venerdì, Marzo 1, 2024

Rome 9°C

Napoli-Verona 2-1, Kvara regala i tre punti a Mazzarri

(Adnkronos) – Il Napoli si impone soffrendo, in rimonta, al Maradona, 2-1 sul Verona grazie ad una prodezza, a pochi minuti dalla fine, di Kvaratskhelia che con un destro a giro regala i tre punti a Mazzarri. Con questo successo gli azzurri si portano a 35 punti agganciando momentaneamente la Roma al sesto posto. Il Verona di Baroni, sfiora l'impresa, poi si accontenterebbe anche del pari, ma Ngonge prima e Kvara poi spengono i sogni scaligeri con i gialloblu che restano così a 18 punti con Cagliari ed Empoli. Nel match di andata, quando sulla panchina del Napoli sedeva ancora Rudi Garcia, il risultato finale è stato di 1-3 per gli azzurri, con Kvaratskhelia autore di una doppietta, anche questa volta è il georgiano a decidere la sfida.  Mazzarri concede spazio dal 1' a Simeone, con Kvaratskhelia e Politano, mentre a centrocampo Cajuste e Anguissa partono insieme a Lobotka. In difesa Di Lorenzo, Rrhamani, Juan Jesus e Mario Rui, mentre in porta tocca a Gollini. Per la sfida del Maradona Baroni tra i pali sceglie Montipò, mentre sulla linea difensiva Tchatchoua, Dawidowicz, Coppola e Cabal. A centrocampo Duda e Serdar, mentre sulla trequarti tocca a Suslov, Folorunsho e Lazovic alle spalle di Noslin.  Il Napoli parte bene in avvio di gara soprattutto con Kvaratskhelia che crea due ottime occasioni da rete. Al 7' sugli sviluppi del corner, Kvaratskhelia salta secco Cabal poi termina a terra in area ma l'arbitro è sicuro e assegna un nuovo corner, confermato dal check al Var. Al 10' ancora il georgiano con il sinistro scalda i guantoni di Montipò, che respinge in corner. Nella seconda metà di tempo la partita perde un po' di intensità con il Verona trova la possibilità di partire in contropiede. Al 45' Lazovic ci prova da fuori. Al 48' sul corner di Mario Rui, svetta Rrahmani che fa sponda di testa per Simeone che la sfiora da buona posizione.  
A inizio ripresa il Verona appare più intraprendente. Sul cross di Duda verso il secondo palo, con Anguissa che lascia inspiegabilmente passare, arriva Coppola colpisce come può al volo, mettendo la palla di poco fuori rispetto al palo di sinistra. Al 48' è Gollini a dire no a Lazovic. Il numero 8 del Verona trova spazio in zona trequarti, si avvicina all'area e calcia con il destro verso il palo di sinistra ma Gollini respinge in angolo. Poco dopo ci prova Cabal di testa su corner ma sfiora solo il palo. Il Napoli sale di intensità e al 55' sfiora il vantaggio con Montipò che risponde a Simeone. Al 57' ci prova Folorunsho in rovesciata ma il pallone termina fuori di poco. Poco dopo è ancora Kvaratskhelia a tentare con il mancino, mancando la porta di poco.  Il Verona non arretra e al 63' Suslov attacca bene l'area palla al piede, ma è impreciso nella conclusione. Al 72' il Verona passa: punizione di Suslov verso il centro dell'area dove Coppola stacca sopra Mazzocchi e di spalla la mette in porta, battendo Gollini verso il palo di sinistra per l'1-0. Il Napoli non ci sta, Mazzarri mette dentro tutti i nuovi arrivati, e carica a pieno organico. Al 77' Mazzocchi viene messo a tu per tu con il portiere del Verona, ma il terzino calcia addosso al portiere che si immola. Sulla respinta arriva Lindstrom che colpisce al volo dal limite dell'area, ma Montipò alza con i guantoni in angolo. 
La pressione del Napoli si fa incessante e al 79' arriva il pareggio: Mazzocchi parte da sinistra, serve Lindstrom in area che salta secco un avversario e serve un assist che Ngonge deve solo mettere in rete, favorito anche da una deviazione di Dawidowicz per l'1-1. La squadra di Mazzarri non si accontenta. All'83' contropiede del Napoli guidato da Kvaratskhelia che serve al centro Simeone ma il Cholito si fa respingere il tiro da Montipò e poi prova un pallonetto che termina alto sulla traversa. All'87' arriva il capolavoro di Kvaratskhelia: Mazzocchi recupera palla e serve il georgiano che dal limite dell'area lascia partire un destro a giro verso l'incrocio di destra dove Montipò non può arrivare, per il 2-1 finale. —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter