venerdì, Luglio 19, 2024

Rome 35°C

“Recharge Nature”, una vacanza estrema sulle Dolomiti Bellunesi per diventare turisti responsabili

“Recharge Nature”, una vacanza estrema sulle Dolomiti Bellunesi per diventare turisti responsabili
“Recharge Nature”, una vacanza estrema sulle Dolomiti Bellunesi per diventare turisti responsabili, immagine di proprietà di ©Heart of the Dolomites, per gentile concessione dell’Ufficio Stampa di “Recharge Nature”

Cinque giorni nella natura selvaggia per vivere un’esperienza totalmente fuori dalla propria comfort zone. Il turista si renderà conto del peso delle risorse utilizzate durante il viaggio e farà ammenda dei propri errori scoprendo un nuovo modo di essere sostenibili.

Quello delle Dolomiti Bellunesi è un territorio prezioso e fragile. Le cronache degli ultimi anni ci hanno raccontato momenti terribili, come la Tempesta Vaia. Ma anche l’attualità ci parla di venti intensi e grandine nelle aree del Comelico, Cadore ed alto Agordino, condizioni che hanno spinto il Presidente della regione Veneto Luca Zaia a firmare la dichiarazione di stato di emergenza regionale.

Si è dunque pensato ad un’azione di promozione di questo territorio che fosse innovativa e che ponesse un particolare accento sull’impatto del viaggiatore sull’ambiente. Il cambiamento climatico corre più veloce sulle Alpi che nel resto del pianeta, facendo delle terre alte uno dei settori più vulnerabili, secondo il sesto Assessment Report di IPCC.

Immagine di proprietà di ©Heart of the Dolomites, per gentile concessione dell’Ufficio Stampa di “Recharge Nature”

Piccoli gesti per ripensare il turismo educando i viaggiatori

“Recharge Nature” rappresenta dunque non solo un’opportunità di riscatto per il Cuore delle Dolomiti, ma anche l’occasione per tutti noi di ripensare il turismo così come lo abbiamo conosciuto fino ad oggi, educando i viaggiatori ad essere più responsabili senza azioni eclatanti, bensì attraverso piccoli cambiamenti nelle azioni di ogni giorno.

“Recharge Nature” rappresenta la possibilità di vincere una “vacanza estrema” per ricaricare la natura: l’opportunità di vivere cinque giorni immersi nella natura selvaggia. Uscire dalla propria zona di confort e vivere un’esperienza totalmente nuova, potendo valutare l’impatto delle proprie azioni durante il viaggio.

Da soli nel piccolo villaggio di Bramezza

Il vincitore soggiornerà nel piccolo villaggio di Bramezza, che oggi ha un solo residente, in un alloggio tradizionale senza alcuna comodità, accessibile solo a piedi. Potrà contare solo su fonti energetiche reperibili in natura e totalmente sostenibili, coltiverà la terra e mangerà solo cibi a KM0.

Bramezza è un piccolo villaggio che si affaccia sul lago di Alleghe e guarda il monte Civetta. Disabitato, ma circondato dalla bellezza delle Dolomiti, un luogo perfetto dove immergersi nella natura e riflettere sull’impatto che ogni nostra azione ha nell’ambiente circostante.

Incontrerà la comunità locale per conoscere le fragilità di un territorio montano attraverso i racconti e le esperienze di chi ci vive, lo ama e resiste ai cambiamenti in atto.

Immagine di proprietà di ©Heart of the Dolomites, per gentile concessione dell’Ufficio Stampa di “Recharge Nature”

Con questa esperienza, unica nel suo genere, il turista potrà prendere coscienza dei propri comportamenti poco responsabili, che sommati a quelli di tanti altri, contribuiscono ad un impatto negativo sul pianeta, avviando anche in compagnia di esperti e personaggi noti – che lo raggiungeranno durante l’esperienza – un processo di cambiamento interiore verso un modo di viaggiare più consapevole e rispettoso.

C’è tempo fino al 30 luglio per dare la propria candidatura a Recharge Nature

Sarà possibile candidarsi gratuitamente attraverso il link www.rechargenature.com fino al 30 luglio 2023. Per avere maggiori informazioni scrivere a info@rechargenature.com

L’iniziativa è realizzata nell’ambito del Progetto Integrato territoriale di valorizzazione turistica del Medio Alto Agordino, finanziato dal Fondo dei Comuni Confinanti, promosso da una rete di 7 Comuni della provincia di Belluno con capofila Rocca Pietore (Marmolada) e composta da Alleghe (Monte Civetta), Colle Santa Lucia (Passo Giau), Livinallongo del Col di Lana – Arabba (Passo Campolongo), Cencenighe Agordino (Cima Pape), San Tomaso Agordino (Sasso Bianco) e Taibon Agordino (Agnèr, Valle di San Lucano).

La campagna è ideata e coordinata da Destination Makers srl Società Benefit, che ha ideato e organizzato anche la campagna Recharge in Nature – Rifugi senza cellulare nelle Dolomiti.

Recharge Nature è patrocinata dalla Fondazione Dmo Dolomiti Bellunesi e realizzata con il supporto della Pro Loco Alleghe Cuore delle Dolomiti.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter