sabato, Maggio 25, 2024

Rome 22°C

Planet Week, Italgas apre le porte della sua sede storica di Torino

(Adnkronos) – Sabato 27 e domenica 28 aprile, Italgas ospiterà due eventi che precedono i lavori del G7 Clima, Ambiente ed Energia, a cui parteciperanno i rappresentanti delle delegazioni ministeriali estere. La sede storica di Largo Regio Parco 9, a Torino, farà infatti da cornice alla 'Planet Week', la manifestazione organizzata dal ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e da Connect4Climate.  In concomitanza con i lavori del G7, Italgas sosterrà iniziative per richiamare l’attenzione su temi quali l’azione climatica, l’economia circolare, le energie rinnovabili e l’acqua, allo scopo di promuovere un dibattito su sfide e soluzioni globali per il raggiungimento della neutralità carbonica. Più nello specifico, i lavori del G7 saranno preceduti dal seminario 'Transitioning to netzero: technology roadmaps', organizzato il 27 aprile, a partire dalle 14:30, insieme a Wec Italia – Comitato nazionale italiano del Consiglio Mondiale dell’Energia ed Omec – Organisation Méditerranéenne de l’Energie et du Climat e in collaborazione con Globe Italia, Politecnico di Torino e Global Energy Center dell’Atlantic Council. L’evento, attraverso contributi accademici, istituzionali e del mondo dell’energia, approfondirà il ruolo strategico dell’innovazione tecnologica per un’efficace transizione verso la neutralità carbonica.  Domenica 28 aprile, alle 9:30, sempre nella sede storica di Italgas a Torino, il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, e l’amministratore delegato, Paolo Gallo, accoglieranno le delegazioni ministeriali e i rappresentanti diplomatici per un confronto dal titolo 'Bridging tradition and sustainable energy'.  “Siamo lieti di prendere parte alla Planet Week – ha commentato l’ad di Italgas, Paolo Gallo – e di mostrare agli ospiti del G7 Clima, Energia e Ambiente come Italgas stia affrontando la sfida del net zero con un impegno senza precedenti fatto di ricerca e sviluppo delle tecnologie per un utilizzo diffuso dei gas rinnovabili che sostituiranno progressivamente quello di origine fossile. Un’occasione per contribuire al dibattito globale sulle scelte da compiere sul fronte delle infrastrutture per una decarbonizzazione efficace, rapida e sostenibile e, in quanto tale, improntata alla neutralità tecnologica”.  “Sicurezza e competitività delle forniture energetiche sono tornate ad essere una preoccupazione essenziale per i partner del G7 – ha commentato Marco Margheri, presidente Wec Italia – Dopo la Cop28, anche il percorso verso la transizione energetica deve essere ripensato per essere più efficace e veloce, con il contributo di tutti i settori e tutte le tecnologie. L’Italia è al centro di queste trasformazioni grazie a forti partenariati nel Mediterraneo e in Africa, e ha sviluppato politiche e competenze distintive: la collaborazione con Italgas permetterà di discutere il contributo di competenze e innovazione per la decarbonizzazione di settori strategici, come la distribuzione di gas naturale e nuovi gas”.  —sostenibilitawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter