domenica, Aprile 21, 2024

Rome 12°C

Digital Apocalypse, l’“escape room” per fuggire i rischi del mondo digitale

Digital Apocalypse, l’“escape room” per fuggire i rischi del mondo digitale
Digital Apocalypse, l’“escape room” per fuggire i rischi del mondo digitale, foto per gentile concessione dell'Ufficio Stampa dell'Associazione InformaGiovani

Un’ora di tempo per superare sette “stazioni” con altrettanti enigmi, puzzle, indovinelli, giochi di logica.

Il mondo digitale ci presenta costantemente e quotidianamente tutti i suoi rischi. Fondamentale è averne piena consapevolezza e, soprattutto giovani e giovanissimi, essere in grado di districarsi fra tentativi di truffe online, bug informatici, password poco sicure, lotta alle fake-news e discorsi d’odio online.

Al fine di sensibilizzare su un tema tanto grave e attuale è nato Digital Apocalypse, presentato a Palermo, presso i Cantieri culturali della Zisa dall’Associazione InformaGiovani, al termine di un progetto del programma comunitario Erasmus+ realizzato con partner stranieri.

Due i giochi, uno digitale ed uno da sperimentare dal vivo, ispirati alle “Escape Room”, nei quali l’obiettivo è quello di uscire da uno spazio risolvendo diversi quiz. I temi affrontati sono quelli della sicurezza, della privacy e della consapevolezza dei rischi legati al mondo digitale, sulla base di riferimenti e parametri di competenze forniti dalla Commissione Europea.

Le escape room – afferma Monica Valenti, formatrice e project manager per InformaGiovanipossono essere usate anche con finalità educative e proprio questo era l’obiettivo del progetto SADE che abbiamo realizzato nell’ambito di Erasmus+, col finanziamento dell’Agenzia Italiana per la gioventù e con i nostri partner di Lettonia, Polonia, Spagna e Ungheria“.

I circa 50 giovani che hanno partecipato alla presentazione dei giochi hanno dovuto districarsi fra tentativi di truffe online, bug informatici, password poco sicure, lotta alle fake-news e ai discorsi d’odio online. Ciascuna squadra coinvolta aveva un’ora di tempo a disposizione per risolvere tutti gli enigmi.

Ai vincitori, che sono “usciti dalla stanza” nel minor tempo, alcuni gadget della rete Europea Eurodesk ed un buono da spendere presso un partner dell’iniziativa.

Il progetto SADE (Security awareness in the digital age) si è articolato in due anni ed ha previsto prima la realizzazione di un corso online sulla sicurezza nell’ambiente digitale (disponibile su www.elearning-informagiovani.net) per fornire informazioni e suggerimenti per la propria sicurezza e il proprio benessere online.

A seguire, grazie al lavoro svolto da circa 25 giovani e educatori dei paesi coinvolti, è nata l’ideazione delle escape room, che sono state realizzate in collaborazione con esperti del settore e dell’associazione U’Game di Palermo, e dopo essere state testate a livello locale nei diversi paesi del partenariato.

I due giochi saranno disponibili in italiano e in inglese nella versione online e in una versione stampabile che potrà essere anche usata in scuole, associazioni e centri giovanili da operatori, educatori ed insegnanti che intendano sensibilizzare adolescenti e giovani sui temi della sicurezza digitale con uno strumento divertente e coinvolgente.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter