Il “Sentiero dei Parchi”, un cammino tra le aree protette nazionali

Promuovere l’educazione e le tematiche ambientali è l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato tra il ministero dell’Ambiente e il Club Alpino Italiano. Il “Sentiero dei Parchi” è un percorso escursionistico tra le aree protette che collega i 26 parchi nazionali da Nord a Sud. Previsto anche un “Passaporto dei parchi”che attesta le tappe fatte, come nel Cammino di Santiago

0

È stato siglato un importante accordo tra il ministero dell’Ambiente e il CAI (Club Alpino Italia) che intende diffondere la cultura della biodiversità rilanciando le aree protette come luoghi di conservazione e di gestione della natura, consentendo ai residenti la possibilità di realizzare filiere economiche sostenibili. Con l’accordo il Paese avrà un percorso ecosostenibile chiamato “Sentiero dei Parchi” lanciato in occasione della Giornata europea dei Parchi dello scorso 24 maggio.

“Questo diventerà il nostro Cammino di Santiago della natura, ha spiegato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, un itinerario escursionistico che tocca tutti i 26 Parchi nazionali del nostro Paese, che avrà come spina dorsale l’attuale Sentiero Italia CAI”.

Infatti, per tutti i viaggiatori che percorreranno il Sentiero dei Parchi, verrà creato anche un passaporto simbolico come nel più famoso Cammino di Santiago, con un premio speciale per chi riuscirà a completarlo facendo tappa in tutti e 26 i parchi nazionali.

L’attuale Sentiero Italia CAI, lungo oltre 7000 km, collega tutte le regioni italiane lungo la dorsale appenninica e l’arco alpino, da Santa Teresa Gallura, nel nord della Sardegna, a Muggia, in provincia di Trieste.

Un itinerario, che abbraccia tutto il Paese attraverso le montagne, e che attualmente attraversa già 18 dei 26 parchi nazionali e conta 85 tappe, su un totale di circa 400, comprese interamente o parzialmente all’interno dei loro confini.

Il “Sentiero dei Parchi”, un cammino tra le aree protette nazionali

Patrimonio naturalistico

Grazie all’accordo con il ministero è prevista la realizzazione di specifiche varianti, così da comprendere tutte le aree protette, in un percorso di visita eco-sostenibile che unisca parchi, riserve della biosfera, siti naturalistici Unesco e patrimonio culturale immateriale dell’umanità.

La rete sentieristica dei parchi nazionali valorizza il patrimonio naturalistico e culturale delle aree protette e promuove la tutela e il presidio dei territori.

Il ministero dell’Ambiente è intervenuto negli ultimi anni in casi di particolare urgenza per la messa in sicurezza e il ripristino dei percorsi dissestati a seguito di eventi estremi che hanno causato gravi danni ai territori dei parchi.

Per potenziare le infrastrutture verdi nelle aree naturali, da quest’anno è stata assegnata, dalla legge di bilancio al ministero, una somma complessiva di 35 milioni di euro da utilizzare tra il 2020 e il 2033, per finanziare interventi di manutenzione  nelle aree protette nazionali,

Interventi che permetteranno di rafforzare, attraverso la loro valorizzazione, l’identità e la cultura dei luoghi e sostenere l’economia locale e il turismo sostenibile.

I direttori dei parchi Majella e Gran Sasso

“Noi siamo prontissimi, non pronti. La Maiella con la sua storia millenaria di sentieri offre tutto quello che si vuole” . Il direttore del Parco Nazionale della Majella, Luciano Di Martino, commenta così la proposta del ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, di un “Sentiero dei Parchi” che attraversi le aree protette italiane. I sentieri del Parco 

“Bellissima iniziativa, che darà ulteriore impulso e possibilità di azione ai nostri territori” commenta il presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso, Tommaso Navarra. “Il Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga già nel 2017 aveva adottato e implementato, con uno specifico finanziamento del ministero, il passaporto del Parco Nazionale. Siamo stati i primi a livello italiano a farlo, nell’ambito di una progettualità più ampia, che abbiamo chiamato ‘Riscossa’, dopo il sisma del 2016”.

Il Parco del Gran Sasso sta partecipando alla realizzazione del sentiero che collegherà Roma con la basilica di Collemaggio all’Aquila. Itinerari del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

 

Leggi anche

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta