Tilde and Flor, le borse che nascono dalla carta da parati

Tilde & Flor è il marchio delle eleganti borse che nascono dal riuso della carta da parati. Il marchio di moda e design che crea pezzi unici guardando alla sostenibilità e al riciclo

0

Tilde and Flor è il marchio di moda e design che ha creato delle nuove borse a partire dal riciclo della carta da parati. Se infatti fino ad ora, pensavate che la carta da parati si usasse solamente come rivestimento delle pareti delle nostre case, vi sbagliavate. O almeno non più grazie a una geniale idea di Arianna Cappellini.

Il progetto nasce a Firenze nel 2017 da una originale e anche un po’ folle idea di Arianna Cappellini. Un’idea arrivata dopo lunghe osservazioni, momenti di riflessione e di studio. Arianna, da stylist e appassionata di fotografia oltre che da esperta di progettazione di allestimenti di eventi, fiere ed interni, è riuscita a combinare passioni ed esperienze nella realizzazione dei suoi pezzi di design.

L’idea è stata quella di realizzare delle borse da giorno, ma anche per occasioni speciali con il riuso della carta da parati. Proprio quella che siamo abituati a vedere solitamente nelle nostre case per il rivestimento delle pareti, ma che viene utilizzato anche come ornamento di mobili e accessori.

Perché la carta da parati

Anche se comunemente si parla di “carta”, infatti, la carta da parati è un materiale tecnico speciale che risulta essere resistente nel tempo e alle intemperie. Si tratta dunque di un materiale in realtà molto versatile, pratico e unico. Tutte caratteristiche che Arianna, nell’osservarlo, ha ritenuto molto vantaggiose e sfruttabili per la creazione delle sue borse. Il tutto all’insegna della sostenibilità.

Tilde and Flor, le borse che nascono dalla carta da paratiTra i diversi tipi di carta da parati, la tipologia che il marchio ha scelto per la realizzazione dei suoi oggetti di design, è la carta da parati vinilica. Questa tipologia di carta da parati è costituita da uno strato di carta ricoperto da pvc che la rende impermeabile. Grazie a questo materiale è possibile realizzare borse resistenti e anche facilmente smacchiabili.

Le borse Tilde and Flor hanno inoltre uno stile molto originale. Si tratta infatti di pezzi unici dal sapore vintage, un po’ retro’, capaci di richiamare le trame di ambienti della nostra infanzia o della nostra quotidianità. Oggetti che non si limitano ad essere freddi oggetti, ma che riescono a parlare, raccontando storie e immagini di vita. Il tutto, con un tocco di eleganza che caratterizza le grandi firme della moda.

Come nasce una borsa Tilde and Flor

La carta da parati viene attentamente selezionata e riciclata, ed è proveniente dai cataloghi delle aziende produttrici. Tutto il lavoro è fatto con un’ attenzione particolare alla sostenibilità, alla politica del riuso di materiali che rievocano ambienti, situazioni ed emozioni.
Il processo per la creazione delle borse Tilde and Flor è completamente artigianale. I passaggi sono esattamente gli stessi che vengono ripetuti per la produzione delle borse in pelle e in tessuto.

Una volta disegnato e creato il modello, la carta da parati viene successivamente assemblata, un procedimento molto delicato affidato per questo alle mani esperte di un artigiano. L’azienda, per la creazione di queste borse, può vantare la splendida collaborazione con la modellista Daniela Meucci di Memar, storica manifattura italiana di cappelli, borse e altri accessori personalizzabili.

Le borse Tilde and Flor sono Waterproof

Ma non è finita qui! Si, perché le borse Tilde and Flor, grazie alla particolarità del materiale utilizzato, oltre che risultare pratiche e versatili, sono anche resistenti all’acqua. Si asciugano velocemente e questo permette di proteggerle dalla pioggia. La stessa pulizia risulta facile e veloce, bisogna soltanto fare un po’ di attenzione come per una qualsiasi altra borsa in pelle.

Può essere velocemente lavata a mano, non in lavatrice e con sapone naturale neutro. Per togliere la polvere, basta invece tamponare delicatamente la sua superficie con un panno umido.

Tutte le fasi della sua produzione, da principio alla fine, avvengono all’interno del laboratorio-punto vendita “Adorno e Decoro”, aperto dalla stessa Arianna a Firenze in via Vittorio Emanuele II. Nel Laboratorio, non solo è possibile trovare e scoprire le borse che nascono dal riciclo della carta da parati, ma anche tanti oggetti e accessori che riflettono perfettamente la filosofia di fondo dell’ideatrice che vuole raccontare rievocando e riusando.

Un magnifico connubio di creatività e sostenibilità che da’ vita ad oggetti di design alla moda ed eleganti.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta