Salone del Libro, l’analisi di SEMrush

Un anno di numeri per capire l’andamento di un mercato in crisi. SEMrush ha analizzato i dati di ricerca in tema di libri, lettura ed editoria

0

Salone del Libro, una 32esima edizione che è anche un’occasione per capire come si muovono libri e internet. SEMrush, infatti, la piattaforma in grado di gestire la visibilità online, analizza le ricerche effettuate dagli utenti nell’ultimo anno attorno al tema del libro, della lettura e dell’editoria. SEMrush ha anche rilevato come sono cresciute le ricerche sulla keyword ‘salone del libro’ negli ultimi 4 anni, dove si passa da 850 ricerche mensili a 1.280 tra il 2016 e il 2018, con una decrescita significativa nell’ultimo anno, dove le ricerche tornano a 950.

Per quanto riguarda i titoli, 1984, l’intramontabile classico di George Orwell è tra i titoli più ricercati dagli utenti nella rete agli inizi del 2019; sul web il titolo di un romanzo da cui è stato tratto un film balza tra i primi posti delle ricerche in occasione dell’uscita della pellicola nelle sale cinematografiche: è il caso di “A un metro da te”, pubblicato a ottobre 2018 ma soltanto ora tra i più frequenti risultati di ricerca.

Se nel 2017 il mercato dell’editoria batteva in Italia un +5,8%, nel 2018 il fatturato subisce una battuta d’arresto, scendendo dello -0,4%. L’Associazione italiana editori (AIE) fa sapere però che la lettura di libri (romanzi, narrativa di genere, graphic novel, manuali e saggistica) tra il 2018 e primi mesi del 2019 (marzo) è cresciuta, passando dal 58% al 60% nella fascia dei 14-75enni.

Per quanto riguarda gli autori, al primo posto nelle ricerche mensili abbiamo Alessandro Milan con una media di 6.493 risultati, con un picco massimo che supera le 22.000 unità nel marzo 2018 in occasione dell’uscita del suo libro Mi vivi dentro, edito da DeA Planeta.

Il giornalista e scrittore racconta la storia di amore con la moglie Francesca Del Rosso, per gli amici Wondy, mancata dopo una lunga malattia nel 2016.  Al secondo posto abbiamo Sabrina Nobile, conduttrice televisiva, con una media di 4.566 risultati per l’opera prima “Per Metà Fuoco e per Metà Abbandono” edito da SEM editore. Vincitrice del premio Rapallo 2018, l’autrice è stata ospite anche dell’ultima edizione di Pordenonelegge 2018.

Al terzo posto SEMrush segnala Natascha Lusenti, giornalista e conduttrice televisiva, con una media di 2.326 risultati mensili. Voce molto amata di Radio 2, Natascha fa il suo esordio con il romanzo per Garzanti, “Al mattino stringi forte i desideri”.

Qualche sorpresa anche per quanto riguarda la ricerca sulle case editrici. Sul podio troviamo Vita e Pensiero, casa editrice dell’Università Cattolica, che nasce a Milano nel 1918, con una media 1.783 ricerche mensili e un picco che raggiunge le 3.600 unità in ottobre, in occasione dell’inizio dell’anno accademico.

Al secondo posto con un ex aequo di Topipittori con Fanucci Editore con una media di 1.550ricerche mensili. Topipittori, creata a Milano nel 2004 da Paolo Canton e Giovanna Zoboli, è una casa editrice specializzata in libri illustrati per bambini e ragazzi, mentre la Fanucci è stata fondata a Roma da Renato Fanucci nel 1971 e attualmente guidata da Sergio Fanucci. La casa editrice ha esordito nel campo della letteratura fantastica diventando ben presto un punto di riferimento per la narrativa di genere, fantascienza, horror e fantasy.

SEMrush ha infine evidenziato una classifica dei libri più venduti dal mese di ottobre 2018 a marzo 2019, sempre attraverso il criterio di ricerca online da parte degli utenti. A un metro da te di Rachael Lippincott e Tobias Iaconis, pubblicato nel novembre 2018 passa da una base di ricerca di 700 unità al mese in occasione della pubblicazione del libro, a oltre 22.000 quando lo stesso titolo esce nei cinema nel marzo 2019, giustificando il considerevole aumento dell’interesse nelle ricerche degli utenti sul web.

Sorprende invece vedere che subito dopo troviamo un classico di George Orwell: 1984, pubblicato nel 1949, con un picco nelle ricerche per due mesi consecutivi a dicembre 2018 e gennaio 2019. In coda troviamo Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen, pubblicato nel 1813 che evidenzia un picco nelle ricerche nel gennaio 2019, quando oltrepassa le 1.600 ricerche mensili.

Da non dimenticare, in tema di web e Salone del Libro,  qualche percentuale sugli hashtag più utilizzati per la manifestazione, insieme agli hashtag ufficiali:

· #torino 7.80%

· #salonedellibro 6.99%

· #libri 3.09%

· #iovadoatorino 2.76%

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta