Glass House, casa interattiva

La prima Glass House di Dream&Charme è stata realizzata in Monferrato nel 2016 con il coordinamento di Piero Lissoni. Presentata oggi la sua evoluzione al Fuorisalone di Milano. La Glass House DE LAUZET è il prototipo della casa del futuro

0

Glass House: una super suite trasparente, immersa nella natura circostante, ecosostenibile, che “reinterpreta” alcuni principi della felicità Hygge, è dotata di ogni comfort con la propria SPA ma è anche “responsiva”. Una casa in grado di interpretare e anticipare le necessità di chi la abita.

Ideata da Giorgio Caire di Lauzet e disegnata da Cobe Design, la Glass House viene descritta come il primo “androide abitativo” che porta il brand De lauzet per un concetto di ospitalità decisamente non convenzionale. Le nuove Glass Houses, tra le originali peculiarità  hanno anche l’opzione di profilazione biometrica degli ospiti che con l’attivazione dei rilevatori. 

In pratica, riconosce gli ospiti, percepisce la temperatura corporea, il loro battito cardiaco, anticipando quello che gli ospiti chiedono. La casa, grazie alle tecnologie utilizzate, si trasforma in un involucro interattivo e responsivo al servizio di chi la abita.

Glass House: chiamatela per nome

Le nuove Glass Houses, completamente personalizzabili e facili da installare, sono realizzate anche grazie all’esperienza e al supporto dei più importanti Istituti di Tecnologia italiani di robotica applicata. Puntano a superare il concetto di androide, come ad oggi concepito, trasformando lo stesso involucro abitativo nell’androide stesso, come se fosse un abito su misura, un’espansione di ogni ospite in base alle proprie esigenze.

Anche la climatizzazione è estremamente evoluta grazie agli impianti Mitsubishi Electric con alcuni accessori specifici. Nelle nuove Glass Houses, si sceglie non solo la temperatura ma il clima. Ad esempio potrà scegliere il clima di Capri d’estate (mineralizzato, con aromi di mare e limone) o quello di Cortina in estate (secco con aromi di resine) o quello del lago di Como in primavera (un po’ umido con profumi tipici del lago) o di campagna d’inverno (profumi di alberi di castagno e querce).

Il sistema di climatizzazione, oltre ovviamente alla temperatura, sarà personalizzabile con il clima di una località famosa e i suoi aromi oppure neutrale con i soli parametri base. Basta chiamarla per nome (personalizzabile) e chiedere: dall’accendere la luce, abbassare le tende, ascoltare una certa canzone o tipo di musica sino alla ricerca di notizie su qualsiasi argomento esista su Google.

La Glass House DE LAUZET impara le abitudini dei propri ospiti, previo consenso relativo alla privacy, anticipa i loro possibili desideri, rileva differenze tra la normalità e lo stato degli ospiti proponendo azioni mirate a far sentire bene gli ospiti, come accendere la sauna o il bagno turco, suonare una cerca musica, predisporre una certa temperatura o umidità, una certa illuminazione.

Anche in termini di sicurezza può essere profilata per avvisare la guardia medica in caso di rilevazione di problemi cardiaci o di un tempo eccessivo di un ospite all’interno della sauna.

Tecnologia “4.0”

La casa è stata progettata pensando ai grandi architetti del passato come Mies van der Rohe e Philipp Johnson, che partivano “dall’immersione nella natura” dei moduli abitativi attraverso le pareti di vetro. Mancava il supporto della “tecnologia 4.0” per renderle possibili. Nel 1950 case di questo tipo erano bellissime a vedersi ma difficilmente abitabili.

Ora con i vetri speciali, gli elettrocromo al posto delle tende, la climatizzazione avanzata, i rilevatori biometrici, la connessione a banda larga, le Glass Houses DE LAUZET realizzate da Dream&Charme sono realtà, forse, anticipando il futuro dell’abitazione privata in molti casi.

Una nuova serie di Glass Houses vengono realizzate per resort che desiderino ampliare la propria offerta con super suite esperienziali, a privati che vogliano ampliare o entrare nel mondo della recettività non convenzionale di alto profilo, a produttori di vino o agriturismi. Dream&Charme vende e installa direttamente le Glass Houses.

Scheda tecnica

Versione 80 mq (4 posti)
Living, SPA (bagno turco, sauna, docce cromoterapiche), camera ospiti, camera da letto doppia con scrivania e salottino, cucina a scomparsa.

Versione 35 mq (2 posti)
Camera da letto con salottino e angolo cottura, bagno (bagno turco, docce cromoterapiche).
Entrambe sono realizzabili nella versione “Nomad” ovvero indipendenti senza necessità di connessione elettrica o idraulica.
Entrambe sono realizzabili nella versione 100% GYM (in collaborazione con Technogym) e nella versione 100% SPA (in collaborazione con Effegibi).

Tempi di realizzazione: 99 giorni dall’ordine.
http://dreamcharme.com/

Per chi la volesse visitare:

Glass House DE LAUZET
Via del Lauro, 2 Milano
Opening: da martedì 17 aprile a venerdì 20 aprile, dalle 10:30 alle 18:00

 

 

Lascia una risposta