San Lorenzo “Le Notti delle stelle” nelle Oasi Lipu

San Lorenzo "La notte delle Stelle cadenti" in alcune delle più belle Oasi gestite dalla Lipu Italia

0

Dal 9 al 12 agosto  sono dieci gli appuntamenti organizzati nelle oasi e riserve della Lipu BirdLife Italia per ammirare le stelle cadenti. San Lorenzo, quando la Terra taglia l’orbita di una vecchia cometa, la Swift-Tuttle, i cui frammenti, penetrando nell’atmosfera, danno luogo a scie luminose dette stelle cadenti.

Lo sciame di meteore chiamato anche “Lacrime di San Lorenzo” perchè si infrange nell’atmosfera della Terra in concomitanza con l’anniversario della morte del santo (che cade il 10 agosto) in realtà è visibile già da questa sera e per i prossimi 6-7 giorni ma il picco di intensità è previsto il 13 agosto.

Cosa sono le stelle cadenti?

Quelle che chiamiamo stelle cadenti sono in realtà sciami di detriti spaziali che, attraversando l’atmosfera terrestre, a causa dell’attrito si surriscaldano e bruciano, emettendo così radiazioni nel visibile. Per questo motivo a un osservatore terrestre appaiono come scie luminose.

Questi detriti vaganti possono essere grandi come sassi o, più spesso, come granelli di sabbia e nell’impatto con l’atmosfera possono raggiungere i 2500 K prima di iniziare a dissolversi, originando il caratteristico fenomeno luminoso. I detriti spaziali in generale possono essere frammenti di comete o di asteroidi o di altri corpi celesti.

Quando hanno dimensioni limitate, come nel caso delle stelle cadenti, si chiamano meteoroidi finché viaggiano nello spazio, meteore quando entrano nell’atmosfera terrestre e meteoriti quando toccano Terra.
Se attraversando l’atmosfera originano una scia particolarmente luminosa, superiore a quella di qualsiasi stella nel cielo notturno, allora si chiamano bolidi.

Il gruppo di meteore visibile durante il periodo di san Lorenzo è quello delle Perseidi.

San Lorenzo "Le Notti delle stelle" nelle Oasi Lipu

Cosa sono le Perseidi?

Sono uno sciame meteoritico che la Terra attraversa durante il periodo estivo. Le Perseidi si sono formate dai detriti rocciosi della Swift-Tuttle, una cometa periodica che compie una rivoluzione di 133 anni attorno al sistema solare. La Swift-Tuttle è stata avvistata per la prima volta nel 69 avanti Cristo e riconosciuta ufficialmente nel 1962 dai due scienziati americani da cui ha preso il nome.

Vasto il programma delle iniziative ed escursioni notturne

All’Oasi di Arcola (La Spezia) rinfresco e osservazioni delle stelle in collaborazione con la Società Astronomica Lunae, mentre il Parco del Ticino, nell‘Oasi Bosco del Vignolo (Pavia) propone un doppio appuntamento: osservazione delle stelle e serata con esperti entomologi che guideranno alla scoperta delle falene.
Alla Riserva naturale Ca’ Roman (Venezia), dopo l’ascolto dei canti degli uccelli al crepuscolo, astrofili a raccolta per osservare il cielo.
Alla Riserva Torrile e Trecasali (Parma) si inizia alle 20.30 con una conferenza sull’osservazione del cielo stellato e poi si passa alla pratica nella riserva guidati da Pierluigi Giacobazzi, astrofotografo e divulgatore scientifico.

All’Oasi Lipu Celestina di Campagnola Emilia (Reggio Emilia) serata alla scoperta dei segreti di stelle e pianeti in collaborazione con il gruppo di astrofili “Città delle stelle” di Carpi e Novi di Modena. Sempre in Emilia l’Oasi di Bianello propone visite guidate presso il castello con partenza dal centro visite nel borgo di Monticelli.

In Toscana eventi alla Riserva naturale Santa Luce (Pisa), con passeggiata con esperti astrofili, e alla Riserva naturale del Chiarone-Oasi Lipu Massaciuccoli (Lucca), si svolgerà, il 10 e l’11 agosto, l’evento “Parco delle stelle” in collaborazione con il Parco Migliarino, Rossore, Massaciuccoli: visite guidate nell’area archeologica e musica ed escursioni notturne in battello con osservazione della volta celeste con la guida di astroVersilia e del Gruppo Astronomico Viareggio.

Ricco il programma al Centro habitat mediterraneo (Ostia, Roma) con tantissimi appuntamenti, domenica 11 agosto: dopo una giornata di eventi fin dalle 9 del mattino, la serata si aprirà alle 20,15 con la liberazione di un rapace notturno curato dal Centro recupero Lipu a Roma e a seguire le osservazioni del cielo con i telescopi di Accademia delle stelle e col divulgatore e astrofisico Paolo Colona.

Il programma completo delle Notti delle Stelle  del 9-12 agosto 2019

 

Foto: Pixabay

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta