Orti Fioriti di CityLife, la nuova stagione

L’orto urbano di CityLife propone attività dedicate a famiglie e bambini, visite didattiche, laboratori esperienziali e un ortomercato a km0

0

Orti fioriti, orti urbani, moda green. Per una catarsi dello spirito e del fisico. Altro che selfie. Capita sempre di più di veder spuntare, sparsi qua e la, come bombe verdi e granate profumate, piccoli appezzamenti verdi in città. Sono trincee della natura che si oppongono al degrado e alle colate di cemento bipediste che, ad opera dell’alacrità di appassionati della natura e autarchici contrapposti all’Europa della finanza, si danno da fare per produrre  e mangiare prodotti di stagione. Buoni e “modellati” dalle proprie mani.

Qui, nel cuore della Milano del business, c’è una verde speranza chiamata Orti fioriti. Che appunto, trasporta in mezzo al flusso degli affari, qualche segnale verde per una idea alternativa del “mercato”. Forse, almeno vogliamo crederci. Alle buone intenzioni e alle cose belle che si stagliano davanti ai nostri limitati orizzonti. E questa degli orti Fioriti è un bell’avamposto della natura in mezzo alle architetture dei nostri tempi.

Orti Fioriti di CityLife, la nuova stagione

La nuova stagione degli Orti Fioriti di CityLife, 3000 mq di orti urbani all’interno del parco pubblico di CityLife, che dal mese di maggio fino alla fine di ottobre ospiteranno numerose attività didattiche, educative e di intrattenimento per famiglie e bambini, ha appena avuto inizio.

Gli orti fioriti di Citylife

Inaugurati nel 2015 e ideati da Filippo Pizzoni, architetto paesaggista e vicepresidente dell’Associazione Orticola di Lombardia in collaborazione con Susanna Magistretti di Cascina Bollate, gli Orti Fioriti sono attualmente gestiti da CityLife, progetto di riqualificazione dello storico polo urbano della Fiera di Milano, con la Cooperativa del Sole.

Il progetto è nato dall’obiettivo comune di promuovere il sapere e la tradizione italiana di orticultura e giardinaggio. Con i suoi Orti Fioriti CityLife vuole testimoniare attenzione e cura dei temi legati alla sostenibilità e al rinnovamento costante dei suoi spazi per offrire, non solo ai propri residenti ma a tutti i cittadini, la possibilità di immergersi nella natura al centro di uno dei maggiori parchi urbani della città di Milano.

C’è da dire che Green Planet News non ama particolarmente i centri commerciali e gli agglomerati urbanistici che ricordano Metropolis di Fritz Lang (anche se non è questo il caso). Qui abbiamo 366.000 mq di superficie complessiva, una delle aree di intervento urbanistico più grandi d’Europa. Le firme sono quelle di architetti del calibro di Zaha Hadid, Arata Isozaki e Daniel Libeskind. CityLife.

Orti Fioriti di CityLife, la nuova stagione

Sono stati abbinati servizi privati e pubblici, per il recupero di un’area a cui è stato dato un volto interessante. Col vento che tira, il rischio è sempre quello di fare di certe zone del Belpaese del tempo che fu, agglomerati di malaffare e disperazione, insomma meglio allora Orti “shopping district” (almeno a parere di chi scrive). Tra l’altro, in questo caso, le Residenze sono certificate in Classe A e prevedono prevalentemente l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, mentre le tre torri hanno già ottenuto la prestigiosa pre-certificazione LEED™ classificandosi a livello Gold. Inoltre, è l’area pedonale più grande di Milano, grazie alla scelta di spostare viabilità e parcheggi a livelli interrati. Insomma, come avrebbe detto qualcuno con il cappello a larghe falde, “è l’Europa di oggi bellezza”.

Gli Orti fioriti quest’anno

Gli Orti Fioriti quest’anno apriranno con tante nuove specie perenni e floricole: la novità principale è il Giardino delle Rose Antiche e degli Aromi che andrà ad arricchire il progetto iniziato nel 2018 con il Giardino delle Mente, il Viale dei Fruttiferi Nani, il Giardino delle Dalie e dei Fiori del Sole e l’Orto italiano rivisitato. Il layout contemporaneo degli Orti è contraddistinto da grandi aiuole che compongono un percorso spezzato all’interno del quale si alternano coltivazioni orticole e piantagioni ornamentali disposte con un’inclinazione a 45°.
Da quest’anno, inoltre, gli Orti Fioriti inaugurano un Info Point e un’aula didattica dedicati ad accogliere i visitatori e ospitare gli eventi e le attività in programma.

Gli eventi principali

Ecco alcuni degli appuntamenti in programma:

Un ortomercato a km0: dal 25-26 maggio a fine ottobre, per due finesettimana al mese, in collaborazione con la Cooperativa del Sole.
Laboratori su coltivazioni, fiori e cura dell’orto: dal 25-26 maggio a fine ottobre, per due finesettimana al mese, una ricca e diversificata offerta di laboratori dedicati a composizioni floreali, cura dell’orto e giardinaggio.
Visite didattiche per i più piccoli, attività ricreative per famiglie e visite guidate per gruppi per offrire, non solo ai residenti di CityLife ma a tutti i cittadini, la possibilità di immergersi nella natura.
Giugno: premiazione del contest “Le vetrine fiorite di FuoriOrticola”, in cui sarà designata la vetrina più originale e più votata dal pubblico, tra le oltre 40 aderenti che quest’anno adorneranno la città di Milano dal 14 al 19 Maggio. A questi primi appuntamenti, se ne aggiungeranno molti altri. Informazioni e modalità di partecipazione saranno pubblicati sui canali ufficiali Facebook e Instagram @citylifemilano.

Gli Orti Fioriti sono aperti tutti i giorni dalle 8:30 alle 13:00: i responsabili della Cooperativa del Sole accolgono i visitatori presso l’Info Point dedicato, dove è possibile reperire materiale informativo e organizzare visite guidate e attività didattiche, culturali e ricreative. Per maggiori informazioni è possibile contattare: marketing@city-life.it.

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta