Estate italiana 2020 al mare, la situazione regione per regione e consigli

L'estate del 2020 è in via di apertura, tuttavia ogni regione ha stilato le sue regole e date di accesso differenti. Qui il punto della situazione insieme a una serie di consigli per la bella stagione

0

Siamo in una fase dell’emergenza sanitaria in cui sembra che, anche per il turismo, la situazione cominci a sbloccarsi. Sono molte le novità che si susseguono in questi giorni, dalle compagnie aeree che riprendono a sorvolare di nuovo i nostri cieli, alle nazioni europee, e non solo, che sono in fase di riapertura delle frontiere . Tuttavia, la maggior parte degli italiani sembra voler trascorrere una vacanza estiva in stile staycation. Una scelta che ci rende sempre più consapevoli che il nostro modo di viaggiare cambierà, almeno per un po’. L’estate italiana al mare del 2020 prevede, chiaramente, una serie di norme di sicurezza da rispettare utili a salvaguardare la salute dei cittadini e dei turisti. E proprio a questo proposito ogni regione dello Stivale sta lavorando a dei protocolli che verranno applicati a partire da diverse date. Proviamo a fare chiarezza su questo argomento dando anche qualche piccolo consiglio sui luoghi da visitare.

Estate al mare 2020 in Liguria

La splendida regione Liguria avrebbe potuto aprire le sue bellissime spiagge libere, ma anche quelle attrezzate, già dal 18 maggio. Tuttavia, la maggior parte degli stabilimenti non è riuscita ad essere pronta per questa data a tal punto che tutto è stato rimandato. Il primo Comune ad aprire le spiagge ai bagnanti residenti è stato Ventimiglia il giorno 17 maggio. Per il resto l’apertura definitiva è prevista per il 3 giugno.

estate 2020 in liguria
Camogli

Molti gli arenili di cui poter godere in questa regione. Tra la Riviera di Levante e quella di Ponente, infatti, c’è l’imbarazzo della scelta tra spiagge e calette mozzafiato. Regioni come la Liguria vantano tratti di costa Patrimonio UNESCO, come le famose Cinque Terre e la loro Area Marina Protetta, caratterizzati da paesaggi pittoreschi sul mare e temperature dolci tutto l’anno.

Le Spiagge del Veneto

Il Veneto ha cominciato a riaprire i suoi stabilimenti balneari il giorno 18 maggio. Jesolo, infatti,  ha visto arrivare in spiaggia i primi bagnanti proprio in quella data. Sabato 23 maggio, invece, è stato il turno di Venezia Spiagge. Tuttavia, tra una mascherina e l’altra, ci sono altrettanti lidi che sono in procinto di inaugurare la stagione balneare.  Bibione, per esempio, lo farà il 30 maggio. Così come per la maggioranza degli stabilimenti di Eraclea Mare.

quando andare a jesolo
Jesolo

Questa regione vanta ben 130 chilometri di costa e presenta un’offerta estiva di tutto rispetto. Tra i luoghi da non perdere una menzione la meritano la Spiaggia di Sottomarina di Chioggia, ideale per gli sport velici, e la spiaggia dell’Isola di Albarella, all’interno del Parco Naturale del Delta del Po .

Estate 2020 al mare in Toscana

In Versilia i balneari sono tutti al lavoro per allestire spiagge e stabilimenti e qualcuno è anche riuscito ad aprire nel fine settimana del 25 maggio. Sono una decina gli stabilimenti balneari di Viareggio (Lucca) che sono pronti a ripartire. Tuttavia, ci sono ancora zone in fase di preparazione e che puntano a riaprire entro il 29 maggio.

estate al mare in toscana
Cala Violina

La Toscana è una delle regioni più amate dal turismo interno, ma anche da quello internazionale. Una terra che  sfoggia spiagge incantevoli e dalle acque pulite. Tra tutte vale sicuramente la pena fare un salto a Cala Violina, la quale emette un dolce suono ogni qualvolta le si calpesti la sabbia, e il tombolo della Feniglia una lingua naturale che si butta a mare e caratterizzata da una distesa di sabbia dorata circondata da una rigenerante pineta.

Al mare in Emilia Romagna

L’avvio ufficiale della stagione estiva della Riviera Romagnola è stato sabato 23 maggio. Inizialmente era prevista per lunedì 25, ma alla fine la riapertura degli stabilimenti balneari si è vista anticiparsi di un paio di giorni per decisione della Regione. Tuttavia, molti degli stabilimenti della zona non sono ancora pronti per l’estate al mare del 2020.

riviera romagnola estate
Cattolica

Questa zona del nostro Paese è da sempre sinonimo di sole, mare e divertimento. Ben 120 chilometri di sabbia lambiti dal Mar Adriatico che ogni anno vengono affollati da giovani e famiglie. Tra le zone più belle da visitare ci sono sicuramente la Spiaggi di Cattolica, il cui panorama è caratterizzato dal profilo di Monte Gabicce e Milano Marittima, meta più ricercata dai VIP.

Estate 2020 al mare nelle Marche

Le Marche hanno già predisposto i protocolli per la riapertura dal 29 maggio per l’estate al mare del 2020. Le spiagge situate lungo il territorio del Comune di Ancona sono state aperte per passeggiate sabato 23 maggio e domenica 24 maggio. Nella limitrofa Falconara marittima, invece,  il litorale è stato aperto ai cittadini da inizio maggio. Sirolo e Numana hanno riservato gli accessi in tutti i fine settimana di maggio ai soli residenti o domiciliati.

spiaggia delle due sorelle
Spiaggia delle Due Sorelle

La costa adriatica delle Marche, protette dalla meravigliosa cornice del monte Conero, cela calette meravigliose, spiagge dorate e incredibili grotte marine. Immancabile una sosta alla Spiaggia delle Due Sorelle, una caletta selvaggia e simbolo delle Marche, e la Spiaggia Sassi Neri, un tratto roccioso molto suggestivo.

Spiagge in Abruzzo

L’estate al mare del 2020 in Abruzzo è in procinto di far ripartire la sua stagione. La data prevista è quella dei primi di giugno; sulla gestione degli stabilimenti balneari i concessionari dovranno garantire accessi su prenotazione. Per farlo si punta a una piattaforma digitale che sarà gestita dalla Regione in collaborazione con i titolari degli stabilimenti.

costa dei trabocchi
Trabocco

Una terra davvero sorprendente è senza dubbio l’Abruzzo. Regione in cui si passa dalla maestosità del Gran Sasso a chilometri di litorale su cui si affacciano gli antichi trabocchi. Tra i luoghi da non perdere meritano una menzione Punta Aderci, una riserva naturale considerata la “Piccola Normandia Italiana”, e i Ripari di Giobbe, con una spiaggia incontaminata e riparata.

Estate 2020 al mare nel Lazio

Anche nel Lazio le attività degli stabilimenti balneari sono consentite a partire dal 29 maggio. Ad ogni modo, già dal 18 del corrente mese le spiagge del litorale romano sono state riaperte a passeggiate, attività sportive acquatiche e motorie. Inoltre, è notizia di questi giorni il probabile uso di applicazioni per monitorare gli ingressi nelle spiagge libere.

mare del lazio
Tramonto mare del Lazio

Sono ben 300 i chilometri di costa del Lazio. Regione che si affaccia sul Mar Tirreno e in cui trovare spiagge per tutti i gusti: dalle più selvagge e nascoste a quelle più attrezzate e ideali per famiglie. Degne di nota sono Capocotta, circondata di dune ricoperte di macchia mediterranea e le calette selvagge del promontorio del Circeo.

Spiagge in Campania

Da sabato 23 maggio la Regione Campania ha consentito la riapertura degli stabilimenti balneari e l’accesso nelle spiagge libere su tutto il territorio regionale con l’obbligo dirispetto del protocollo di sicurezza stabilito. Tuttavia, per le spiagge non attrezzate ogni comune adotterà specifici piani con prescrizioni per l’accesso.

estate 2020 in campania
Positano

I colori della costa patrimonio UNESCO e la natura selvaggia che fa capolino in ogni provincia regalano a questo territorio degli angoli davvero unici. Tra le spiagge più belle per l’estate al mare del 2020 segnaliamo Marina Grande di Positano, perfetta per le famiglie con i bambini al seguito e il Fiordo di Furore, una profonda e incantevole spaccatura nella scogliera formatasi dal fiume Schiato.

Estate al mare in Molise 2020

Per quanto riguardo il Molise entro pochi giorni arriveranno le ordinanze balneari della Regione e della Capitaneria. Quel che è certo è che sarà obbligatoria una distanza di 3 metri fra ombrelloni e 3,40 tra le file.

molise mare
Spiaggia del Molise

Una regione piccola ma senza dubbio piena di fascino. Il litorale è di 35 chilometri ed è conosciuto anche come Costa Verde. Qui si snodano belle spiagge dove il mare è limpido e la vegetazione è rigogliosa. Tra le più incantevoli meritano una menzione le e Spiagge di Campomarino, che formano una bellissima distesa di sabbia dorata su un ampio litorale, e le spiagge di Termoli, da cui partono gli aliscafi per le Isole Tremiti.

Spiagge della Basilicata

Situazione delicata in Basilicata in quanto le spiagge dello Ionio lucano sono rimaste ancora deserte il 25 maggio. Si prevede che gli stabilimenti balneari saranno pronti tra la fine di maggio e gli inizi di giugno, con i prezzi dei servizi balneari pressoché invariati.

estate 2020 in basilicata
Basilicata

La Basilicata è una delle regioni del nostro paese bagnata da due mari: il Tirreno e lo Ionio. Due coste  diverse tra loro, sia per conformazione che per paesaggi. Tra le località più belle c’è sicuramente Metaponto, grande, sabbiosa e dorata, e Cala Jannita, una delle spiagge più belle e conosciute della Basilicata Tirrenica.

Estate 2020 al mare in Calabria

In questa magnifica regione l’ordinanza firmata dalla governatrice Jole Santelli ha consentito alle diverse attività relative agli stabilimenti balneari  di ripartire dal 20 maggio.

mare calabria 2020
San Nicola Arcella

Una costa, quella calabrese, che vanta spiagge tra le più belle al mondo e bagnate dalle acque del Mar Ionio e del Mar Tirreno. Un territorio che colpisce per romantiche insenature, falesie a strapiombo sul mare, rocciose baie solitarie e spiagge di sabbia bianca finissima. Tra le più belle c’è sicuramente le Castella, dominata da una fortezza aragonese e la Spiaggia di San Nicola Arcella, con un litorale ampio e lungo.

Spiagge della Puglia

I lidi pugliesi hanno riaperto i battenti da lunedì 25 maggio secondo quanto stabilito dall’ordinanza regionale firmata dal governatore Michele Emiliano.

posti più belli della puglia
Costa Viestana

Diventa davvero complicato consigliare delle spiagge in Puglia. Una regione altamente ricca di spiagge mozzafiato e mare cristallino a tal punta da esserci davvero l’imbarazzo della scelta. Ma forse, un posto d’onore lo meritano le spiagge della Costa Viestana dove il bianco del calcare crea dei paesaggi fiabeschi e Porto Selvaggio, uno dei luoghi da visitare assolutamente in Italia secondo il Telegraph.

Estate 2020 al mare in Sicilia

In questa magnifica regione che il mondo ci invidia la stagione balneare prenderà vita ufficialmente il 6 giugno, anche se i lidi sono già aperti per le attività collaterali.

estate 2020 in sicilia
Isola Bella di Taormina

Territorio della nostra nazione davvero magico e che non ha bisogno di troppe presentazioni. Qui le spiagge sono semplicemente dei paradisi e tutti da vivere al massimo.  Come, per esempio, la Scala dei Turchi a ridosso di una bianchissima falesia di marna che digrada nel mare, e la spiaggia dell’Isola Bella di Taormina, tra natura lussureggiante e florida.

Spiagge della Sardegna

Anche in Sardegna la situazione sembra essere ancora delicata. Nei fatti, le spiagge sono accessibili già dal 18 maggio, anche se la balneazione non è ancora consentita. In particolare, c’è molta incertezza per le spiagge libere che in regione rappresentano il 75% del totale.

spiagge più belle della sardegna
Cala Coticcio, Fonte: iStock

Il paradiso esiste e si trova in Italia, più precisamente in Sardegna. Una regione variegata e che non ha nulla da invidiare alle cugine isole caraibiche. Tra le sue spiagge più belle -praticamente tutte- meritano sicuramente una visita Cala Coticcio, considerata la Tahiti italiana e le Dune di Piscinas, un vero e proprio deserto naturale.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta