In arrivo con Coind il primo caffè in Italia a impatto zero sul clima

Coind si avvia a diventare la prima azienda in Italia nel 2020, per la produzione di caffè a impatto zero sul clima, aderisce con i propri brand e per le produzioni private label, al programma Climate Neutral Coffee Certified di CNG

0

Il Gruppo Coind, con sede a Castel Maggiore (Bologna), leader in Italia per la produzione di caffè, ha aderito al programma del gruppo olandese Climate Neutral Group (CGN).  La società, con i suoi caffè private label e alcuni brand propri (Meseta, Attibassi, Carracci, Soleado), ha in progetto di ottenere un “Climate Neutral Coffee Certified”, ovvero un caffè che ha un impatto neutro sul clima del pianeta, riconosciuto da una specifica certificazione.

Coind nei prossimi mesi, attraverso il finanziamento della riforestazione di alcune aree del Brasile, metterà in moto le fasi iniziali per la compensazione delle emissioni.

Coind, gli obiettivi

Ma l’azienda non si ferma qui,  Per diminuire ulteriormente le proprie emissioni, Coind ha in obiettivo  di intervenire sull’intero ciclo produttivo del caffè, dalla piantagione allo scaffale per diminuire sempre più le proprie emissioni. Per il raggiungimento del risultato preposto, vengono prese in considerazione le differenti fasi di vita del prodotto: coltivazione del caffè, produzione, confezionamento, trasporto e distribuzione.

coind

“Climate Neutral”

La certificazione “Climate Neutral” testimonierà l’adesione del Gruppo Coind al progetto tramite uno specifico logo apposto sul packaging.

La sostenibilità, tema fondamentale

La sostenibilità è un tema fondamentale per Coind e per il settore della produzione del caffè in particolar modo con l’avvento delle capsule che hanno rivoluzionato e sono entrate ormai stabilmente nelle abitudini di consumo . La società, con una produzione orientata a soluzioni a ridotto impatto ambientale, è impegnata nella costante ricerca di imballi realizzati con materiali riciclati o riciclabili, soluzioni per capsule compostabili, miscele da agricoltura sostenibile e ottimizzazione delle procedure produttive, con l’obiettivo di raggiungere i risultati fissati da Agenda 2030.

Il percorso verso la produzione del caffè a impatto zero inizia proprio con la linea di capsule compatibili Nespresso a marchio Meseta, che sarà certificata a partire dal 2021 e, di seguito, con altri prodotti a marchio di proprietà.

“Coind è stata da sempre attenta alla tematica della sostenibilità” dichiara il presidente Luca Cioffi. “Oggi, con questo nuovo progetto che nasce assieme a CNG, compiamo un fondamentale passo in avanti, non solo verso il mercato, ma soprattutto verso l’ambiente”

Anche i clienti che si appoggiano a Coind per la realizzazione delle proprie private label, possono richiedere da subito l’adesione al programma e alla certificazione.

“Diventare climate neutral significa dare un contributo vero alla salute dell’ambiente e fare la nostra parte perché possano essere raggiunti quegli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per combattere il cambiamento climatico”, conclude Cioffi.

La certificazione  “Climate Neutral” è verificata da organismi indipendenti.

 

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta