Edison, Premio AIEE a Marc Benayoun

L'amministratore delegato di Edison premiato per l'impegno dimostrato nel promuovere un sistema competitivo, sostenibile e a basse emissioni di CO2

0

Marc Benayoun, Amministratore Delegato di Edison, ha ricevuto il Premio AIEE – Associazione Italiana Economisti dell’Energia, Energia Sostenibile “Edgardo Curcio” per l’impegno di Edison nell’affrontare le profonde trasformazioni del settore energetico e nel promuoverne, attraverso un ambizioso piano di investimenti, il ruolo determinante verso un sistema italiano sostenibile, competitivo e a basse emissioni di CO2.

Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato nell’ambito del seminario di studio “Il settore energetico nel 2018 e le prospettive del 2019” che si è svolto il 12 febbraio scorso presso la Sala dell’auditorium GSE (Gestore dei servizi energetici).

Edison, Premio AIEE a Marc Benayoun

Del convegno ve ne daremo ampio resoconto nei prossimi giorni. Soprattutto perché sono emersi interessanti approfondimenti che smentiscono, stando a quanto riportato, alcune argomentazioni date per certe. Come quelle sulla domanda di petrolio e sulla situazione del diesel, tanto per fare alcuni esempi tra i più rappresentativi. Così come è stato molto interessante riflettere su come il nostro paese sia sempre più attento alle rinnovabili e al processo di decarbonizzazione. Questione che riporta l’attenzione su un punto fondamentale: la necessità di una rete adeguata per la distribuzione e l’organizzazione delle rinnovabili, vedi sistemi di accumulo, affinché la risultanza delle “nuove energie” realmente efficiente e i risultati una conseguenza.

Le motivazioni del premio

Il premio Edgardo Curcio è stato consegnato a Marc Benayoun alla presenza di numerosi ospiti tra cui Carlo Di Primio, presidente AIEE, Roberto Moneta, Amministratore delegato di GSE, Vittorio D’Ermo vicepresidente AIEE, Rita Pistacchio, Responsabile ufficio studi e analisi Unione petrolifera, Liliana Panei, Responsabile mercati e infrastrutture di trasporto e approvigionamento del gas naturale del Ministero dello Sviluppo economico e Ciro Rapacciuolo, Centro studi di Confindustria.

Sin dalla sua fondazione, in oltre 130 anni di attività nel settore energetico, Edison è rimasta al centro del sistema energetico italiano, ha accompagnato tutte le principali trasformazioni del settore e si prepara ad essere protagonista delle nuove sfide; in questo quadro ha avviato un importante piano di investimenti in Italia accompagnato da una profonda trasformazione operativa e dallo sviluppo di una politica di business sostenibile, tra i cui elementi chiave va segnalato l’ascolto degli stakeholders.

Marc Benayoun, è Amministratore Delegato di Edison dal 2016; in questi anni ha promosso una strategia basata sui clienti e servizi, generazione a basse emissioni di CO2 e soluzioni per la transizione energetica. Ha inoltre promosso il ruolo di Edison come piattaforma gas per l’intero Gruppo EDF concentrando in Italia le attività di gestione e sviluppo dei contratti a lungo termine e delle correlate infrastrutture.

Ha dichiarato Marc Benayoun: “Questo premio ha una valenza molto significativa, perché riconosce l’impegno di Edison nel dare un contributo concreto alla transizione energetica italiana. Abbiamo accelerato il nostro cammino verso innovazione, digitalizzazione e sostenibilità. ”

Ha poi aggiunto: “Abbiamo concentrato su questo percorso un programma di sviluppo ambizioso nel campo delle fonti rinnovabili, della generazione sostenibile a gas, di un sistema di fonti gas competitive e sicure oltre che del mercato finale, con digitalizzazione e servizi innovativi. In questo contesto di mutamento del settore dell’energia, crediamo fortemente nelle opportunità che si aprono per il nostro Paese; pensiamo che l’Italia possa valorizzare le proprie eccellenze per consolidare un mix energetico sostenibile e sicuro, senza rinunciare alla competitività; con questo approccio organico ed integrato saremo in grado di conseguire una transizione socialmente inclusiva e che contribuisca a rilanciare l’economia e il benessere di imprese e famiglie”.

 

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta