lunedì, Giugno 27, 2022
38.4 C
Roma
spot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
HomeAttualità“Dicono che”, la serie podcast che ci spiega le sfide della sostenibilità

“Dicono che”, la serie podcast che ci spiega le sfide della sostenibilità

Un’idea intelligente per informare, divertendo e sensibilizzando

Chora Media, in collaborazione con il Gruppo Hera, lancia “Dicono che”, una serie podcast dedicata alla sostenibilità e a temi centrali quali economia circolare, decarbonizzazione, plastica, mobilità sostenibile, acqua e rifiuti. Un modo per sfatare falsi miti e saperne di più grazie al contributo di esperti del settore, in modo leggero ma incisivo e scientifico

Termini quali economia circolare, decarbonizzazione, mobilità sostenibile sono oggi di uso comune e per questo è bene comprenderne esattamente il significato per conoscere le conseguenze che comportamenti non corretti possono causare. Il cambiamento climatico ed i suoi effetti drammatici sul nostro pianeta non rappresentano uno scenario futuro ma una drammatica realtà. Basta vedere quanto la siccità sta danneggiando le colture nell’Italia del nord, con i fiumi con portate significativamente inferiori rispetto alle medie storiche del periodo.

Foto di Yan Krukov da Pexels

Fondamentale diventa quindi conoscere, informarsi, sapere come condizionare ogni nostro comportamento quotidiano guardando al futuro del pianeta. Come possiamo, realmente, con le nostre azioni, fare la differenza?

Il mondo della scienza sono ormai decenni che urla forte il suo grido di allarme. Invertire la rotta è però molto difficile, ma ciascuno di noi può fare la sua parte e dare un contributo concreto per un mondo più green e sostenibile. Anche per questo è così importante fare chiarezza.

A tal fine nasce un’idea estremamente intelligente dalla collaborazione tra il Gruppo Hera, che gestisce la fornitura di servizi energetici e ambientali a cittadini e imprese con l’obiettivo di costruire un nuovo modello di sviluppo economico del territorio, nel rispetto dell’ambiente, e Chora Media, una podcast company italiana, nata nel 2020, che vuole dare voce a una vasta gamma di narrative autentiche, attraverso un’unione non convenzionale di formati.

Si chiama “Dicono che” una serie di podcast scritta da Gianpiero Kesten, podcaster e conduttore radiofonico che, dal 2019, produce quotidianamente “Cose Molto Umane”, uno dei podcast attualmente più ascoltati in Italia. Nei singoli episodi, 7 da 15 minuti ciascuno, dedicati a maltempo, decarbonizzazione, economia circolare, plastica, acqua, lavoro e mobilità sostenibile, Kesten dialoga con un’esperta o un esperto, cercando di rispondere alle domande più comuni, emerse anche da sondaggi in alcune community social e non solo.

Grazie ad un tono leggero, con grande semplicità ma con contenuti scientifici, si spiega agli ascoltatori come provare a vincere la sfida della sostenibilità. “Dicono che” è disponibile su tutte le app free (Spotify, Apple Podcast, Spreaker, Google Podcast), su Choramedia.com e sul sito www.gruppohera.it/podcast, con un nuovo episodio online ogni giovedì a partire dal 10 febbraio fino al 24 marzo.

Gli appuntamenti

10 febbraio – “È soltanto maltempo” con Luca Mercalli (meteorologo, climatologo, divulgatore scientifico italiano)
17 febbraio – “Differenziare non serve. Alla fine va tutto insieme” con Emanuele Bompan (giornalista ambientale e geografo)
24 febbraio – “Il futuro è nell’elettrico” con Anna Donati (Coordinatrice Gruppo di lavoro Mobilità sostenibile di Kyoto Club)
3 marzo – “Decarbonizzazione = energie rinnovabili” con Massimo Tavoni (Professor of Climate Economics al Politecnico di Milano e Direttore dell’European Institute on Economics and the Environment)
10 marzo – “La transizione è un’occasione solo per i giovani” con Sara Segantin (scrittrice e curatrice per il programma Geo di Rai 3 di una rubrica su giovani e ambiente)
17 marzo – “La plastica non fa bene all’ambiente” con Renato Zelcher (presidente di EuPC European Plastics Converters)
24 marzo – “L’acqua in bottiglia è più sicura”con Donato Berardi (direttore del Laboratorio REF Ricerche)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -spot_img

I PIù LETTI