domenica, Giugno 26, 2022
36.1 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroEventi e IniziativeSeminati, all'Orto Botanico la biodiversità alla portata di tutti

Seminati, all’Orto Botanico la biodiversità alla portata di tutti

Seminati, l'iniziativa prevista per il 12 febbraio all'Orto Botanico di Roma per andare alla scoperta della biodiversità e sensibilizzare agli obiettivi dello sviluppo sostenibile

Una iniziativa che punta a rendere la biodiversità concreta, misurabile e a riportarla ad una dimensione tangibile per tutti, attraverso i sensi: gusto, vista, tatto, olfatto ed udito

Seminati si svolgerà a Roma all’Orto botanico in Largo Cristina di Svezia 23A il 12 febbraio. Nella Capitale gli orti urbani sono una grande realtà. Nel “laboratorio verde” verranno coinvolti ortisti e non solo in iniziative volte alla sensibilizzazione sull’agrobiodiversità perché possano, con le loro azioni, essere soggetti attivi, partecipi alla sostenibilità urbana con piccoli gesti che fanno una grande differenza

Il lavoro muove da una App (DATAR), strumento di valutazione della diversità delle specie agricole per la resilienza dell’agrobiodiversità, per nutrire e proteggere il pianeta. L’App nata per supportare i sistemi di produzione di piccoli produttori nei paesi in via di sviluppo, verrà adattata e applicata per acquisire nuove informazioni e migliorare la produzione negli orti urbani romani.

Il progetto è stato organizzato da una sinergia di istituzioni: Alliance Bioversity International – CIAT, Ente Parco regionale dell’Appia Antica, Orto Botanico di Roma, Platform for Agrobiodiversity Research, Zappata Romana.

Seminati – Rural city lab all’orto botanico

Seminati – Rural city lab allOrto Botanico di Roma prevede, nell’ambito dell’Agri-food, lo svolgimento di alcuni percorsi di scienza aperta, service learning e digitalizzazione per l’avvicinamento e la sensibilizzazione dei partecipanti (associazioni di ortisti, di cittadinanza attiva e scuole) agli obiettivi di sviluppo sostenibile.

I laboratori promossi, che saranno gratuiti e vedranno l’alternanza di appuntamenti on line e in presenza a partire dalla seconda metà di febbraio, riguarderanno:

  • Produrre semi e costruire e gestire una banca di semi;
  • Riconoscere le piante spontanee, risorse alimentari alla portata di tutti;
  • Compostaggio dal balcone all’orto: l’economia circolare dei rifiuti;
  • Gli insetti nell’orto: bugs hotel, alveari e zanzare;
  • Misurare la presenza della agrobiodiversità.

I laboratori vedranno la partecipazione dei proponenti il progetto per comunicare alcune buone pratiche a stakeholder quali associazioni di ortisti e della cittadinanza attiva, scuole e istituzioni.

Uno scambio di collaborazioni per l’insegnamento e la ricerca

Il progetto è finanziato dall’Alleanza CIVIS, pioniera nell’iniziativa “Università europee”, ideata dalla Commissione europea come spazio collaborativo per l’insegnamento e la ricerca e in cui avvengono scambi culturali innovativi, dove si esercita un’azione responsabile dei cittadini all’interno dell’Europa e delle sue istituzioni. L’Alleanza Civis vede la partecipazione di: Aix-Marseille Université (Francia), National and Kapodistrian University of Athens (Grecia), University of Bucharest (Romania), Université Libre de Bruxelles (Belgio), Universidad Autónoma de Madrid (Spagna), Sapienza Università di Roma (Italia), Stockholm University (Svezia), Eberhard Karls Universität Tübingen (Germania) e University of Glasgow (Scozia).

La giornata del 12 febbraio, in questo ambito, inizierà a partire dalle ore 10 con una tavola rotonda di presentazione del progetto a cui parteciperanno: Fabio Attorre (Direttore Orto Botanico), Alma Rossi (Direttore del Parco dell’Appia Antica) e Daniela De Leo (Prorettrice al Public Engagement dell’Università La Sapienza), Paola De Santis (Alliance Bioversity International and CIAT) e Luca D’Eusebio (Zappata Romana).
Seguiranno alcune brevi introduzioni ai temi del progetto:

  • L’agrobiodiversità nel nostro sistema (Paola De Santis, Alliance Bioversity International and CIAT);
  • Biodiversità in natura e nell’orto (Dr Nicola Tormen, World Biodiversity Association);
  • Gli orti urbani a Roma, un network in crescita (Silvia Cioli, Zappata Romana);
  • Progetto INCREASE: Condividi il fagiolo. Un esempio di Scienza partecipata: (Prof. Roberto Papa, Università Politecnica delle Marche).

Seguirà una beve visita guidata all’Orto Botanico alle 12.30.

Per partecipare all’appuntamento in presenza è necessario il Green Pass.

Gli appuntamenti sono tutti gratuiti. La partecipazione agli eventi on line è aperta a tutti previa registrazione inviando una mail a zappataromana@gmail.com.
La partecipazione agli eventi on site è aperta previa registrazione con email a zappataromana@gmail.com nei limiti dei posti disponibili.

Contatti e informazioni

zappataromana@gmail.com

Social

Facebook: https://www.facebook.com/seminati
Twitter: #SEMINATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI