Lana minerale per l’edilizia, in vigore la prassi di riferimento

È stata pubblicata la Prassi di Riferimento UNI/PdR 65:2019 in materia di prodotti in lana minerale in edilizia.

0

Linee guida per l’applicazione dei prodotti in lana minerale per edilizia. Dal Tavolo “Lane minerali” è stato elaborato un documento frutto della collaborazione tra UNI e Assovetro (Associazione Nazionale degli Industriali del Vetro), Ancitel Energia e Ambiente e FIVRA (Fabbriche Isolanti Vetro Roccia Associate)

ASSOVETRO è l’associazione imprenditoriale di categoria aderente a Confindustria, che rappresenta le aziende che fabbricano e trasformano il vetro, nelle sue differenti aree di fabbricazione e trasformazione.

ANCITEL Energia e Ambiente  è la società operativa nel campo dell’ambiente e dell’energia, che presta la propria esperienza ed i propri servizi a soggetti sia privati che pubblici. Opera sui temi dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione in campo ambientale per attivare e diffondere presso gli Enti locali e sul territorio processi innovativi.

FIVRA  è l’associazione imprenditoriale che riunisce le principali imprese che fabbricano e/o commercializzano in Italia manufatti in lana minerale (ovvero tanto in lana di vetro, quanto in lana di roccia).

Quali sono le linee guida della Prassi di Riferimento?

La Prassi di Riferimento UNI/PdR 65:2019 fornisce ai progettisti, ai tecnici delle pubbliche amministrazioni, ai direttori dei lavori e a tutti gli operatori interessati del settore dell’edilizia, indicazioni pratiche circa le prestazioni e applicazioni delle lane minerali (lana di vetro e lana di roccia), con specifico riferimento alle caratteristiche chimiche, fisiche e meccaniche, di isolamento termico e acustico proprie di tali materiali.

Le Prassi di Riferimento sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di condivisione ristretta ai soli autori. Costituiscono una tipologia di documento para-normativo nazionale che va nella direzione auspicata di trasferimento dell’innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento. La Prassi non si applica agli isolanti termici per gli impianti degli edifici e per le installazioni industriali.

Lana di vetro e lana di roccia

La lana di roccia e la lana di vetro per isolamento sono isolanti termo-acustici appartenenti ad un gruppo indicato generalmente “lane minerali”, che a sua volta è compreso in un gruppo più ampio, denominato FAV (Fibre Vetrose Artificiali).

La lana di vetro è un silicato amorfo che si ottiene dal vetro, e viene prodotto semplicemente facendo fondere il materiale ad una elevata temperatura, in genere compresa tra i 1.300-1.500 °C. Dopo la fusione di questa miscela che viene ottenuta con vetro e sabbia, a 200° C si aggiunge un collante che rende possibile la coesione delle fibre dalle quale si ricavano rotoli o pannelli che verranno utilizzati nel settore dell’isolamento termico oppure acustico.

La Lana di roccia è un silicato amorfo che ha origine al processo di risolidificazione, sotto forma di fibre, della lava fusa, lanciata nell’aria durante le attività eruttive. Si tratta di un prodotto completamente naturale che combina la forza della roccia con le caratteristiche di isolamento termico tipiche della lana. Oltre ad essere un materiale prettamente naturale ed avere una capacità di isolamento termico elevata, è anche, grazie alla sua struttura a celle aperte, un ottimo materiale fonoassorbente. Infatti è l’unico materiale che riesce a coniugare in sé quattro doti fondamentali: protezione al fuoco, incombustibilità, isolamento termico, fonoassorbimento.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta