Prenotare un viaggio oggi e sfruttarlo quando possibile: i Travel Bond

Per aiutare il settore turistico sono nati i Travel Bond, un modo utile per comprare un viaggio oggi risparmiando, e sfruttarlo quando sarà possibile

1

In rete crescono sempre di più, e per fortuna, le iniziative a sostegno del turismo. Uno di quei settori che, a causa dell’emergenza sanitaria, faticherà più di altri a rimettersi in carreggiata. Infatti,  secondo i dati CNA, nel solo primo semestre del 2020 si rischia una contrazione pari al 73%.  A tal proposito il governo è al lavoro per cercare di evitare il collasso di un settore che genera ben il 13% del PIL italiano, organizzando protocolli utili alla sicurezza e alla salvaguardia dei cittadini. Tuttavia, nel frattempo si sono attivati i privati, i quali hanno proposto una soluzione per supportare finanziariamente tutte le piccole e medie imprese del settore e che sono temporaneamente chiuse: i Travel Bond (T-Bond).

settore turismo travel bond

Cosa sono i Travel Bond

Nico Muro e Vincenzo Borgogna, imprenditori di Procida attivi anche nel turismo, hanno lanciato il progetto Travel Bond. Un modo davvero intelligente e funzionale per aiutare questa industria . La piattaforma è online già da fine Marzo ed è disponibile persino in lingua inglese proprio per cercare di attirare clienti provenienti da ogni parte del globo.

Sono già molte le aziende italiane che hanno aderito a questo progetto, e il numero sembra crescere sempre di più. Sinonimo, quindi, di una grande solidarietà per il settore, ma anche della voglia e del bisogno che in molti abbiamo di viaggiare.

Ma cosa sono esattamente i Travel Bond? Consistono in delle obbligazioni per acquistare, a prezzo scontato, un servizio come, per esempio, un pacchetto vacanze. Villeggiatura che potrà essere goduta non appena potremo ricominciare a spostarci. Un passo importante e utile per assicurare liquidità agli operatori del settore, ma anche per scongiurare il licenziamento di migliaia di dipendenti.

settore turistico post coronavirus

Come funzionano i T-Bond

Tramite il sito del progetto è possibile acquistare i T-Bond per qualsiasi tipo di struttura attiva nel settore dell’ospitalità come alberghi, ristoranti, centri benessere, ma anche nautica e piccole compagnie crocieristiche. I prezzi proposti agli utenti sono scontati in media del 30%.  E, come detto in precedenza, il servizio potrà essere utilizzato non appena ci sarà concesso.

Infatti, l’arco di tempo per usufruire dei Travel Bond è piuttosto ampio. Si possono riscattare entro uno o due anni e senza pagare alcuna commissione alla piattaforma. Sarà la struttura stessa a versare il 3% del valore dell’obbligazione utile a finanziare i costi per il funzionamento del progetto.

Il programma è aperto a tutti gli alloggi, i ristoranti e i servizi benessere di tutto il mondo, poiché l’obiettivo è quello di aiutare l’industria dell’ospitalità e dei viaggi che sta affrontando una crisi senza precedenti. E a noi, che abbiamo voglia di tornare a viaggiare e scoprire, viene richiesto di investire nella nostra futura vacanza a un prezzo assolutamente conveniente e, soprattutto, sfruttabile in un un arco di tempo piuttosto lungo.

travel bond per viaggiare

In conclusione, possiamo dire che i Travel Bond sono una vera e propria obbligazione di risparmio. Un progetto con il nobile obiettivo di sostenere e mostrare attenzione al settore turistico, ma anche di aiutare tutte le persone coinvolte e che rischiano di perdere il lavoro. E, in fondo, sono anche un’opportunità per noi cittadini, in quanto ci assicureremo una bella vacanza nel posto dei nostri sogni e a un prezzo decisamente conveniente.

Leggi anche

Sharing economy e turismo italiano, opportunità e benefici

Coronavirus e turismo, parola d’ordine Resilienza

Staycation: il futuro modo di viaggiare in Italia, almeno per un po’

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


1 Commento
  1. […] Prenotare un viaggio oggi e sfruttarlo quando possibile: i Travel Bond […]

Lascia una risposta