lunedì, Maggio 16, 2022
25.8 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroEventi e IniziativeSan Lorenzo "Le Notti delle stelle" nelle Oasi Lipu

San Lorenzo “Le Notti delle stelle” nelle Oasi Lipu

Stelle cadenti: dal 9 al 12 agosto  sono dieci gli appuntamenti organizzati nelle oasi e riserve della Lipu BirdLife Italia per ammirare le stelle cadenti

Quando la Terra taglia l’orbita di una vecchia, la Swift-Tuttle, i cui frammenti entrando a contatto con l’atmosfera creano scie luminose dette stelle cadenti, siamo nella notte di San Lorenzo.

Lo sciame di meteore chiamato anche “Lacrime di San Lorenzo” perchè s’infrange nell’atmosfera della Terra in concomitanza con l’anniversario della morte del santo (che cade il 10 agosto) in realtà è visibile già da questa sera e per i prossimi 6-7 giorni ma il picco di intensità è previsto il 13 agosto.

Stelle cadenti, cosa sono?

Sciami di detriti spaziali ecco cosa sono le stelle cadenti. Quello che vediamo è il risultato di radiazioni: appaiono come scie luminose che, a contatto con l’atmosfera terrestre si surriscaldano e bruciano a causa dell’attrito. I detriti spaziali in generale possono essere frammenti di comete o di asteroidi o di altri corpi celesti.

Le stelle cadenti sembrano stelle che sparano rapidamente nel cielo, ma non sono stelle. Una stella cadente è davvero un piccolo pezzo di roccia o polvere che colpisce l’atmosfera terrestre dallo spazio. Si muove così velocemente che si riscalda e si illumina mentre si muove nell’atmosfera.

Le stelle cadenti sono in realtà ciò che gli astronomi chiamano meteore. La maggior parte delle meteore brucia nell’atmosfera prima di raggiungere il suolo. Tuttavia, una volta ogni tanto una meteora è abbastanza grande di quanto alcune di esse sopravvivano e raggiungano la superficie terrestre.

Si chiamano meteoroidi finché viaggiano nello spazio, meteore quando entrano nell’atmosfera terrestre e meteoriti quando toccano Terra. Se attraversando l’atmosfera originano una scia particolarmente luminosa, superiore a quella di qualsiasi stella nel cielo notturno, allora si chiamano bolidi.

Il gruppo di meteore visibile durante il periodo di san Lorenzo è quello delle Perseidi.

Cosa sono le Perseidi?

Le Perseidi sono così chiamate perché sembrano irradiarsi da un’area di cielo, chiamata punto radiante, nella costellazione del Perseo. Sono uno sciame meteoritico che la Terra attraversa durante il periodo estivo.

Le Perseidi si sono formate dai detriti rocciosi della Swift-Tuttle, una cometa periodica che compie una rivoluzione di 133 anni attorno al sistema solare. Il suo ultimo perielio si è verificato nel 1992 e il suo prossimo perielio non sarà fino al luglio 2126. La Swift-Tuttle è stata avvistata per la prima volta nel 69 avanti Cristo e riconosciuta ufficialmente nel 1962 dai due scienziati americani da cui ha preso il nome.

San Lorenzo: “Le Notti delle Stelle”, il programma delle iniziative ed escursioni notturne delle

All’Oasi di Arcola (La Spezia) rinfresco e osservazioni delle stelle in collaborazione con la Società Astronomica Lunae, mentre il Parco del Ticino, nell‘Oasi Bosco del Vignolo (Pavia) propone un doppio appuntamento: osservazione delle stelle e serata con esperti entomologi che guideranno alla scoperta delle falene.
Alla Riserva naturale Ca’ Roman (Venezia), dopo l’ascolto dei canti degli uccelli al crepuscolo, astrofili a raccolta per osservare il cielo.
Alla Riserva Torrile e Trecasali (Parma) si inizia alle 20.30 con una conferenza sull’osservazione del cielo stellato e poi si passa alla pratica nella riserva guidati da Pierluigi Giacobazzi, astrofotografo e divulgatore scientifico.

All’Oasi Lipu Celestina di Campagnola Emilia (Reggio Emilia) serata alla scoperta dei segreti di stelle e pianeti in collaborazione con il gruppo di astrofili “Città delle stelle” di Carpi e Novi di Modena. Sempre in Emilia l’Oasi di Bianello propone visite guidate presso il castello con partenza dal centro visite nel borgo di Monticelli.

In Toscana eventi alla Riserva naturale Santa Luce (Pisa), con passeggiata con esperti astrofili, e alla Riserva naturale del Chiarone-Oasi Lipu Massaciuccoli (Lucca), si svolgerà, il 10 e l’11 agosto, l’evento “Parco delle stelle” in collaborazione con il Parco Migliarino, Rossore, Massaciuccoli: visite guidate nell’area archeologica e musica ed escursioni notturne in battello con osservazione della volta celeste con la guida di astroVersilia e del Gruppo Astronomico Viareggio.

Ricco il programma al Centro habitat mediterraneo (Ostia, Roma) con tantissimi appuntamenti, domenica 11 agosto: dopo una giornata di eventi fin dalle 9 del mattino, la serata si aprirà alle 20,15 con la liberazione di un rapace notturno curato dal Centro recupero Lipu a Roma e a seguire le osservazioni del cielo con i telescopi di Accademia delle stelle e col divulgatore e astrofisico Paolo Colona.

Il programma completo de “Le Notti delle Stelle”  del 9-12 agosto 2019

Foto: Pixabay

Articolo curato dalla Redazione e realizzato con il contributo di Emanuela Testai (Manola)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img
spot_img

I PIù LETTI