Cambiamenti climatici, le lumache cambiano colore, il guscio diventa giallo

Un fenomeno riscontrato da un team di ricercatori olandesi in seguito ad uno studio che ha visto all’opera volontari scesi in campo per analizzare come le lumache “cittadine”, attraverso il colore del guscio, variano la temperatura interna

0

Vi starete chiedendo: ma come le lumache non sono dannose perché mangiano l’insalata? Eh si, negli orticelli riescono a creare disastri, anche se risultano tanto simpatiche le lumache. Da questo studio però, emergono aspetti insoliti.

Nel nostro pianeta ormai da tempo i cambiamenti climatici incidono fortemente sugli ecosistemi arrivando a modificare i comportamenti di ogni specie.

Per approfondire questo argomento il gruppo di ricerca guidato da Menno Schilthuizen dell’Università di Leida ha studiato l’adattamento delle lumache della specie Cerea nemoralis, la chiocciola della famiglia Helicida, più comune in Europa, per capire come riesca a modificare il colore del guscio a seconda della variabilità del clima.

In particolare i ricercatori, tramite SnailSnap, un’applicazione per smartphone, sono riusciti ad analizzare un grande quantitativo di immagini di lumache dei Paesi Bassi, coinvolgendo anche tutti i cittadini olandesi appassionati di scienza.

La lumaca Cerea femoralis può presentare vari colori: rosa, gialla o marrone e sul guscio fino a 5 striature differenti e essendo sensibile alle variazioni di temperatura, il suo guscio potrebbe diventare più chiaro per farla stare più “fresca”.

Grazie all’app, gli studiosi hanno potuto dare ai volontari le linee guida generali sul tipo di lumache da fotografare, lasciando loro l’incarico di scattare le foto e di caricarle sull’app.

Sono state raccolte circa 8000 foto sul server e analizzate da un algoritmo appositamente creato per lo studio, classificandole in 3 fasce: colore del guscio, numero di striature, ambiente.

Lo studio ha rilevato che, per effetto del riscaldamento, le lumache hanno maggiore probabilità di diventare gialle piuttosto che rosa . Ma non è finita qui, è risultato che nei centri urbani, il numero di striature sui gusci non è basso ma intermedio. Questo abbinamento di colore e striature sul guscio, porta a presupporre si tratti di un sistema di termoregolazione interna delle lumache.

Menno Schilthuizen e il suo gruppo stanno già pensando di analizzare il piumaggio degli uccelli urbani utilizzando il loro progetto.

 

Foto: Pixabay

Fonte : People For Planet

 

Caro Lettore,

Green Planet News è un quotidiano indipendente, "aperto" e accessibile a tutti. Ogni giorno realizziamo tanti articoli con foto di qualità perché crediamo nel giornalismo come missione e nell'informazione come servizio ai lettori. La nostra è una voce libera, ma la scelta di non avere un editore forte cui dare conto comporta che i nostri proventi siano solo quelli della pubblicità, oggi in gravissima crisi. Siamo un gruppo di giornalisti professionisti che hanno attraversato e vissuto sulla propria pelle le difficoltà dell'editoria e che per questo hanno scelto di mettersi in proprio. Per questo motivo ti chiediamo di supportarci, con una piccola donazione a partire da 1 euro. Il tuo gesto ci permetterà di continuare a fare il nostro lavoro con la professionalità che ci ha sempre contraddistinto e con la tua donazione, inoltre, potremo prevedere tante nuove iniziative, nuove sezioni del giornale, contributi, collaborazioni inedite e offrirti una informazione sempre più attenta e curata. Stiamo lavorando anche ad un importante progetto sociale dedicato ai territori difficili delle nostre città che il tuo aiuto potrà contribuire a realizzarsi in maniera totale. Grazie.


Sostieni Green Planet News


Lascia una risposta