Sea Shepherd, una storia al servizio del mare

La pubblicazione ufficiale di Sea Shepherd, realizzata in occasione dei 40 anni dalla sua fondazione. Il racconto di una missione a favore della fauna marina in un volume edito da Skira Editore

0

Sea Shepherd, una storia di eroismo, coraggio e amore a favore del mare. Sea Shepherd, fondata nel 1977 dal Capitano Paul Watson a Vancouver, in Canada, con la missione di proteggere e conservare la fauna marina, celebra i 40 anni dalla sua fondazione con un volume fotografico pubblicato da Skira Editore che ne illustra i momenti più importanti.

Il volume è stato presentato ieri nell’ambito della manifestazione Sea Future a La Spezia presso la nave Sam Simon al Cantiere Antonini. Ufficialmente costituito come Sea Shepherd Conservation Society nel 1981, oggi il movimento ha sedi in oltre venti paesi, una flotta di dodici navi e migliaia di volontari appassionati che lavorano insieme in campagne di azione diretta in tutto il mondo.

Sea Shepherd, una storia al servizio del mare

Dopo l’approdo della nave ammiraglia di Sea Shepherd, nel luglio 2010 a La Spezia, è nato ufficialmente il gruppo di Sea Shepherd in Italia, rappresentato legalmente dall’organizzazione Sea Shepherd Italia Onlus.

Sea Shepherd, una storia al servizio del mare

Grazie al sostegno costante di generosi sostenitori, nel 2017 Sea Shepherd ha celebrato il suo quarto decennio di conservazione marina con un record di venticinque campagne in un anno. Dall’Oceano Antartico e dal Golfo di Guinea nell’Africa occidentale al Mar Baltico in Germania e al Golfo del Messico in California, l’equipaggio di Sea Shepherd ha lavorato in collaborazione con le autorità locali per combattere la pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata, ha rimosso migliaia di reti da pesca e raccolto prove per condannare i bracconieri.

Sea Shepherd, una storia al servizio del mare

Le campagne sulle coste hanno protetto i nidi delle tartarughe marine in via d’estinzione, rimosso tonnellate di pericolosi detriti dalle spiagge e dai corsi d’acqua e denunciato il trasporto illegale di pinne di squalo nel Sud-Est asiatico. In quarant’anni anni di attività Sea Shepherd ha intrapreso oltre 200 viaggi attraverso gli oceani del mondo per difendere e salvare la vita degli animali marini.

Questa è la sua storia. Sintetizzata nell’apertura del volume con la magistrale citazione di Walt Whitman: “Sail forth! steer for the deep waters only! Reckless, O soul, exploring, I with thee, and thou with me; For we are bound where mariner has not yet dared to go, And we will risk the ship, ourselves and all.

Sea Shepherd, una storia al servizio del mare

Attraverso i testi introduttivi di Paul Watson e Paul Hammarstedt e un corredo di immagini spettacolari, il volume Sea Shepherd ripercorre quarant’anni di battaglie e di protagonisti, di vittorie e di sconfitte, di campagne e di operazioni di questa importante organizzazione internazionale.

Sea Shepherd, una storia al servizio del mare

A partire dalle immagini del 1974 sino ad arrivare a quelle più recenti, il racconto fotografico ce lo dice chiaramente: è stato fatto tanto e c’è ancora tanto da fare. Per l’ambiente, per il mare, per gli animali e per gli abitanti che hanno a cuore le sorti di questa nostra terra, un po’ stanca ma che, se protetta e ben amministrata, può ancora dare tanto a tutti coloro che ne calcano il sacro suolo. Sea Shepherd, il volume, ci farà riflettere.

SEA SHEPHERD 40 Years. The Official Book
2018, edizione inglese
28 x 24 cm, 208 pagine, 443 colori, cartonato
ISBN 978-88-572-3629-2
€ 45,00 $ 55.00

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta