venerdì, Luglio 19, 2024

Rome 36°C

Il muschio da fiaba di Hokkaido, il Giappone che si tinge di rosa

Il muschio da fiaba di Hokkaido, il Giappone che si tinge di rosa
This file is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International license.

In Giappone non esiste solo la straordinaria bellezza della fioritura dei ciliegi. Abbiamo anche lo spettacolo di una collina che, una volta all’anno, tra maggio e giugno, si colora di rosa donando agli occhi la possibilità di ammirare uno scenario incantevole. Siamo nel parco di Higashimokoto, nell’isola di Hokkaido.


In Giappone, ad Hokkaido, possiamo lasciarci avvolgere da quello che appare, agli occhi del visitatore, come un vero e proprio paradiso di profumi. Un tappeto rosa inebriante ed esteso che sembra venir fuori da una favola o da un quadro in stile naif. Un rosa che non appartiene a nessuna etichetta politica ma sempliciemente un puro e assoluto stigma di bellezza.

Ci troviamo nel parco di Higashimokoto ad Hokkaido, la più settentrionale delle isole del Giappone. Hokkaido è la ventunesima isola più grande del mondo, conta anche la presenza di più di sessanta vulcani.

Hokkaido è anche un crocevia straordinario di culture. Oltre alla grande colonizzazione giapponese del XX secolo, l’altro principale popolo che abita l’isola è quello degli Ainu, diretti discendenti dei mongoli.

Dobbiamo lo straordinario spettacolo del muschio rosa di Hokkaido, che dura da circa settant’anni, ad una pianta sempreverde che nei mesi di maggio e giugno si tinge di rosa, il cui nome è Phlox Subulata.

Hokkaido, non fiori ma opere di… muschio

Sembrano petali di fiori di ciliegio ma la realtà è un’altra. Nel 1947 il signor Sueyoshi inizia a piantare i semi di un particolare muschio rosa, semi di “shibazakura” ossia di “Moss Phlox”. Il risultato è quanto possiamo ammirare oggi, un luogo unico nel suo genere, dal 1956 un omaggio al colore del sakura, il fiore di ciliegio.

Una passeggiata caratterizzata da un’atmosfera fiabesca che porta al santuario Yamazumi, attraverso sentieri e una scalinata di 287 gradini alla cui sommità si gode di un panorama indimenticabile. Un lungo serpentone che regala giochi di colore ed effetti ottici tridimensionali, completati dal tenue profumo muschiato di questa deliziosa pianta rosa.

Attualmente, questo romantico tappeto di muschio è ampio circa 100.000 metri quadrati. Il periodo migliore per vederlo è quello della fioritura di maggio e giugno, periodo nel qualche viene anche realizzata una fiera dedicata alla floricoltura con tantissimi interessanti appuntamenti di settore.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter