martedì, Maggio 18, 2021
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroEventi e IniziativeThe Living Chapel, l'armonia della bellezza

The Living Chapel, l’armonia della bellezza

Viene inaugurata oggi all’Orto botanico della Sapienza nel cuore di Trastevere, The Living Chapel, una cappella vivente realizzata con materiale di riciclo e rivestita interamente da piante e alberi con l’aggiunta di un sistema musicale che funziona tramite acqua.

Diciamo subito che se si volesse parlare di armonia, quale immagine migliore e più rilassante di questa? L’idea è del compositore australiano-canadese Julian Darius Revie, uno spazio dove natura, arte, musica e architettura si fondono per sensibilizzare, tanto più che oggi è la giornata mondiale dell’ambiente, al rispetto e alla salvaguardia del nostro pianeta.

La Sapienza insieme all’Orto botanico ha aderito all’iniziativa contribuendo a ospitare ed allestire la Cappella vivente, The Living Chapel. Partner del progetto Fao e Plant for Planet, Global Catholic Climate Movement, Penn State University di Philadelphia, Università della Tuscia e Regione Lazio.

Il progetto trae spunto dall’enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco e dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Julius Darius Reviel ha voluto realizzare, facendosi supportare da 100 studenti volontari, l‘ambiente della Porziuncola di San Francesco che oltre ad essere una delle figure più mistiche del cattolicesimo è anche tra quelle più “ecologiste” molto prima dell’arrivo dell’Agenda 2030.

The Living Chapel, l'armonia della bellezza

The Living Chapel ha la struttura in alluminio riciclato ed è ricoperta da tremila piante ornamentali permanenti e da migliaia di giovani alberi provenienti dalle foreste del centro Europa. Completa questa straordinaria architettura green la presenza di una collezione di frutti antichi originari dell’Umbria.

The Living Chapel, la musica in un paradiso verde

The Living Chapel esprime l’idea di armonia non solo per la bellezza del verde ma per la musica generata dall’acqua. Sono state, infatti, create delle installazioni sonore costituite da barili di petrolio riciclati e rigenerati in strumenti musicali che, animati da un flusso di gocce d’acqua, creano una sinfonia musicale continua.

Come spiegato dal direttore dell’Orto botanico, Fabio Attorre, ad ADN Kronos, “C’è la necessità di riconnettersi con la natura e di adottare modelli di sviluppo sostenibile. Sono contento che siamo riusciti a portare il messaggio attraverso quest’opera realizzata in un momento difficile come quello che stiamo vivendo”.

Al termine dell’estate la struttura sarà smontata e gli alberi saranno donati per il recupero di aree verdi e per la creazione di nuovi giardini. The Living Chapel diventerà parte del movimento dell’Unep, One Trillion Tree.

Sarà possibile visitare La Cappella vivente nelle giornate di apertura dell’Orto botanico, dal lunedì alla domenica 9.00-18.30 con prenotazione obbligatoria.

Il pubblico interessato alla cerimonia di inaugurazione dell’iniziativa The Living Chapel potrà seguire la diretta sul canale facebook della manifestazione.

Leggi anche

 

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani in contatto

4,050FansLike
1,581FollowersFollow
6FollowersFollow
478FollowersFollow
spot_img

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia la tua email e rimani sempre aggiornato con le nostre news.
Qui la tua privacy è al sicuro, nessuna traccia di spam.

I PIù LETTI

spot_img