lunedì, Ottobre 18, 2021
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAltroCulturaUna serata FAI d’Estate sul Colle dell’Infinito: Paolina Leopardi racconta Mozart

Una serata FAI d’Estate sul Colle dell’Infinito: Paolina Leopardi racconta Mozart

A seguito dell’accordo firmato nel 2017 tra il Comune di Recanati, il FAI (Fondo Ambiente Italiano), il Centro Nazionale di Studi Leopardiani e il Centro Mondiale della Poesia e della Cultura ‘Giacomo Leopardi’, sono state affidate alla Fondazione la valorizzazione culturale e la gestione di una parte degli spazi del Centro Nazionale di Studi Leopardiani e di quella porzione del Colle conosciuta come Orto delle Monache.

L’obiettivo del FAI è stato quello di realizzare un progetto di valorizzazione e restauro che mettesse in relazione i due aspetti del Colle dell’Infinito: quello paesaggistico e quello filosofico e poetico.

A pochi passi dalla casa natale di Giacomo Leopardi, infatti, nell’orto dell’antico Monastero di S. Stefano, il poeta ambientò la celebre poesia L’Infinito. L’Orto sul Colle dell’Infinito è quindi il culmine di una vera e propria “visita guidata” dentro la poesia, che, grazie al FAI e alla sua opera di valorizzazione, invita, tra proiezioni immersive e coinvolgenti esperienze, a riscoprire la storia, il significato e il valore universale di pochi versi, capolavoro della cultura italiana.

Mozart e Recanati

Era l’estate del 1770 quando il quattordicenne Wolfgang Amadeus Mozart e suo padre Leopold transitarono per Recanati, nel viaggio che da Civita Castellana doveva portarli a Bologna.

Il 28 agosto, in occasione dei 250 anni da quel passaggio, alle ore 20.15, il FAI, nell’ambito delle sue Sere d’Estate, propone all’Orto sul Colle dell’Infinito la prima esecuzione assoluta di “Paolina Leopardi racconta Mozart”, un recital, acuto e sorprendente, tratto dalla biografia del grande musicista scritta dall’amata sorella di Giacomo nel 1837.

Un recital unico tra storia, musica e poesia

Lo spettacolo – tra i più interessanti appuntamenti nel calendario delle Sere FAI d’Estate 2020 – nasce da una proposta di Nino Criscenti, con la drammaturgia e la voce recitante di Sonia Bergamasco e il pianoforte di Marco Scolastra, che eseguirà musica del celeberrimo compositore austriaco, nello specifico: Allegro moderato dalla Sonata KV 330; Otto variazioni su un lied olandese KV Anh. 208; Adagio dalla Sonata KV 280; Fantasia in do minore KV 475; Rondo in re maggiore KV 485; Fantasia in re minore KV 397).

Per ragioni di sicurezza è obbligatoria la prenotazione disponibile sino alle ora 12 di venerdì 28 agosto. Qui per prenotarsi.

Il costo dei biglietti è di: 10 Euro per gli iscritti FAI; 10 Euro per i residenti nel comune di Recanati; 10 Euro i ridotti dai 6 ai 18 anni; 16 Euro il biglietto intero.

Fonti ed immagini: 

FAI – Fondo Ambiente Italiano

Leggi anche:

Torna a splendere (ed ammaliare) il Colle dell’Infinito

Giornate FAI 2020, “Ti apriamo le porte dell’incredibile”

spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani in contatto

4,184FansLike
1,641FollowersFollow
6FollowersFollow
513FollowersFollow
spot_img
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI