RicicloAperto, torna l’iniziativa Comieco

Il 27, 28 e 29 marzo 2019 torna l’appuntamento annuale di RicicloAperto all'interno della 2° edizione del Mese del Riciclo di Carta e Cartone

0

L’ evento RicicloAperto, giunto quest’anno alla sua 2° edizione, apre le porte degli impianti della filiera del riciclo di carta e cartone (oltre 100), a scuole, cittadini, istituzioni, media e tutti coloro che sono interessati a capire, assistendo in diretta alle varie fasi del processo industriale, cosa succede a carta e cartone una volta conferiti negli appositi contenitori. Il RicicloAperto è una iniziativa organizzata da Comieco con Federazione Carta e Grafica, Assocarta, Assografici e Unirima, e col patrocinio di Anci e Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. L’evento giunge a chiusura di marzo come mese del Riciclo della Carta e del cartone.

RicicloAperto, quali obiettivi?

un miglioramento del dibattito sui temi ambientali legati al riciclo dei rifiuti e dell’informazione sui packaging sostenibili e sulla prevenzione;
– la valorizzazione delle esperienze locali e dei risultati della filiera del riciclo;
la mobilitazione dei cittadini nel fare e far fare sempre meglio la raccolta differenziata;
educare i più giovani ad un uso consapevole delle risorse e far scoprire il valore industriale del riciclo di carta e cartone.

RicicloAperto, le domande

Diverse le domande che vengono in mente a proposito del riciclo. Come si riciclano la carta, il cartone e il cartoncino? Che fine fanno migliaia e migliaia di giornali, sacchetti e scatole che ogni giorno vengono raccolti dai cittadini in modo differenziato? Siamo sicuri che carta e cartone che differenziamo vengano effettivamente riciclati?
Quali sono le regole da seguire per fare una raccolta differenziata di qualità?

Image by Ben Kerckx from Pixabay

RicicloAperto intende rispondere a queste domande mostrando dal vivo la realtà del riciclo dei materiali a base cellulosica, facendo “toccare con mano” gli aspetti più importanti e meno conosciuti del ciclo del riciclo. Per questo motivo, l’evento punta alla massima trasparenza, “accompagnando” i partecipanti alla scoperta delle tipologie di impianto coinvolte nei processi del riciclo.

Durante la manifestazione i visitatori potranno “toccare con mano” la realtà dei macchinari che sono i protagonisti dei diversi processi:

piattaforma di selezione: impianto nel quale gli operatori eliminano il materiale estraneo come ferro, plastica e altre impurità. La carta selezionata viene pressata e legata in grosse balle per ottimizzarne la movimentazione e il trasporto. La piattaforma di selezione trasferisce il materiale cellulosico alla cartiera;

cartiera: qui si ricicla il macero proveniente dalla raccolta differenziata. Avviando il macero prima al pulper che lo spappola e poi alla macchina continua per ridargli la forma originaria, la cartiera produce grandi bobine di carta. Le ribobinatrici e le taglierine producono poi rotoli o formati di varie misure che le cartiere forniscono su ordinazione alle cartotecniche;

cartotecnica: negli scatolifici carta, cartone e cartoncino vengono progettati, tagliati, piegati e trasformati in scatole, scatoloni, astucci, sacchi e molti altri oggetti; ma non solo: si studiano soluzioni innovative e rispettose dell’ambiente e gli scarti di lavorazione vengono rinviati a loro volta in cartiera.

Il 27, 28 e 29 marzo, tutti alla scoperta del riciclo, dunque, per saperne di più e imparare a volerci bene: noi e l’ambiente.

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News

Lascia una risposta