martedì, Aprile 23, 2024

Rome 12°C

Premio ‘Film Impresa’ alla seconda edizione, Salvatores presidente giuria

(Adnkronos) – La prima edizione dello scorso anno era ‘sperimentale’, stando alle intenzioni degli organizzatori. Ma evidentemente l’esperimento ha avuto successo, visto l’annuncio di una seconda edizione che si svolgerà dal 9 al 11 aprile alla Casa del Cinema di Roma, sempre su iniziativa di Unindustria con il supporto di Confindustria, per la direzione artistica di Mario Sesti, con il regista Gabriele Salvatores – Premio Oscar con il film ‘Mediterraneo’ – a presiedere la giuria che decreterà i premi per la sezione documentari, a sua volta suddivisa in storie e percorsi, per la sezione narrativa e per la sezione innovation, image & sound; quest’anno sarà poi presente anche il settore delle web series. La seconda edizione del Premio ‘Film Impresa’ – presentata al cinema Barberini di Roma – vedrà anche l’assegnazione di riconoscimenti particolari: il Premio Speciale per Ferzan Ozpetek e Gabriele Salvatores, il Premio Olmi a Francesca Archibugi, il Premio Fs a Caterina Caselli, il Premio Creatività a Renzo Rosso, mentre il pubblico assegnerà il premio popolare della platea al film più amato e l’Ente dello Spettacolo – Rivista del Cinematografo al film che sarà poi proiettato a luglio al ‘Lecco Film Fest’.  Osserva il regista Gabriele Salvatores, presidente della giuria del Premio ‘Film Impresa’: “Quando si fa un film promozionale o anche solo uno spot pubblicitario, si ha un tempo relativamente breve anche se con grandi mezzi a disposizione. Nei vecchi ‘Carosello’, grandi attori si rendevano disponibili per filmati che puntavano a emozionare o a divertire, prima che nel finale si pubblicizzasse il prodotto. Si può dire che la pubblicità abbia influenzato il cinema, con il ricorso ai primi piani e alle inquadrature strette, per un racconto serrato. Ora, la tendenza sembra invertirsi, è il cinema a influenzare la pubblicità e la promozione, perché le aziende si rendono conto che raccontare l’anima di una impresa e non soltanto il suo prodotto riesce a ottenere un coinvolgimento maggiore del pubblico”. Per Giampaolo Letta e Mario Sesti, rispettivamente presidente e direttore artistico del Premio ‘Film Impresa’, si tratta di “un cantiere di ricerca, di conoscenza, di esplorazione di quelle opere che incrociano il linguaggio del cinema e la dinamica imprenditoriale, l’universo mediatico in cui viviamo e l’immenso potere di trasformazione delle nuove tecnologie, mettendo in scena quel punto di fusione in cui la manifattura di un’inquadratura e di un testo cerca la narrazione ideale per comunicare l’identità di una impresa e la sua capacità di innovazione e di lavoro. Il vero protagonista sarà il giacimento inesauribile di immagini e di suoni in grado di riempire uno schermo di nuovi orizzonti e paesaggi, del movimento inarrestabile del tempo e dell’archivio della memoria, della potenza dell’energia e dell’antichissima arte della ceramica, grazie a uno sguardo che registra dal vero oppure all’invenzione di un racconto fantastico, alla poesia della luce o al ritmo della musica”. (di Enzo Bonaiuto) —spettacoliwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter