Giornate FAI d’Autunno 2020: un caleidoscopio di meraviglie

Nei due prossimi fine settimana (17/18 e 24/25 ottobre) da non mancare l’appuntamento con le Giornate FAI d’Autunno. Un’occasione unica per scoprire o riscoprire il bello che ci circonda in 400 città italiane e con oltre 1000 aperture, semplicemente con una minima donazione utile per sostenere la missione del FAI in un periodo particolarmente delicato

0

In un momento tanto difficile per il nostro Paese, non dobbiamo mai dimenticare quanto l’Italia sia bella e quanto ancora ognuno di noi ha da vedere e da scoprire. C’è chi non ha mai abbandonato l’idea di far conoscere tanta meraviglia, nemmeno oggi che dobbiamo confrontarci con la malattia e impegnarci per preservare la salute nostra e degli altri. È il FAI – Fondo Ambiente Italiano che, dal lontano 1975, si è posto l’obiettivo di difendere, scoprire e far innamorare della bellezza dell’Italia.

FAI
Bologna, Palazzo Boncompagni. Foto Vaccaro Gian Carlo © FAI – Fondo Ambiente Italiano

Tra le tante iniziative come dimenticare le Giornate FAI, giunte ormai alla 36esima edizione, capaci negli anni di coinvolgere oltre 13 milioni di italiani, aiutandoli a riconoscere il bello che li circonda. Un’occasione unica per vedere luoghi difficilmente aperti al pubblico e raccogliere fondi per salvaguardare il nostro patrimonio culturale, artistico, ambientale e storico.

Il FAI ed il contributo di tanti giovani nel ricordo di Gliulia Maria Crespi

L’edizione 2020 delle Giornate FAI d’Autunno, prevista per i prossimi due fine settimana (17 e 18 e 24 e 25 ottobre), sarà dedicata a Giulia Maria Crespi, scomparsa lo scorso luglio, ed offrirà l’opportunità di mille aperture a contributo libero in 400 città in tutta Italia. Promotori e protagonisti sono i Gruppi FAI Giovani, ideali eredi e testimoni dei valori che per tutta la vita hanno guidato la Fondatrice e Presidente Onoraria del FAI – Fondo Ambiente Italiano: l’inesauribile curiosità, la voglia di cambiare il mondo e l’instancabile operosità per un futuro migliore per tutti.

Ispirandosi a lei, i giovani del FAI – con la collaborazione delle Delegazioni e degli altri Gruppi di volontari della Fondazione – scenderanno in piazza per “seminare” conoscenza e consapevolezza del  patrimonio di storia, arte e natura italiano e accompagneranno il pubblico, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, alla scoperta di luoghi normalmente inaccessibili, poco noti o poco valorizzati in tutte le regioni: un caleidoscopio di meraviglie nella proposta effervescente del FAI e dei suoi delegati che reagiscono con ancor più energia e impegno, positività ed entusiasmo al periodo difficile che l’Italia sta attraversando.

FAI
Milano, Frigoriferi Milanesi, restauro pittura .Foto di Metamorphosi © FAI – Fondo Ambiente Italiano

Ad affiancare volontari giovani e non, ci saranno anche quest’anno gli Apprendisti Ciceroni, studenti della scuola di ogni ordine e grado che hanno scelto, autonomamente o con i loro docenti, di mettersi in gioco in prima persona per raccontare da protagonisti, anche solo per un giorno, le meraviglie del loro territorio.

Giornate FAI d’Autunno per godere della bellezza

Storiche dimore signorili, castelli, giardini, sedi istituzionali, chiese, complessi conventuali e tante altre “chicche” come borghi, collezioni private, parchi, luoghi della produzione e del commercio solitamente riservati agli addetti ai lavori si sveleranno attraverso punti di vista insoliti e racconti che meraviglieranno i visitatori, soddisfacendo e, insieme, accrescendo il loro desiderio di sapere, la loro curiosità. Prendere parte alle Giornate FAI d’Autunno 2020 vuol dire non solo godere della bellezza che pervade ogni angolo del nostro Paese e “toccare con mano” ciò che la Fondazione fa per la sua tutela e valorizzazione; vuol dire soprattutto sostenere la missione del FAI in un momento particolarmente delicato.

FAI
Palermo, Casa Piraino. Foto di Salvatore Cici © FAI – Fondo Ambiente Italiano

In occasione delle Giornate d’Autunno anche i Beni del FAI si mostreranno da prospettive inconsuete. Saranno proposte al pubblico visite speciali dedicate in particolare agli interventi per la sostenibilità ambientale dei Beni e, più in generale, al patrimonio di natura, ambiente e paesaggio curato e valorizzato dalla Fondazione.

Sostenere il FAI

Tutti i visitatori potranno sostenere il FAI con una donazione liberadel valore minimo di 3 € – potranno anche iscriversi al FAI online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento. La donazione online consentirà, a chi lo volesse, di prenotare la propria visita, assicurandosi così l’ingresso nei luoghi aperti dal momento che, per rispettare la sicurezza di tutti, i posti saranno limitati.

FAI
Torino, Castello del Valentino Foto Giorgio Blanco © FAI – Fondo Ambiente Italiano

È consigliata la prenotazione online su www.giornatefai.it. I posti sono limitati. Nei due fine settimana apriranno luoghi diversi e per questo è importante consultare il sito e controllare il programma.

Qui una selezione di itinerari e aperture

 

Leggi anche:

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta