ciotola del salatino'. E infine, contro le bizze del meteo, "un classico storico: outfit 'a cipolla', vestirsi a strati da togliere e mettere all'occorrenza". —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter