Capodanno, le località che hanno detto NO ai fuochi artificiali

I botti di fine anno sono un serio problema per i nostri amici a quattro zampe, Green Planet News dice No e vi elenca le città che hanno vietato i fuochi artificiali

0

Capodanno è probabilmente la festa meno amata dai nostri amici a quattro zampe. Numerosi gli animali domestici che vivono molto male il rumore provocato dallo scoppio dei fuochi d’artificio. I cani, in particolare, sviluppano una vera e propria fobia specifica nei confronti dei rumori.

L’Ente Nazionale Protezione Animali (ENPA) , ma anche Lipu, Lav, Lega Difesa del Cane e molte altre associazioni sostengono i sindaci che hanno emesso un’ordinanza di divieto dei botti, arrivando ad introdurre multe fino a 500 euro in caso di violazione.

Molti Comuni hanno vietato i fuochi e i botti nei luoghi pubblici, altri comuni sono arrivati a vietare addirittura la vendita. E’ stato ricordato in merito che anche il Codice Penale, all’articolo 703, ammonisce chiunque senza licenza dell’Autorità “in luogo abitato (…) spara armi da fuoco, accende fuochi d’artificio o lancia razzi.”

Le località con i divieti dei fuochi d’artificio a Capodanno

Nord Italia:

Emilia Romagna

  • Modena e provincia, tutto l’anno, nel centro storico
  • Comune di Carpi (MO) divieto tutto l’anno
  • Castel Bolognese (RA)
  • Parma  nel centro storico
  • Bassa Romagna – divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio)
  • Comune di Dozza
  • Comune Anzola dell’Emilia

Trentino Alto Adige

  • Comunità Alto Garda e Ledro
  • Comune di Giustino (TR)
  • Bolzano – divieto botti e petardi

Veneto

  • Treviso
  • Chioggia
  • Verona

Piemonte

  • Comune di Bra (CU)
  • Verbania
  • Comune di San Didero

Friuli Venezia Giulia

Liguria

  • Savona
  • La Spezia

Lombardia

  • Olgiate  (VA)
  • Pavia
  • Varese e provincia
  • Lissione (Monza Brianza)
  • Carate Brianza

Centro Italia:

Abruzzo

  • Giulianova (TE)

Lazio

  • Guidonia (RM)
  • Tivoli (RM)

Toscana

  • Firenze- divieti in alcune zone
  • Cecina (LI)
  • Pescia (GR) limitazioni in alcune zone
  • Monterotondo Marittimo (GR)

Marche

  • Senigalia (fuochi solo sparati dagli addetti del comune. Divieto botti e petardi)
  • Falconara Marittima (AN)

Umbria

  • Perugia

Sud Italia:

Campania

  • Comune di Roccadaspide (SA)
  • Comune di Agropoli (SA)
  • Comune di Capaccio Paestum (SA)
  • Casaluce (Caserta)
  • Aversa (Caserta)
  • Comune di Pagani (SA)
  • Grottammare (NA)
  • San Giorgio a Cremano(NA)
  • Comune di Crispano (NA)

Puglia

  • Comune di Bisceglie (Barletta-Andria Trani)
  • Comune di Brindisi
  • Comune di Gravina (BA)
  • Comune di Lucera (Foggia)
  • Comune di Bari

Molise

  • Calabria
  • Reggio Calabria
  • Basilicata
  • Matera

Isole:

Sicilia

  • Comune di Marineo (PA)

Sardegna

  • Comune di Assemoni (Cagliari)
  • Alghero (Sassari)
  • Olbia  (fuochi d’artificio solo in aree privati)
  • Porto Torres
  • Comune di Villamar
  • Comune di Elmas (Cagliari)
  • Comune di Capoterra (Cagliari)

Isola D’Elba

  • Comune di Portoferraio

5 motivi pratici, per i quali quest’anno ti conviene dire no ai botti di Capodanno

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta