mercoledì, Luglio 24, 2024

Rome 27°C

G7, Meloni a Borgo Egnazia con la figlia. Promossa dal pediatra: “Modello positivo per il suo futuro”

(Adnkronos) – Il relax con la figlia Ginevra prima del summit con i grandi. Non è la prima volta che il premier Giorgia Meloni porta con sé la sua bambina in occasione di impegni istituzionali. Ed è successo anche in questi giorni che precedono l'apertura – domani 13 giugno – del vertice del G7 a Borgo Egnazia, la location scelta nel comune di Fasano in Puglia. Promuove la scelta di Meloni – nelle vesti di mamma – il pediatra Italo Farnetani: "Ha fatto bene – commenta all'Adnkronos Salute – a portare la sua piccola in 'trasferta'. È una scelta positiva soprattutto per tre aspetti. Il primo che è importante dimostrare che si può conciliare il lavoro femminile con il ruolo di mamma e che l'impegno professionale di qualunque tipo e a qualunque livello non deve essere di ostacolo o di limite a ruolo di madre". Il secondo aspetto positivo, analizza l'esperto, "è che i bambini guardando i genitori e hanno bisogno di capire e di accorgersi che sono in grado di gestire e condizionare l'ambiente" che li circonda.  "In pratica – continua – vogliono vederli sicuri muoversi nel mondo, perché dalla loro immagine di sicurezza e determinazione trarranno insegnamenti e si sentiranno rassicurati e protetti. La figlia della Meloni sta per compiere 8 anni ed è nella fase delle operazioni concrete, cioè ragiona su ciò che vede. E osservando la madre, in questo caso nel contesto del G7, acquisirà sicurezza senza paure di muoversi nel mondo esterno e fra la gente. Sarà questo l'elemento principale che percepirà, non tanto il ruolo istituzionale della madre. Il terzo aspetto è anche il modello di donna che percepirà, cioè la parità di genere e le pari opportunità".  Farnetani spiega di aver "sempre sostenuto questa impostazione. Già oltre 20 anni fa suggerivo che le mamme artiste potessero condurre le loro tournée estive, per non perdere opportunità professionali, ma portandosi dietro le figlie, con l'aiuto magari di una brava baby sitter. E ribadii lo stesso concetto quando nel giugno 2016 proprio Giorgia Meloni si candidò come sindaco del Comune di Roma, quando era al termine della gravidanza. Allora evidenziai che questo non era incompatibile con il suo ruolo di mamma. Ugualmente nel novembre 2022 quando la figlia era con lei al G20 di Bali". Il consiglio del pediatra è per tutti i genitori, assicura. "Qualunque ruolo abbiano all'interno della società, prendano esempio da Giorgia Meloni. L'invito è a portarsi sempre dietro il più possibile i propri figli. Bambini e adolescenti hanno notevoli e netti vantaggi di crescita, quanto più stanno insieme ai genitori in generale, e quando si possono muovere in ambienti nuovi. Sono tutte stimolazioni mentali".  "A mamma Giorgia – conclude Farnetani – due suggerimenti, validi in realtà anche questi per tutti: per far vivere interamente delle belle vacanze alla figlia Ginevra, e in particolare in questi giorni a Borgo Egnazia, consiglio caldamente di non farle svolgere i compiti per le vacanze. Anzi, le faccio un appello affinché possano essere aboliti per legge, in quanto inutili e dannosi. In secondo luogo, prima di partire, la premier porti la sua bambina al mare anche per qualche ora. Considerando che il comune in cui si trova, Fasano, ha nelle vicinanze spiagge che dal 2016 ininterrottamente hanno ottenuto la Bandiera Verde dei pediatri come spiagge adatte ai bambini". —cronacawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter