domenica, Luglio 14, 2024

Rome 27°C

Armi Usa all’Ucraina, settimane o mesi per fare la differenza sul campo

(Adnkronos) – "Potrebbero volerci settimane prima di vedere effetti significativi sul campo", nel conflitto in Ucraina esploso con l'invasione russa del Paese nel febbraio di due anni fa. Settimane prima di constatare se qualcosa e cosa cambierà con l'arrivo a Kiev di nuovi aiuti Usa. O forse bisognerà attendere l'anno prossimo. Di "settimane" ha parlato Ben Hodges, con un passato al comando delle forze Usa in Europa, citato dal Guardian, che sottolinea come gli esperti siano convinti che dopo il via libera della Camera dei Rappresentanti Usa al pacchetto di aiuti per l'Ucraina da circa 61 miliardi di dollari, in attesa del passaggio al Senato e della firma del presidente Usa Joe Biden, ci vorrà tempo prima di vedere gli effetti in terra ucraina. Qui i militari lamentano grandi 'problemi' per l'artiglieria. Gli ucraini sono stati costretti ad abbandonare a febbraio la città di Avdiivka e sono sotto pressione a Chasiv Yar. E gli esperti, scrive il giornale, non si aspettano che nel 2024 l'Ucraina cambi la sua posizione sul campo. Per Matthew Savill del think tank Rusi (Royal United Services Institute), "il punto è che questi stanziamenti probabilmente potranno solo contribuire a stabilizzare la posizione ucraina per quest'anno e avviare i preparativi per le operazioni nel 2025". E Hodges ritiene che il 2024 possa essere "l'anno della competizione industriale", in cui entrambe le parti cercheranno di accumulare risorse nel tentativo di sferrare il prossimo anno un colpo decisivo. I 'problemi' per gli ucraini sono di un'entità tale che alcuni hanno riferito, racconta il Guardian, di esser stati costretti a usare granate fumogene contro i russi in mancanza di altre munizioni. Gli ucraini, evidenzia ancora il giornale nella sua analisi, sono anche a corto per quanto riguarda la difesa aerea e missilistica. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto alla Nbc di vedere "una possibilità di vittoria" contro la Russia dopo l'approvazione di nuovi aiuti statunitensi per Kiev. "Adesso abbiamo la possibilità di stabilizzare la situazione e prendere l'iniziativa", ha affermato. In questo contesto i primi aiuti (probabilmente, artiglieria e difesa aerea) potrebbero arrivare subito dopo il voto al Senato Usa, previsto per martedì, sul pacchetto a favore dell'Ucraina. Scorte di alcune munizioni sono già in Europa, evidenzia il giornale britannico, e potrebbero essere trasferite nell'arco di una o due settimane. Nel frattempo anche la Russia ha aumentato le spese per la difesa e sta usando sempre più spesso bombe plananti, lanciate da grandi distanze, mentre i soldati ucraini segnalano un maggior impiego di droni in attacchi contro di loro. I nuovi aiuti statunitensi all'Ucraina "non cambieranno" il fatto che "le forze armate russe migliorano le loro posizioni al fronte", ma "porteranno ad altre vittime dalla parte ucraina", ha sentenziato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter