Scuola: dalle lezioni di educazione fisica alla mensa, così il Covid stabilisce cosa non si potrà più fare

Il Covid, oltre a regole da rispettare è anche divieti a scuola. Ma cosa non sarà permesso fare in classe a causa del Covid? Ecco come sarà la nuova didattica, la socializzazione tra alunni a partire dall’intervallo, le chiacchiere con i compagni di banco e la ginnastica

0

A scuola il Covid stabilisce nuove regole e quale saranno le attività che non sarà possibile fare.

Abitudini? Addio

La scuola dopo molti mesi e con grande fatica sta ripartendo. Ma oltre a tante regole: mascherine, banchi monoposto, misurazione delle temperatura a casa,, sanificazione che ancora è da capire a chi sarà affidata, il mondo della scuola avrà anche molti divieti.

Saranno molte le cose che non potranno più essere fatte e che cambieranno le abitudini radicate da tanto tempo, trasformando la comunità scolastica nel suo complesso.

Quali sono?

  1. No all’intervallo in gruppo
  2. Non sarà possibile alzarsi dal banco senza mascherina
  3. Non ci saranno classi smistate
  4. Non sarà possibile parlare con i compagni di banco
  5. Non sarà possibile utilizzare posate e piatti lavabili
  6. Nessuna lezione di educazione fisica in gruppo
  7. Non sarà possibile cantare

No all’intervallo di gruppo

Scuola: dalle lezioni di educazione fisica alla mensa, così il Covid stabilisce cosa non si potrà più fare
Scuola: dalle lezioni di educazione fisica alla mensa, così il Covid stabilisce cosa non si potrà più fare

La convivialità dell’intervallo avrà sicuramente un altro sapore. Non sarà possibile alle intere classi sostare lungo i corridoi né scambiare le merende che ognuno dovrà portare da casa. Alcune scuole hanno stabilito che per bere gli alunni dovranno portare le borracce con attaccata l’etichetta con il proprio nome. L’intervallo sarà programmato rispettando orari e turni.

Non sarà possibile alzarsi dal banco senza mascherina

All’interno della scuola tutte le attività normali come andare in bagno, in palestra, l’entrata e uscita dalla scuola non saranno consentite se prima non si indossa la mascherina.

Non ci saranno classi smistate

In caso di assenza di insegnanti, le classi venivano divise e gli alunni smistati in altre classi. Beh, ora questo non sarà possibile. I gruppi dovranno restare uniti e compatti senza avere contatti con altri ragazzi così da evitare contagi.

Non sarà possibile parlare con i compagni di banco

scuola:
scuola:

I banchi saranno monoposto o distanziati di almeno un metro per mantenere la distanza necessaria, quindi le chiacchiere con il compagniuccio di banco non saranno più possibili.

Non sarà possibile utilizzare posate e piatti lavabili

Anche per la mensa ci saranno cambiamenti. Niente piatti e posate lavabili, i contenitori saranno monoporzione con bicchieri e piatti compostabili o di plastica. Durante il pasto, momento in cui non si indossa la mascherina, si dovrà fare molta attenzione per il rischio contagio. Il personale addetto sarà formato ad adottare i comportamenti idonei nel rispetto delle misure di sicurezza.

Nessuna lezione di educazione fisica in gruppo

scuola
Le lezioni di ginnastica e sport di gruppo saranno evitate. Ci saranno lezioni individuali così da non consentire contatti fra i ragazzi. La responsabilità in caso di contagio infatti ricadrebbe sulla scuola. Quindi ok alle attività fisiche che non consentano agli alunni di toccarsi, mentre sono sudati. L’attività fisica sarà svolta sempre in locali molto areati o se possibile all’aperto e distanziata.

Non sarà possibile cantare

E per ultimo ecco che le lezioni di musica e il canto saranno vietati o ridimensionati. Si potranno effettuare soltanto con distanze di sicurezza importanti, occorrerebbero aule enormi. Cantare richiede uno sforzo importante ed è un’attività durante la quale si emettono i droplets, le particelle responsabili del contagio Covid.

Ci auguriamo che tutto questo possa terminare il più presto possibile e che la vita degli studenti e di tutto il mondo possa tornare alla normalità.

 

Foto fonte : Pixabay

Fonte ; Corriere della Sera

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta