Take it Slow, racconta il tuo viaggiare con lentezza

Nell’anno del turismo Slow, raccontare la propria esperienza di viaggio lento può significare vincere un fine settimana "green"

0

Take it slow, ovvero come provare a raccontare raccontare tutto il fascino del viaggio lento. Senza fisime, né frenesie, aboliti centri commerciali, trenini e atmosfere “truculent travel” tipo animazioni da spiaggia e crociere da ingrasso, No, qui si tratta di altro. Più un farsi viaggiatori e meno turisti, più itineranti contemplativi che moltitudini transumanti. In pratica, brevi reportage con video, scritti e foto, per la narrazione “esperienziale” personale del viaggio lento, arrivando a destinazioni meno note, da scoprire attraverso le modalità del turismo slow.

Chiaro no? Selfie col contagocce, fotografie e racconti da viandanti che devono dimostrare che al mondo c’è ancora tanto da amare. Questo è l’obiettivo di “Take it Slow: Viaggia lento, Raccontalo e Riparti” il contest lanciato da Ecobnb, la community del turismo sostenibile, insieme a IT.A.CA’, migranti e viaggiatori, in occasione dell’XI edizione del festival del turismo responsabile.

Il premio è aperto a tutti coloro che amano viaggiare lentamente, scrivere, fotografare e filmare. Take it Slow vuole far conoscere e favorire nuovi modelli di viaggio, più rispettosi della natura ed autentici. Una sezione speciale del premio è dedicata al tema della restanza: storie di persone che decidendo di rimanere o di ritornare a vivere nella terra in cui sono nati hanno creato nuove opportunità per sé stessi e per la comunità. Storie di resilienza e di resistenza in uno scassamento glebale, pardon, globale che ci vorrebbe tutti uguali, tutti in viaggio senza guardare nulla ma precipitandoci al centro commerciale o da mcquellolì.

Take it slow, come partecipare

Sono possibli scelte a partire da due temi: itinerari lenti, ovvero viaggi a piedi, in bici, a cavallo, in canoa, in luoghi non battuti dal turismo di massa, dove sentirsi più “viaggiatori”; oppure esempi di restanza e storie di persone che restano e che resistono, magari in borghi semiabbandonati. Basta poi creare un elaborato inedito in forma di video o racconto con immagini e inviarlo entro il 31 agosto 2019.

Tre fine settimana eco-friendly in palio

Gli autori dei migliori elaborati per ogni categoria (video, racconto, restanza) vinceranno un soggiorno di una notte per due persone con prima colazione biologica, scegliendo tra centinaia di eco-bnb in Italia. Gli elaborati più belli verranno anche pubblicati su Ecobnb (https://ecobnb.it) e inclusi in un e-book dedicato. Così, esperienze di viaggio slow e racconti di restanza potranno aiutare a far crescere la sensibilità verso un turismo più responsabile.

Il regolamento, la domanda di partecipazione e le modalità di invio degli elaborati sono disponibili sulla pagina ufficiale del contest. Può essere un modo interessante per cimentarsi con le proprie capacità narrative e per scoprirsi  improvvisamente tutti “Bruce Chatwin”. Viaggiatori veri che sanno descrivere emozioni indimenticabili. A questo link maggiori informazioni.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta