venerdì, Aprile 12, 2024

Rome 21°C

Colorare l’estate con le spiagge delle Canarie

Colorare l’estate con le spiagge delle Canarie
Colorare l’estate con le spiagge delle Canarie, Isole Playa de Vueltas La Gomera, per gentile concessione dell'Ufficio Stampa DAG Communication

E a fare da sfondo il colore dell’Oceano con le sue acque cristalline, verdi, azzurre e blu profondo e paesaggi ogni volta differenti: distese di dune, paesi di pescatori, foreste preistoriche, scogliere a picco sul mare.

Ognuno di noi inizia a fare i conti con quella che sarà la propria estate. È questo il momento di muoversi e iniziare a pianificare ed organizzare i nostri giorni di vacanza.

Lo stress di un anno di lavoro ci invita a preferire soluzioni che sappiano coniugare riposo e divertimento da vivere nella natura. Le isole Canarie, con le sue spiagge, offrono sicuramente un’accoglienza in grado di combinare queste esigenze.

I colori delle spiagge delle Canarie fanno da sfondo ad angoli di natura con la sabbia dalle tonalità cangianti, che va dal bianco della spiaggia Morro Jable a Fuerteventura, al nero della spiaggia di Tenerife Playa de la Arena. Bagnate dalle acque dell’Oceano e contornate da paesaggi ogni volta differenti, per dare alla nostra estate il colore della meraviglia.

Spiaggia Morro Jable a Fuerteventura, per gentile concessione dell’Ufficio Stampa DAG Communication

Sono 1500 i chilometri di costa per un totale di oltre 500 spiagge. Tra le più famose non si possono non ricordare: Playa de Maspalomas (Gran Canaria), nota proprio per le sue dune di sabbia dorata; Playa de Papagayo (Lanzarote): famosa per le sue acque trasparenti; e Playa de Puerto Naos (La Palma): conosciuta per la sua sabbia nera vulcanica. Ma non finiscono qui e per questo vi diamo qualche consiglio se cercate soluzioni alternative ma ugualmente suggestive.

Oltre alla più famosa Morro Jable a Fuerteventura si trova la spiaggia il Risco del Paso sulla costa meridionale dell’Istmo di Jandía, nel comune di Pájara. Essendo una zona pianeggiante, le maree spesso creano lagune dove spicca la vegetazione che fornisce riparo per le specie di uccelli endemici e migratori.

Visitare Risco del Paso offre un’esperienza unica di sole e mare, un bagno in acque calme, turchesi e cristalline, e una lunga passeggiata su sabbie bianche che si perdono all’orizzonte. Essendo una zona tradizionalmente ventosa, soprattutto nei mesi estivi, è ideale per gli sport acquatici come il windsurf e il kitesurf.

Tra le spiagge delle Canarie è talmente interessante da essere considerata una tappa obbligata: Las Conchas si trova sull’isola di La Graciosa, la più piccola delle perle dell’arcipelago delle Canarie. Dal paesino di Caleta del Sebo si raggiunge in bici o anche a piedi, si impiegano circa 45 minuti dal centro abitato, per raggiungere la sua sabbia dorata e godersi l’azzurro dell’Oceano.

Situata a Guía de Isora, nel sud di Tenerife, Playa de Abama è un luogo raccolto, a forma di conchiglia, ideale per rilassarsi, disconnettersi e godere dei magnifici tramonti con il profilo dell’isola di La Gomera sull’orizzonte.

Ha il vantaggio di essere una spiaggia con accesso sicuro al mare, tutti potranno godere del divertimento fra il bagnasciuga e la sabbia chiara.

La spiaggia Honda di Lanzarote si trova tra Puerto del Carmen e Arrecife sulla costa occidentale dell’Isola, le acque che la bagnano sono solitamente calme, nonostante sia un luogo spesso battuto dal vento costante.

La spiaggia è circondata da una passeggiata che offre una varietà di servizi come bar, ristoranti e negozi, dove i visitatori possono gustare piatti locali o semplicemente rilassarsi con una bevanda fresca ammirando il panorama sull’oceano. Per chi è in partenza oppure appena arrivato sull’isola può essere comoda perché vicina all’aeroporto.

A pochi metri da Puerto de la Estaca, gli amanti della natura potranno godere di questa spiaggia praticamente incontaminata. Dopo aver attraversato un piccolo tunnel, si arriva a Cala de Timijiraque.

Come la più conosciuta Playa de Puerto Naos, sulla costa orientale, la spiaggia di Echentive, nel sud di La Palma, ha una sabbia nera. È anche chiamata Playa Nueva perché è una delle spiagge più recenti dell’isola: si è infatti formata nel 1971 in seguito all’eruzione del vulcano Teneguía.

Playa de Echentive o Playa Nueva de Fuencaliente La Palma, per gentile concessione dell’Ufficio Stampa DAG Communication

È lunga circa 275 metri e, nonostante il suo aspetto selvaggio, è facilmente raggiungibile in auto o percorrendo alcuni sentieri. Custodisce un segreto, anche nei giorni di mare mosso, nasconde delle spettacolari pozze naturali in cui è possibile fare un bagno rilassante.

La Playa de Vueltas si trova in una baia dell’Isola di La Gomera, è incorniciata da scogliere imponenti e la sua sabbia è quella nera tipica delle isole vulcaniche. Le acque turchesi creano un effetto di contrasto con la spiaggia scura, offrendo uno spettacolo da ammirare.

È in una posizione riparata dai venti, quindi le sue acque sono calme e ideali per il nuoto e lo snorkeling. Si affaccia sulla spiaggia un lungomare ricco di vita con caffetterie, ristoranti e negozi che favorisce il passeggio all’ora del tramonto.

ALTRI ARTICOLI
nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

i più letti

Newsletter

Gli articoli della settimana direttamente sulla tua email

Newsletter