Glamping, il campeggio diventa glamour

La nuova frontiera del turismo green è il glamping. Eco-sostenibilità, lusso ma anche un pizzico di stravaganza con scelte di arredamento glamour: sono questi i punti di forza che contraddistinguono le strutture in cui è possibile praticare questo nuovo modo di intendere la vacanza immersi nella natura e che cattura sempre più consensi in tutto il mondo

0

Per gli amanti della natura che non vogliono rinunciare alle comodità non sarà più un problema. Picchetti, sacchi a pelo e torce elettriche non serviranno più per affrontare un’esperienza immersi nella natura; non si dovrà rinunciare alle comodità e perché no, neanche al lusso. Glamping e camping si somigliano: lo stare a contatto diretto con la natura, il senso di libertà e di recupero della propria dimensione personale, di un’intimità da vivere in paesaggi naturali di rara bellezza.

Ma se il campeggio prevede un’esperienza “fai da te”, scegliendo il glamping si avranno tende già allestite, arredate con mobili di design o pezzi unici di artigiani locali, dotate di ogni confort proprio come in un hotel con letti, lenzuola, armadi, specchi e spesso bagno privato. Il tutto senza la stagionalità visto che molte delle strutture offrono tende con riscaldamento, accoglienti tutto l’anno.

Si tratta della nuova frontiera del turismo eco-sostenibile per tutti gli amanti della green life, ma anche per gli appassionati del glamour. Il turismo green che guarda alla bellezza nel rispetto dell’ambiente e che piace sempre di più anche in Italia.

Quali sono le proposte pensate per chi volesse provare questa formula “chic and nature”?

Sui Laghi Nabi, prima Oasi Naturale della Campania, sorgono il primo Glamping del Sud Italia e Plana Resort & Spa, struttura alberghiera (4 stelle). Il Glamping immerso nella natura prevede strutture removibili e interventi reversibili nel rispetto dell’ambiente. La novità sono le Tende e Lodge in stile Luxury che galleggiano sui laghi adagiando su sponde e pontili fluttuanti per un risveglio nella e con la natura. Perfetto per dedicarsi ad attività sportive o acquatiche, il tutto sempre all’insegna di un turismo eco-sostenibile.

Laghi Nabi nasce come opera collettiva di rigenerazione ambientale delle ex cave di sabbia situate sul Litorale Domizio (CE), e vanta, inoltre, la prima pista ciclabile a luminescenza naturale d’Italia.

Glamping, il campeggio diventa glamourGli Skyview Chalets sono invece, strutture futuristiche perfettamente integrate all’ambiente che permettono di dormire sotto il cielo stellato dell’Alto Adige. Si trovano nell’area del Toblacher See, campeggio certificato ecologico, sul Lago di Dobbiaco (BZ) fra le Dolomiti. Dodici glass cube che ricordano il deck di una nave e che diventano realtà grazie al talento visionario dell’architetto Paolo Scoglio che realizza così, a giugno di quest’anno, il sogno di Andreas Panzenberger.

Dormire sotto il firmamento, con una vista sul lago vicino alle Tre Cime di Lavaredo ed esattamente al confine tra il Parco Naturale Dolomiti di Sesto e quello di Fanes-Sennes-Braies: un’esperienza da togliere il fiato.

Ma non finisce qui

Per chi volesse vivere, infatti, un’esperienza in un alloggio dalla storia caratteristica potrà soggiornare nella tradizionale Yurta della Mongolia: casa dei nomadi e patrimonio dell’Unesco, facile da smontare, comoda e a meno di un’ora da Torino e da Aosta, nella Valchiusella. Si potranno conoscere storia e simbologia della sua struttura durante una vacanza che si richiama a tempi e luoghi lontani, fatta di scoperte naturali ed artistiche: il tempio dell’umanità di Damanhur, i Castelli del Canavese, le città di Torino, Aosta, Biella e le terme di Prè Saint Dider.

Glamping, il campeggio diventa glamourIl Podere di Maggio si trova invece nella bella terra della Maremma Toscana, vicino alle pendici del Monte Amiata e al fiume Flora. Un suggestivo agriturismo eco-sostenibile immerso in un paesaggio collinare ma al tempo stesso montano: oasi di pace in cui poter fare splendide passeggiate nelle riserve naturali della zona e sul Monte Amiata, un vecchio vulcano che arricchisce tutta l’area di sorgenti di acque calde e di terme libere e d’inverno di piste da sci.

Ma ancora, i borghi medievli, i siti etruschi e gli splendidi paesini in tufo sorti lì intorno; magari da visitare soggiornando in una delle 3 glamping tende.

Ed è sempre in Toscana che si trova l’Agriturismo Eco-Campeggio Fattoria la Prugnola che offre vari modi di vivere la vacanza green in uno scenario rigoglioso di boschi e campi coltivati, vicino al mare e alle belle località turistiche della zona. Case canoniche, appartamenti nel verde e la tradizionale Casa sull’Albero; ma anche una spaziosa Yurta, luminosa e arredata di tutto punto. Ristoranti tipici, città d’arte, terme e parchi naturali nelle vicinanze, rendono il tutto più piacevole.

Sempre a carattere ecologico, la Yurta con vista sulle Alpi. La tenda tradizionale della Mongolia costruita in legno, feltro di pecora e tessuti naturali è immersa nel verde delle colline torinesi con illuminazioni a led e lampade a basso consumo e un riscaldamento a legna per i mesi più freddi. Si trova a 900m dal centro del paese di Gassino Torinese. Qua ci si può dedicare a meditazione, yoga e altre discipline olistiche e nel bosco che circonda l’alloggio è talvolta possibile scorgere vari tipi di animali come volpi, scoiattoli, tassi, cinghiali e varietà di uccelli e di rapaci.

È all’interno della Tenuta Bocchineri, nel verde dei boschi tra coltivazioni biologiche e sentieri eco-turistici a pochi chilometri dal centro di Rogliano (CS) che si trova una casa sull’albero nella quale poter dormire. Un’accogliente casetta in legno che si armonizza con l’albero in cui sorge.

Per informazioni e prezzi: www.ecobnb.it

Glamping, il campeggio diventa glamourMa è nel paradiso naturale sull’Appennino che si ricrea un angolo di Mongolia. Nella Verde Val Taro si trova l’agricampeggio Cà Cigolara con un’estensione di 6 ettari, affacciata sull’Oasi regionale dei Ghirardi. Sorgono qui 9 Yurta che provengono direttamente dalla Mongolia, costruite con materiali completamente naturali e arredate con una semplicità del tutto confortevole.

Anche qua si potrà fare attività fisica oppure optare per la raccolta del Fungo Porcino DOP tipico del territorio; ma anche godere di bagni nel fiume Taro o raggiungere e visitare alcune bellezze artistiche del luogo, come i castelli di Compiano e di Bardi. Per chi volesse, invece, conoscere i segreti della cucina emiliana vengono periodicamente organizzati corsi di cucina e preparazione di liquori e conserve. (www.cacigolara.it)

Un nuovo modo di trascorrere le proprie vacanze, ritrovando il contatto con se stessi attraverso quello con la natura, senza dover rinunciare a tutte le comodità che permettono un autentico relax.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta