giovedì, Settembre 21, 2023
26.9 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroSocialeI detenuti ripuliscono la città, come simbolo di inclusione, rieducazione e rispetto...

I detenuti ripuliscono la città, come simbolo di inclusione, rieducazione e rispetto della legalità

Cinque città, cinque luoghi degradati dove un gruppo di detenuti si metteranno al lavoro per un’azione di ripulitura e bonifica.

Un’iniziativa in programma domenica 25 giugno nelle città di Reggio Emilia, Genova, Firenze, Castel Volturno e Cagliari voluta ed organizzata dall’associazione “Seconda Chance” e dalla onlus “Plastic Free”.

Il rispetto per la propria città e per l’ambiente si accompagna al rispetto delle legalità, delle regole e di chi ci vive accanto. Rieducare significa far comprendere che la civiltà passa anche per l’attenzione al mondo che ci circonda che va protetto e custodito.

Per rendere più forte questa verità diventa fondamentale il reinserimento nella società di chi ha avuto la sfortuna di sbagliare, magari partendo proprio dall’attenzione al decoro e alla pulizia dei nostri centri abitati.

Proprio per combattere il degrado e far sentire la voce di chi ha voglia di riscatto e di tornare alla vita con l’impegno e il sorriso senza sentirsi discriminato, il prossimo 25 giugno cinque città italiane saranno lo scenario del nuovo appuntamento contro il degrado ambientale.

Seconda Chance e Plastic Free un connubio all’insegna del riscatto e contro il degrado

Un evento organizzato da Seconda Chance, associazione del terzo settore che fa da ponte tra carceri e aziende per creare opportunità di reinserimento, e Plastic Free, onlus impegnata dal 2019 nel contrastare l’inquinamento da plastica.

Foto di Ron Lach su Pexels

Protagonisti saranno i detenuti provenienti dalle carceri di Genova, Reggio Emilia, Firenze, Secondigliano e Cagliari impegnati durante la mattinata di domenica nelle operazioni di bonifica di alcune aree degradate. Insieme a loro non mancherà il contributo di tanti volontari dell’associazione ambientalista che li guideranno nella raccolta di plastica, rifiuti e mozziconi di sigarette.

L’iniziativa di domenica prossima segue il grande successo dell’iniziativa di maggio nelle città Priverno in provincia di Latina, Palmi in provincia di Reggio Calabria e Bologna. Oggi come allora i detenuti scenderanno in campo con guanti, ramazze e soprattutto desiderio di condivisione, di partecipazione e spinti da tanto entusiasmo.

I cinque luoghi degradati che torneranno a vivere grazie ai detenuti e ai volontari

Questi saranno i cinque luoghi degradati dove si svolgerà l’azione di detenuti e volontari, invitando l’intera cittadinanza a partecipare all’evento e magari offrire il proprio contributo fisico: capolinea della funicolare Righi di Genova (ore 10), piazzale Europa a Reggio Emilia (ore 9:30), presso il Circolo La Rondinella a Firenze (ore 9), all’Oasi dei Variconi a Castel Volturno (Caserta, ore 9:30) e, infine, presso la Pineta Su Siccu, fronte Bonaria, a Cagliari (ritrovo ore 8:30).

Inclusione, rieducazione, rispetto dell’ambiente e della legalità sono le parole chiave della partnership tra Seconda Chance e Plastic Free. Chiunque voglia prendere parte alle diverse iniziative della onlus ambientalista, che hanno ottenuto anche il patrocinio delle singole Amministrazioni, può iscriversi direttamente sul sito www.plasticfreeonlus.it alla voce Unisciti a noi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

agenzia editoriale e servizi editing
- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI