JUMP e un salto nel Tempo per un uomo nuovo

All’interno della cornice storica del Museo Rocca San Vitale di Fontanellato, nella Sala di Diana e Atteone che ospita l’affresco del Parmigianino, Silvia Caimi, dall’8 al 31 marzo 2019, presenterà JUMP – un salto nel Tempo, un inno alla bellezza di corpi e figure in movimento, dove il gesto atletico, il jump, rappresenta un salto temporale e un progresso etico di ogni uomo.

0

L’arte elegante, plastica espressione del manierismo del Parmigianino, la profonda potenza pittorica che si sprigiona nella Sala di Diana e Atteone, affrescata nel 1524, una sorta di tridimensionale ante litteram, si accosta all’arte contemporanea di Silvia Caimi, famosa per le sue grandi tele monocrome e per le sue spettacolari installazioni plastiche.

Il Museo Rocca Sanvitale di Fontanellato , a 19 chilometri da Parma, che custodisce l’affresco del Parmigianino, ospita dall’8 al 31 marzo 2019 JUMP – un salto nel Tempo la nuova mostra dell’artista e performer mantovana Silvia Caimi, in un percorso speciale firmato dal critico d’arte e curatore del progetto Giammarco Puntelli. La pittrice, nella sua ricerca artistica, indaga la natura umana attraverso la bellezza di figure e corpi in movimento: il JUMP, il gesto atletico, la tensione muscolare, rappresentano un passaggio temporale e la continua evoluzione morale dell’uomo.

JUMP e un salto nel Tempo per un uomo nuovo
JUMP e un salto nel Tempo per un uomo nuovo

L’annuncio della mostra è stato dato alla presenza del Sindaco del Comune di Fontanellato Francesco Trivelloni, dell’Assessore alla Cultura Barbara Zambrelli, del Direttore del Museo Rocca Sanvitale di Fontanellato Pier Luca Bertè.

JUMP – un salto nel Tempo è anticipazione della volontàdurante il preview la presentazione è stata valorizzata da un’installazione statica ad accompagnare la narrazione visiva con danzatori della Compagnia di Teatro Danza di Sisina Augusta.

JUMP e un salto nel Tempo per un uomo nuovo

Ogni Jump esposto è un atto di volontà, è l’invito ad agire, qui e ora, ognuno nel proprio tempo personale e collettivo: un balzo possente in alto, in avanti, ai lati, una capriola, come a imprimere un input all’aria, per generare energia, vibrazioni, consapevolezza.

JUMP – un salto nel Tempo è un viaggio fisico e concettuale tra più di 25 opere di cui una, Il tuffatore, sarà visibile a tutti da febbraio 2018 all’esterno della Rocca Sanvitale: rappresenta, infatti, un uomo-jump nel dialogo con le sue profondità di pensiero, l’antica peschiera che ancora circonda il castello, nel fossato colmo d’acqua.

JUMP e un salto nel Tempo per un uomo nuovo

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta